Il cimitero di Atari
di
Efesto
2

It sold around a million and a half copies, but Atari had over-produced the game, making something like 4 million, and then ended up dumping all these carts. It’s still the 8th all-time best-selling Atari cart. It probably wouldn’t have sold as many if it weren’t E.T., but then again I would have had more time. – Howard Scott Warshaw: Autore, fra altri, di E.T. – The Extra Terrestrial per Atari 2600

L’anno è il 1983, e l’industria dei videogiochi americana sta entrando in una crisi da cui si risolleverà solo negli anni successivi grazie a macchine di produzione giapponese come il NES e il Sega Master System.

Fra le cause principali della crisi troviamo la saturazione del mercato delle console casalinghe, con macchine come il Magnavox Odyssey, di cui si è gia parlato Qui, l’Atari 2600, l’Atari 5200, il ColecoVision e altri.
Il tutto aiutato dalla presenza di mediocri giochi “portabandiera” per le console più popolari.

È ricordato con particolare infamia il porting di pac-man per Atari 2600, caratterizzato dalla presenza di barrette, invece delle canoniche palline, da far ingurgitare al nostro uomo palletta, dai fantasmini glitcherosi e dal machiavellico labirinto, decisamente mal studiato rispetto alla controparte arcade.

Mostra Approfondimento ∨

Il videogioco di E.T. The Extra Terrestrial, trasposizione diretta del film, forte di una golosa licenza e secondo videogioco Tie-In mai prodotto nella storia dei videogiochi. (Il primo era il videogioco basato su Godzilla)
Sviluppato e concepito in appena 6 settimane, è ancora oggi considerato fra i peggiori videogiochi di tutti i tempi e fra i più venduti da Atari.

Mostra Approfondimento ∨

L’aver puntato su questo generi di capolavori (si stimano fra i 2 milioni e mezzo e 3 milioni e mezzo di cartucce di E.T. invendute) ha portato Atari al compimento del vero fatto simbolico della crisi dell’83 e fulcro di questo articoletto: l’Atari video game burial.

Nel settembre dell’83, l’Alamogordo Daily News, giornale locale della città di Alamogordo, nel New Mexico, una piccola comunità a due passi dal deserto, riporta la notizia dell’avvistamento di una serie di camion trasportanti cartucce per console Atari 2600 e 5200, sistemi Atari e scatole completamente distrutti.
I camion provengono da un magazzino Atari a El Paso e sono i fondi di magazzino degli invenduti.
La destinazione dei camion è un deposito di scarico nel deserto, un buco, una discarica, che verrà poi rinchiusa con cemento.

La leggenda vuole che i giochi seppelliti lì dentro siano per la maggiorparte copie invendute di E.T. The Extra Terrestrial.

Aree Tematiche
RetroComputing Storia Videogames
Tag
lunedì 22 agosto 2011 - 12:58
Edit

Lega Nerd Podcast

Lega Nerd Live

LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd