Niko Alm, pastafariano

10 anni fa


La sua richiesta era sensata: che al pastafarianesimo fosse data la stessa importanza delle altre religioni. Lo «Spaghetto Volante», Dio dei pastafariani, la religione parodistica nata in Kansas sette anni fa e che si pone come un’alternativa alla teoria dell’evoluzione di Darwin, è diventato un simbolo di culto per gli ironici e miscredenti navigatori del web. In questi giorni l’ufficio dei trasporti di Vienna ha dato luce verde allo scolapasta come copricapo religioso su una foto della patente di guida. Un caso che fa sorridere, ma anche discutere.

Il protagonista della vicenda è un imprenditore e ateista convinto, Niko Alm. Tre anni fa il giovane austriaco aveva presentato la relativa istanza, che ora ha avuto l’ok (inaspettato) dai funzionari dell’ufficio trasporti della Bundespolizeidirektion di Vienna. Se viene accettato il copricapo tenuto per motivi religiosi sulle fototessere di documenti d’identità, di guida e passaporti – la motivazione di Alm – allora perchè non può valere lo stesso principio per i pastafariani, gli «adepti» del pastafarianesimo. La foto con lo scolapasta in testa è stata scattata dallo stesso Alm che a suo tempo l’aveva consegnata personalmente ad un funzionario dell’ufficio competente.

Epic Win sul sistema per Niko Alm, imprenditore austriaco che, dopo aver sostenuto accertamenti psichiatrici, si è visto riconoscere il diritto di portare il sacro colapasta nella foto della patente.

Del Pastafarianesimo abbiamo già ampiamente parlato qui, quo, qua e .

He boiled for our sins! RAmen!

Via Corriere | Church of the Flying Spaghetti Monster

Patente ed assicurazione obbligatoria per Droni? Facciamo chiarezza!
Patente ed assicurazione obbligatoria per Droni? Facciamo chiarezza!
L'eterna lotta tra scienza ed etica
L'eterna lotta tra scienza ed etica
Kopimi: il file sharing è ora religione ufficiale in Svezia
Kopimi: il file sharing è ora religione ufficiale in Svezia
Kopimi: il file sharing è ora religione ufficiale in Svezia
Kopimi: il file sharing è ora religione ufficiale in Svezia