Play For Japan: The Album

10 anni fa

4 minuti

La sfida che attende il Giappone è enorme e senza precedenti. Persone da tutto il mondo stanno già dando una mano, aiutando il Paese a rialzare la testa e ricostruire. Come cittadini del mondo, questo legame ci unisce e ci rafforza.

Nel settore dei videogiochi, i compositori come me hanno il compito di coinvolgere il giocatore usando la musica. Anche la musica crea dei legami, ispirando chi ascolta a condividere la sua passione con gli altri.

È con questo spirito che numerosi compositori, musicisti e artisti di talento si sono riuniti, dall’Oriente all’Occidente, per registrare un album di beneficenza. È giusto e naturale che dei creativi come noi, che hanno il compito di ispirare gli altri, ora si incontrino superando le frontiere per aiutare chi ne ha bisogno.

Vogliamo farvi ascoltare la nostra speranza per un futuro migliore, dare voce al coraggio e alle preghiere di tutto il mondo.

Questo profondo legame unisce tutti noi.

Non siete soli.

AKIRA YAMAOKA

Play For Japan è un progetto nato come conseguenza del terremoto e dello tsunami che hanno colpito il Giappone l’11 marzo.

L’intero mondo si è commosso nel vedere una nazione devastata da un giorno all’altro, anche se come al solito è stata una cosa decisamente temporanea. Una volta finita l’ondata di notizie trasmesse dai TG italiani, molti si sono dimenticati in fretta della tragedia avvenuta ben poco tempo fa, si è strumentalizzato enormemente il disastro di Fukushima per le campagne politiche e passata anche questa fase la tragedia è scomparsa dalle menti di molti.

Tuttavia il lavoro da fare per ricostruire le parti distrutte del Giappone è ancora tanto e nonostante il popolo giapponese abbia un’eccezionale capacità di ripresa, serve ancora aiuto.

Il messaggio del progetto PFJ è semplice: il Giappone non è solo.
PFJ: The Album è il risultato della collaborazione di diciotto compositori appartenenti all’industria videoludica: Akira Yamaoka, Arthur Inasi, Bear McCreary, Chance Thomas, Hip Tanaka.β, Inon Zur, Jason Graves, Koji Kondo, Laura Karpman, Laura Shigihara, Mitsuto Suzuki, Nobuko Toda, Nobuo Uematsu, Penka Kouneva, Sean Murray, Tommy Tallarico, Woody Jackson & Yasunori Mitsuda.

Per chi non avesse riconosciuto i vari nomi, ecco alcuni suggerimenti:

– Akira Yamaoka (Shadows of the Damned, Silent Hill series)
– Jason Graves (Command & Conquer 4, Dead Space series, Prey 2)
– Woody Jackson (Red Dead Redemption)
– Penka Kouneva (Prince of Persia: The Forgotten Sands, additional music)
– Bear McCreary (Battlestar Galactica, SOCOM 4, The Walking Dead)
– Yasunori Mitsuda (Chrono Trigger, Luminous Arc, Xenoblade)
– Nobuo Uematsu (Blue Dragon, Final Fantasy series, Lost Odyssey)
– Inon Zur (Crysis, Dragon Age, Prince of Persia)

L’album è acquistabile dagli store statunitensi, britannici e canadesi di iTunes. La worldwide release su iTunes e Amazon è invece prevista il 15 luglio.

L’intero ricavato sarà devoluto alla Croce Rossa giapponese.

Tracklist
[more]01. Reminiscence - Nobuko Toda 3:14
02. Jump - Laura Shigihara 4:42
03. White Cloud – Penka Kouneva 1:34
04. Greater Lights – Tommy Tallarico 3:52
05. Play For You – Mitsuto Suzuki 5:52
06. Necromancer – Jason Graves 3:35
07. Moshi Moshi – Woody Jackson 5:29
08. Ex Animo – Akira Yamaoka 5:29
09. The Temple Stone – Sean Murray 3:31
10. Pine Wind Sound – Laura Karpman 4:10
11. Every New Morning – Nobuo Uematsu 4:42
12. Maverick Regeneration – Bear McCreary 4:08
13. Hvc-1384 – Hip Tanaka.β 6:16
14. Rise Up! – Chance Thomas 3:29
15. We Are One – Arthur Inasi 3:32
16. Remember – Inon Zur 2:29
17. Super Mario Medley On Two Pianos – Koji Kondo 4:42
18. Dimension Break – Yasunori Mitsuda 2:11

Super Mario Medley On Two Pianos è presente solamente nella versione iTunes dell’album.
[/more]

Sito ufficiale del progetto: Play For Japan
iTunes: United StatesUnited KingdomCanada

Amazon: niente tasse per il 2020, anzi crediti d'imposta
Amazon: niente tasse per il 2020, anzi crediti d'imposta
Amazon chiede scusa per le recenti "imprecisioni" su Twitter
Amazon chiede scusa per le recenti "imprecisioni" su Twitter
Amazon sotto accusa per i prodotti venduti da terzi, si ritiene non responsabile
Amazon sotto accusa per i prodotti venduti da terzi, si ritiene non responsabile
Amazon sostiene che nessun dipendente urini nelle bottiglie e Twitter risponde con foto
Amazon sostiene che nessun dipendente urini nelle bottiglie e Twitter risponde con foto
Amazon non venderà più i libri che rappresentano le identità LGBTQ come malattie mentali
Amazon non venderà più i libri che rappresentano le identità LGBTQ come malattie mentali
SolarWinds: Amazon sa qualcosa, ma proprio non vuole dirlo
SolarWinds: Amazon sa qualcosa, ma proprio non vuole dirlo
Un documento riservato svela altri inquietanti retroscena sulle condizioni lavorative dei dipendenti Amazon
Un documento riservato svela altri inquietanti retroscena sulle condizioni lavorative dei dipendenti Amazon