Il supercomputer più potente del mondo è giapponese

11 anni fa

Il nuovo HPC giapponese, chiamato K Computer e situato presso il RIKEN Advanced Institute for Computational Science a Kobe, ha guadagnato oggi il primo posto della Top500, la classifica dei supercomputer più potenti al mondo.

Il cluster, prodotto da Fujitsu e basato su sole CPU, è costituito da 80000 processori SPARC64 VIIIfx a 8 core, per un totale di 640000 core e sviluppa una potenza di calcolo di circa 8 petaflop/s (milioni di miliardi di operazioni in virgola mobile al secondo), distaccando di quasi tre volte il secondo in classifica, il Tianhe-1A, del National Supercomputing Center cinese, che raggiunge 2,6 petaflop/s.

Il K Computer si conferma primo anche per i consumi, con un assorbimento di 9,89 MW, anche se, in proporzione alla potenza di calcolo, risulta essere il quarto in Top500 per efficienza energetica, con un valore di 825 megaflops/watt (la media, in Top500 è di 248 megaflops/W).

Via: SlashDot
Fonti: thinq.co.uk, Top500

La pandemia in Giappone
La pandemia in Giappone
Aoshima, l'isola dei gatti
Aoshima, l'isola dei gatti
Coronavirus, Giappone nel pallone: ha i vaccini, ma gli mancano le siringhe
Coronavirus, Giappone nel pallone: ha i vaccini, ma gli mancano le siringhe
Evangelion: il Giappone combatte il Covid-19 con l'aiuto dell'anime
Evangelion: il Giappone combatte il Covid-19 con l'aiuto dell'anime
Giappone, vietato passeggiare con lo smartphone in mano: il divieto adottato dalla città di Yamato
Giappone, vietato passeggiare con lo smartphone in mano: il divieto adottato dalla città di Yamato
Tsunami in Giappone: il video fake che gira su whatsapp
Tsunami in Giappone: il video fake che gira su whatsapp
After Wave, il documentario sul dopo-tsunami Giapponese
After Wave, il documentario sul dopo-tsunami Giapponese