[Weird GUI] Microsoft Bob

3
10 Aprile 2011

”Microsoft have FAILED at FAIL” The CEO of FAIL Inc.

Inauguro questa rubrica che tratterà delle migliori peggiori GUI mai partorite dal sonno della ragione di qualche sviluppatore mangia-pane-a-tradimento.

Il caso di oggi sinceramente dovevo essere troppo piccolo per ricodarmelo, o più probabilmente l’ho rimosso, ma è un FAIL degno di essere pubblicato. Parliamo di Microsoft Bob.

Trattasi di un’interfaccia, molto poco intelligentemente rilasciata da Microsoft dopo Windows 3.1 e poco prima dell’uscita di Windos 95, che tendeva ad eliminare quel layer di virtualizzazione necessario per permettere all’uomo di interagire con l’OS, sostituendolo con un mondo sdolcinato ricalcato sulla nostra vita di tutti i giorni, fatto di metafore scontate ed imbarazzanti. Ed è così che si comincia effettuando un bella bussata alla porta, per poi affidarsi all’animaletto animato di turno, Rover, che tra mille offerte di aiuto e tutorial non richiesti, vi permette di interagire con il vostro “computer”. Da notarsi che questa interfaccia è stata progettata e sviluppata per sostituire la GUI di Windows 95 che tutti conosciamo (che, con il senno di poi ha praticamente resistito immutata fino a Seven).

Inutile dire che la cosa non ha preso piede, e i seguenti potrebbero essere alcuni dei motivi possibili, oltre alla sua ovvia pessima usabilità. Infatti scopriremo che, per i suoi tempi, aveva richieste ingorde:

• Bob richiedeva almeno un 486 e 8 MBytes di RAM, 30 MBytes di disco libero e una VGA a 256 colori. Molti computer a quei tempi non raggiungevano queste requisiti minimi.
• Molte persone che a quel tempo cercavano una GUI semplice e facile da usare compravano un Macintosh (è riportato tra le fonti non guardate me)
• Bob non era sufficientemente utile da giustificare l’aumento di prezzo di 100 dollari.
• Windows 95, che è stato rilasciato poco più tardi lo stesso anno, aveva una GUI (Explorer) che ha letteralmente spazzato via Bob.
• Bob aveva un’interfaccia troppo imbellettata per l’utente medio di quei giorni.

Qui potete visionare un video in cui ammirarlo per tutta la sua insensata inutilità:

Unica tra tutte le feature potenzalmente pregevoli c’era la possibilità di effettuare un resize in maniera vettoriale di certi elementi della GUI (alà IRIX) permettendo quindi di ottenere un risultato molto gradevole e definito. Lo potete vedere nel video. Di contro l’interfaccia subiva una ditherizzazione che faceva risultare poco gradevole all’occhio il resto della GUI.

Al suo interno, Bob, permetteva di utilizzare una serie di applicazioni (utilizzabili solamente qui) che permettevano di eseguire operazioni normali come word processing, calendario, email. Purtroppo la mancanza di interscambio dei dati generati all’interno di Bob con il resto dell’OS ospitante (sia esso Win 3.1 o ’95) è un’altro sintomo con il quale Microsoft abbia sottovalutato un progetto come questo.

Bob non è un FAIL qualunque. E’ un FAIL blasonato, importante. Pensate che è stato citato nei seguenti casi:

• Bob ha ricevuto il settimo posto nella lista delle 25 peggiori prodotti tech di tutti i tempi di PC World
• Nominato nella lista delle 50 peggiori invenzioni del Time
• Palma d’oro, primo posto nella lista dei peggiori prodotti del decennio di CNET

L’agonia di Bob si è conclusa con l’introduzione di Windows 98 ed ora riposa in pace installato su qualche disco di qualche appassionato di abandonware, ad imperitura memoria.

Tuttavia diversi elementi di questo enorme FAIL sono resistiti all’epurazione e sono diventati parte integrante dell’immagine di Microsoft. Per esempio il cane, Rover, assomiglia molto a quello che compare nella finestra di ricerca di Windows XP, gli assistenti di Office, odiati e disprezzati in tutto il mondo prendono spunto dai vari assistenti presenti in Bob. La facciona usata nello splashscreen è diventata un’icona del Live Messenger e le immagini di installazione di Bob sono usate come pattern anti-piracy sui CD originali di Windows XP.

Che sia una sorta di avviso volontario e perpetuo per ricordarsi di pensarci 2 volte prima di stanziare milioni di dollari per un prodotto fallimentare?

:bazinga: di sabas che ringrazio per avermi dato lo spunto involontario per questa nuova rubrica

Fonti 1 | 2 | 3

Aree Tematiche
RetroComputing Software Tecnologie Windows
Tag
domenica 10 Aprile 2011 - 4:30
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd