XKCD: L’equazione di Drake

10 anni fa

Ma seriamente, ci sono un sacco di forme di vita intelligenti. Solamente non urlano in continuo in tutte le direzioni sul mucchio di frequenze su cui cerchiamo.

L'Equazione di Drake, che prende il nome dall’astronomo Frank Drake che la propose nel 1961, è una stima della presenza di civiltà extraterrestri all’interno della nostra galassia. La sua formulazione la vedete nella vignetta (a parte l’ultimo termine, il fattore ‘bullshit’, stronzate appunto, introdotto da Randall), gli unici termini che possono essere calcolati ‘scientificamente’ sono i primi tre: il tasso medio di formazione delle stelle nella nostra galassia, la frazione di stelle che hanno pianeti, il numero di pianeti per sistema solare adatti a ospitare la vita.
Le stime che si sono susseguite hanno prodotto valori molto diversi fra loro: dato per assodato che ne esiste almeno una (la nostra), Drake ne ha calcolato 10, altri 5000, Asimov invece ha fatto lo sborone e ne ha tirato fuori 530 mila.

Vignetta originale su XKCD.

Nota: questa vignetta capita a fagiuolo dopo la storia di ieri :-D

Perché non abbiamo mai visto gli alieni?
Perché non abbiamo mai visto gli alieni?
XKCD What if?: Fermate Giove!
XKCD What if?: Fermate Giove!
XKCD What if?: Mangiamo il Sole
XKCD What if?: Mangiamo il Sole
Il Paradosso di Fermi
Il Paradosso di Fermi
Archaeology, Anthropology, and Interstellar Communication
Archaeology, Anthropology, and Interstellar Communication
Dopo la Particella di Dio: La Particella Ohmioddio.
Dopo la Particella di Dio: La Particella Ohmioddio.
L'equazione di Drake per il multiverso
L'equazione di Drake per il multiverso