La foglia artificiale che produce energia

10 anni fa

”Our goal is to make each home its own power station. One can envision villages in India and Africa not long from now purchasing an affordable basic power system based on this technology.” Daniel Nocera

Al MIT non se ne stanno mica con le mani in mano e tra una partita di beer pong, una di biliardino e la costruzione di “protesi ad alta tecnologia” [cit] si arrovellano pensando come rendere migliore il futuro di noi tutti.

Nasce così la foglia artificiale che produce grandi quantità di energia.

Già dieci anni fa, John Turner, un ricercatore del U.S. National Renewable Energy Laboratory di Boulder, in Colorado, aveva creato il primo prototipo di foglia artificiale, ma il suo costo era troppo elevato e l’energia prodotta era scarsa.
A differenza di quel primo tentativo, questa nuova cella solare, sviluppata da un gruppo di ricerca del Massachusetts Institute of Technology (Mit) guidato dal professor Daniel Nocera e presentata al 241esimo meeting nazionale dell'American Chemical Society ad Anaheim, in California, riproduce il processo di fotosintesi clorofilliana delle piante trasformando la luce del sole e l’acqua in energia ma con un risultato 10 volte superiore a quella creata dalla fotosintesi naturale, pur essendo grande più o meno quanto una carta da poker.
Usando dei catalizzatori fatti di nichel e cobalto, scinde velocemente l’acqua nei suoi componenti che vengono inviati ad una cella a combustibile che, utilizzandoli, crea energia elettrica.

Durante i test portati avanti dagli scienziati del Mit la foglia artificiale ha dimostrato di poter funzionare continuamente per almeno 45 ore senza alcun calo di attività.

La commercializzazione è prossima, tanto che a casa TATA, tra un balletto e un canto stridulo, hanno già sottoscritto un accordo con i ricercatori del Mit per costruire nei prossimi 18 mesi una piccola centrale elettrica di foglie.
In pratica un albero :)

Fonti
Corriere
Daily Mail
Wired

Via :bazinga: di Maligno

Reset Earth è il nuovo progetto transmediale ecologista delle Nazioni Unite
Reset Earth è il nuovo progetto transmediale ecologista delle Nazioni Unite
Xbox Series X/S: la comoda modalità Instant on ha un costo notevole sull'ambiente
Xbox Series X/S: la comoda modalità Instant on ha un costo notevole sull'ambiente
Le università statunitensi fanno causa all'amministrazione Trump
Le università statunitensi fanno causa all'amministrazione Trump
Red Bull crea l'escape room definitiva
Red Bull crea l'escape room definitiva
Puma BeatBot: il robot che aiuta ad allenarsi
Puma BeatBot: il robot che aiuta ad allenarsi
Energy Saver Pro: occhio a non cascarci
Energy Saver Pro: occhio a non cascarci
Una enorme rete di sensori intelligenti sarà installata a Chicago
Una enorme rete di sensori intelligenti sarà installata a Chicago