Think Quartely

10 anni fa

”Think Quarterly è uno spazio di aria pura in un mondo in affanno. Un posto dove fermarsi e considerare cosa sta accadendo e perché.” Matt Brittin

Think Quarterly è il nuovissimo magazine trimestale online Made in Google. 70 pagine distribuite mediante Flash attraverso la piattaforma Issuu (grazie a Defkon1 per la correzione) che parlano di tutto quello che riguarda il web.

Il primo numero della rivista è dedicato alla gestione delle informazioni; in più si possono leggere interviste a dirigenti di Google e Vodafone UK.

L’editore è The Church of London, all’interno del giornale si alternano articoli scritti da giornalisti di altre testate (Guardian, WE Magazine…) e freelance. Ad arricchire il tutto ci sono le nostre amate infografiche, le quali sembrano ormai il nuovo mezzo di comunicazione.

La rivista si può sfogliare in formato flash, come detto in precedenza, oppure pagina per pagina come se fosse un normale sito, ma la curiosità che è subito balzata all’occhio è la totale assenza di e pubblicità, fatto stranissimo in un magazine del 2011.

Il prossimo numero uscirà a maggio 2011, staremo a vedere come sarà questo progetto se un fail come ad esempio Google Wave oppure qualcosa di interessante. Si sa’ che ormai Google è quasi sempre sinonimo di sicurezza.

Fonti:Qui, Quo

Tilt Brush, il software per dipingere in VR e in 3D di Google, diventa Open Source
Tilt Brush, il software per dipingere in VR e in 3D di Google, diventa Open Source
Pixel Phone 5 e 4a 5G: niente più modalità astrofotografica con la camera grandangolo
Pixel Phone 5 e 4a 5G: niente più modalità astrofotografica con la camera grandangolo
Google lancia il programma Street View ready
Google lancia il programma Street View ready
Super Bowl 2017, i migliori trailer dedicati alla tecnologia
Super Bowl 2017, i migliori trailer dedicati alla tecnologia
Snapseed si aggiorna su Android e iOS
Snapseed si aggiorna su Android e iOS
Santa Tracker, il gioco di Natale diventa simile a Pokémon Go
Santa Tracker, il gioco di Natale diventa simile a Pokémon Go
Google Allo, arrivano gli sticker di Stranger Things
Google Allo, arrivano gli sticker di Stranger Things