Samsung Quantum Dot

24 Febbraio 2011

Il primo prototipo di display quantum-dot a colori

I ricercatori di Samsung Electronics hanno realizzato il primo display a colori dimostrativo basato sulla tecnologia quantum dot. I display quantum dot promettono migliori caratteristiche rispetto ai display realizzati con le tecniche odierne, in particolare una maggiore luminosità, un minor costo di produzione ed un’efficienza energetica maggiore.

Il futuro dei display Samsung sarà quindi incentrato intorno ai quantum dots. Questi nanocristalli semiconduttori sono illuminate da luce e/o corrente e promettono di essere più luminosi, più economici e più efficienti rispetto sia agli LCD che agli schermi AMOLED.

Ecco lo scoop. I display Quantum dot consumano meno di un quinto della potenza dei monitor LCD e promettono di essere più duraturi rispetto agli OLED. Questa è una combinazione eccezionale prima ancora di considerare che essi possono essere fabbricati per meno della metà di quanto costa fare uno schermo di oggi.

Allora, come funziona? Il quantum dot full-color display è controllato da una matrice attiva con ciascuno dei suoi colori quantum dot-pixel, si accende e si spegne con un transistor a film sottile. Per ora ci sono stati due prototipi creati: vetro e plastica flessibile. L’obiettivo è di integrare la tecnologia nei televisori, telefoni cellulari, lettori MP3 e qualsiasi altro gadget con un display.

Samsung non è la sola intenzionata a fare uso dei quantum dot display. LG ha riferito una partnership con la visione QD per sviluppare i loro set. Per ora, Samsung è a bordo in quanto è la prima a mostrare un display a colori con punti quantici.

Bazingato da Keffepi

Via

Aree Tematiche
Hardware Tecnologie
Tag
giovedì 24 Febbraio 2011 - 18:44
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd