Telecom limita il p2p

10 anni fa

Una notizia che farà infuriare il pubblico amante del peer to peer, si tratta l’ennesima notizia di applicazione di filtri anti p2p da parte di un grande provide. I filtri agiscono limitando la banda ai client che si occupano di condividere file, al fine di regolamentare e preservare la disponibilità di connessione ed evitare intasamenti.

E’ ora la volta anche di Telecom Italia che limiterà le funzionalità di file sharing sulla sua gamma di prodotti Alice. Questo quanto riportato dalle nuove Condizioni Generali di Contratto dell’offerta adsl di Telecom Italia che diverranno effettive a partire da marzo.

Telecom ha tenuto necessario l’applicazione per preservare la qualità della rete e ha fatto sapere però che i filtri sono di tipo dinamico, cioè entrano in funzione qualora ci sia un forte decremento delle risorse di rete disponibili.

Non potendo contrastare il concetto del p2p è scontato che si cerchino altre strade, in questo caso andando a colpire alla fonte del segnale ponendo sul piatto la scusa della qualità del servizio, messa a rischio proprio dall’uso del p2p.

Sotto approfondimento alcuni estratti del comunicato ufficiale.

[more]”Allo scopo di garantire l’integrità della rete e il diritto da parte della generalità degli utenti di accedere ai servizi di connettività ad internet anche nelle fasce orarie in cui il traffico dati è particolarmente elevato, Telecom Italia, nel rispetto del principio di parità di trattamento e ove necessario, si riserva la facoltà di introdurre per tutte le offerte e/o i profili commerciali che prevedono traffico dati su tecnologia ADSL, meccanismi temporanei e non discriminatori di limitazione all’uso delle risorse di rete disponibili”.

A tal fine Telecom Italia potrà limitare la velocità di connessione ad Internet, intervenendo sulle applicazioni che determinano un maggior consumo di banda (peer to peer, file sharing ecc.), limitando la banda destinata a tali applicazioni a un valore massimo proporzionale alla banda complessiva disponibile sul singolo DSLAM”.

Maggiori dettagli sulla tipologia dei possibili interventi e le informazioni aggiornate sulle fasce orarie e sulle località che potrebbero essere interessate dagli interventi sono disponibili su questo sito in corrispondenza delle sezioni dedicate alle offerte commerciali e ai piani tariffari”.

Di conseguenza è prevista, in un’ottica di maggiore trasparenza verso la clientela, anche un aggiornamento delle Condizioni Generali di Contratto dell’offerta ADSL di Telecom Italia a partire dal 1° marzo (in particolare nuova numerazione degli articoli per variazione dell’articolo 6)”.[/more]

Evito commenti personali se non “buon fine settimana a tutti, ci si vede alla LN Dinner di Torino questa sera”!

Fonti www.pianetatech.it | www.tomshw.it
EDIT: La notizia era stata precedentemente bazingata da Grandauer. Chiedo scusa per non averlo scritto ma mi è stato segnalato soltanto adesso.

Birmania, i manifestanti scendono per strada e i militari oscurano internet
Birmania, i manifestanti scendono per strada e i militari oscurano internet
Internet Day: 30 anni fa l'Italia si collegò al web
Internet Day: 30 anni fa l'Italia si collegò al web
Gli anni e il progresso vissuti individualmente
Gli anni e il progresso vissuti individualmente
Stonex One e il dilemma del Castoro
Stonex One e il dilemma del Castoro
Rockin'1000, un piccolo miracolo da guinness - Aggiornato
Rockin'1000, un piccolo miracolo da guinness - Aggiornato
CoContest e la battaglia per innovare il mercato dell'interior design
CoContest e la battaglia per innovare il mercato dell'interior design
Segui Babbo Natale grazie al NORAD
Segui Babbo Natale grazie al NORAD