Inizia la produzione dell’iPad 2

12 anni fa

L’iPad 2 è entrato definitivamente in produzione, le conferme arrivano dal Wall Street Journal (la cui proprietà è legata da un rapporto di partnership con Apple tramite The Daily) e sgombrano il campo dai dubbi rimasti.

Innanzitutto l’iPad 2 sarà più leggero e sottile: il WSJ non sa confermare se il materiale utilizzato possa essere o meno la fibra in carbonio, ma la caratteristica strutturale sembra volgere comunque verso una maggior maneggevolezza del dispositivo. L’iPad 2 avrà inoltre sicuramente una fotocamera sul lato anteriore, aprendo così al tablet la videochiamata, e la risoluzione dello schermo sarà similare a quella del modello antecedente. Cade così definitivamente l’ipotesi Retina Display, ma è comunque possibile che il nuovo iPad possa avere comunque uno schermo modificato per aumentare la visibilità in condizioni di luce difficili.

L’iPad 2 avrà una maggior memoria ed un processore grafico più potente: il dispositivo sarà pertanto più performante rispetto alla prima versione, promettendo maggiore qualità tanto nell’intrattenimento quanto nell’esecuzione delle applicazioni disponibili su App Store.

Il tablet sarà disponibile nei prossimi mesi (si ipotizza al momento un annuncio entro febbraio ed il rilascio entro marzo) tramite carrier Verizon Wireless ed AT&T, con distribuzione probabilmente differita di poche settimane nel resto del mondo. Secondo il WSJ, inoltre, il prezzo non dovrebbe cambiare in modo sostanziale rispetto al range attuale (499-829 dollari).

Come da manuale in casa Apple, arriva la seconda versione perfezionata di un prodotto tanto incompleto quanto di successo. E come al solito per quanto riguarda i prodotti della mela, non c’è bisogno di chiedersi se avrà successo, ma quanto ne avrà.

Opinione personale
[more]L’articolo che ho quotato finisce così:

Le stime iSupply ipotizzano per l’iPad ancora 2 anni di giubilo, per poi assestarsi su cifre minori a partire dal 2013 quando ormai la concorrenza sarà probabilmente riuscita a recuperare in parte il terreno perduto.

Ciò che mi chiedo: i concorrenti dell’iPad devono veramente recuperare terreno, o a livello di hardware/software sono alla pari ed è solo un problema d’immagine? Io vado per la seconda.
[/more]

Fonte: webnews.it

Apple spiega il messaggio degli iPhone per le AirPods non ufficiali
Apple spiega il messaggio degli iPhone per le AirPods non ufficiali
iOS 12: confermata una falla di sicurezza sui dispositivi
iOS 12: confermata una falla di sicurezza sui dispositivi
Apple aggiorna Boot Camp con driver per i touchpad
Apple aggiorna Boot Camp con driver per i touchpad
Apple e Facebook hanno discusso in passato di condivisione delle entrate
Apple e Facebook hanno discusso in passato di condivisione delle entrate
iOS 16 Beta 5: finalmente arriva la percentuale della batteria
iOS 16 Beta 5: finalmente arriva la percentuale della batteria
Apple avrebbe rinviato iPadOS 16 a ottobre
Apple avrebbe rinviato iPadOS 16 a ottobre
iOS 16 permette di "estrarre" dei soggetti dalle foto
iOS 16 permette di "estrarre" dei soggetti dalle foto

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.