Come Apple vuole tenervi lontani dal contenuto dei suoi/vostri dispositivi

10 anni fa

Chi ha mai avuto la fortuna, (o sfortuna), di dover fare un tear apart di un dispositivo Apple, sa bene di cosa sto parlando. Più di una volta Apple ha preso controverse decisioni cercando di limitare l’interoperabilità dei suoi dispositivi nel mondo reale. Ci sono tantissimi esempi a supporto di questo, dal cavo di alimentazione quadrato di un determinato modello di G5 al primo modello di 2G praticamente insmontabile se non con una buona dose di bestemmie e tanta fortuna.

Visti i numerosi “smanettamenti” che sono nati attorno al case dell’iPhone4 e grazie alla sua versatilità nello essere smontato (come ha dimostato il capo in questo articolo) Apple ora ha deciso di pentirsi di aver dotato il case esterno dell’iPhone e degli ultimi MacBook con delle normalissime viti Phillips che qualunque plebeo può smontare per accedere all’interno del suo dispositivo.

Apple, in una corsa all’idiozia più totale (e fatevelo dire da uno che ci ha perso tanto tempo su queste cose), ora ha deciso di impedire rendere più difficile ai più lo smontaggio del suddetto iPhone e delle ultime release dei MacBook Air. Come? Adottando una vite totalmente fuori standard! Siamo già stati abituati a smontare viti torx di diverso tipo, viti tri-wing di Nintendo ed ogni sorta di altra diavoleria che si sono inventati per impedirci di aprire i NOSTRI device. Ora è il tempo del pentalobe, una vite totalmente aliena a qualsiasi processo produttivo standard, che complicherà non di poco la vita di tutti quelli che, come me, devono mettere mano su hardware Apple.

Per fortuna, iFixIt ha da sempre una vocazione per la “liberazione” dei dispositivi Apple, e quindi ha fatto produrre e ha messo in vendita un kit di “liberazione” per l’iPhone4 che dovrebbe andare bene anche per rimuovere il fondo dei nuovi MacBook Air e le relative batterie. Lo potete trovare in vendita qua a soli 9.95$. Un prezzo onesto da pagare per riottenere l’accesso fisico al contenuto dei nostri, sicuramente non economici, dispositivi. Cosa si inventeranno in futuro?

Una cosa è certa, Apple avrebbe già dovuto imparare che questo genere di cose tengono lontani solo i bambini e complicano la vita a chi ci deve lavorare. Per il resto, smanettoni e crackers vari, non saranno intimiditi da questo ostacolo per più di 5 minuti.

Bazingato :bazinga: anche da networm

Apple punta forte su AR e VR: in sviluppo tre device
Apple punta forte su AR e VR: in sviluppo tre device
40 mila Mac infettati da un malware misterioso: non si capisce il suo obiettivo
40 mila Mac infettati da un malware misterioso: non si capisce il suo obiettivo
macOS superato da Chrome OS: ma nel 2020 bene le vendite Mac
macOS superato da Chrome OS: ma nel 2020 bene le vendite Mac
iPhone 12, presto Apple potrà riparare vetro posteriore e sensore Face ID
iPhone 12, presto Apple potrà riparare vetro posteriore e sensore Face ID
Apple con TSMC per gli occhiali in realtà aumentata
Apple con TSMC per gli occhiali in realtà aumentata
Apple rappresenterà il 53% della produzione di chip TSMC
Apple rappresenterà il 53% della produzione di chip TSMC
VLC, arriva il supporto nativo ai computer Mac con chip M1
VLC, arriva il supporto nativo ai computer Mac con chip M1