Silverhawks – I Falchi d’Argento

5
15 Gennaio 2011

SilverHawks was an animated television series developed by Rankin/Bass and distributed by Lorimar-Telepictures in 1986. The animation was provided by Pacific Animation Corporation. In total, 65 episodes were made. It was created as a space-bound equivalent of their previous series, ThunderCats. With Inhumanoids, it is a now defunct cartoon on GMA-7 from 1987 to 1988.

As was the case with ThunderCats, there was also a SilverHawks comic book series put out by then-Marvel Comics imprint Star Comics.

Currently, Warner Bros. (who purchased Lorimar in 1989) owns the rights to SilverHawks.

Non so in quanto si ricordino questa serie che, come riportano le informazioni, fu prodotta dalla Rankin/Bass (gli stessi dei Thundercats) e distribuita anch’essa dalla Lorimar (quelli di ALF, Alvin e i Chipmunk, Max Headroom e -ahimè- Dallas), ma io la vedevo con moltissimo piacere, a differenza di tante altre persone che riportano su vari siti come la conoscessero “negativamente”.

Informazioni generali
Silverhawks, in italiano Falchi d’Argento, è stato un cartoon americano di 65 puntate (prodotto con il lavoro all’animazione della Pacific Animation Corporation), trasmesso nel 1986 negli USA e, successivamente, in vari paesi tra cui l'Italia, nel 1988 su RaiDue. La traduzione, purtroppo, non rende fede ad alcuni nomi, che in originale rispecchiano doti o caratteristiche dei singoli personaggi.

La storia
La serie e’ ambientata nel 29o secolo, periodo in cui alcuni agenti, modificati meccanicamente ed addestrati appositamente, sono guidati da un ufficiale di polizia spaziale nella Galassia di Limbo, allo scopo di fermare le imprese criminali di alcuni pericolosi evasi dal penitenziario stellare, mediante l’uso delle capacità dei loro corpi semi-metallici, delle ali robotiche di cui sono in possesso e di animali/oggetti-arma.
Gli episodi hanno uno sviluppo lineare (sebbene dal progressivo evolversi della trama tra l’uno e l’altro), con i protagonisti che si trovano ad affrontare sempre la medesima banda di villain (anch’essi cyborg o alieni), capitanata dal mega-cattivone super-potente, che sconfiggono tra varie difficoltà, terminando sempre con una lezione di vita, implicitamente rivolta allo spettatore.

I personaggi
I “buoni”

– il comandante Occhio Stellare (Commander Stargazer): avversario storico del villain della serie (che rinchiuse anni prima), è un poliziotto di non più giovane età, facente funzione di ufficiale responsabile del gruppo. E’ dotato di una metà del cranio robotica, ma non di ali, e non opera in campo ma prevalentemente dall’ufficio.
– Argento vivo (Quicksilver): il comandante in campo della squadra, e già in passato a capo di una pattuglia speciale di polizia interplanetaria, è il luogotenente ed è rafforzato nei riflessi grazie al corpo modificato ma anche dall’allenamento tecnico e tattico, che lo rendono difatti la guida operativa ideale. Lo accompagna un volatile meccanico.
– Pilota della prateria (Bluegrass): il capitano in seconda della squadra dei Falchi d’Argento, rispecchia il modello dell’eroe cowboy ed è il pilota del gruppo, occupandosi del veicolo spaziale Miraj, dotato di abitacoli per il trasporto degli altri Silverhawks. Anche lui non è dotato di ali, ma porta con sé una chitarra meccanica, che funge altrettanto da arma.
– Cuore d’acciaio (Steelheart) e Mente d’acciaio (Steelwill): sorella e fratello gemelli, sono i sergenti e tecnici del team e condividono un particolare legame empatico (come tutti gli stereotipi sui gemelli insegnano… 8-) ). Il cuore di entrambi fu sostituito, durante la loro trasformazione, da un equivalente di solo acciaio.
– Bimboro (Copper Kid): l’unico già in origine non umano, perché non terrestre, ma adolescente proveniente dal pianeta Mimo, dove gli abitanti hanno pelle azzurra (eccetto il viso biancastro e tinto come un mimo, appunto) ed una voce calcolata su toni relativi a funzioni matematiche. Ha spiccate doti scientifico-matematiche, un’agilità da acrobata e due fresbee metallici come armi.

a questi si aggiungono

– Hotwing: di origini afroamericane, è cyborg ma anche dotato di poteri magici e abile illusionista
– Flashback: viaggiatore del tempo, arriva al 29o secolo dal futuro per impedire la catastrofe che distruggerà i Falchi d’Argento.
– Moonstryker: dotato di una precisione eccezionale, la sua modifica meccanica gli permette di muoversi creando un turbine con la parte inferiore del corpo.
– Condor: cacciatore di taglie ed investigatore privato, è un amico di vecchia data di Occhio Stellare, e come lui non ha ali artificiali, ma alcune parti del corpo robotiche.

I “cattivi”:
– Mon*Star: alieno di lontane origini, ha un aspetto vagamente felino ed una benda sull’occhio sinistro, sotto la quale nasconde l’origine della sua particolare trasformazione, attivata dal riflesso della luce sulla luna di Limbo, che lo cambia in un essere metallico dotato di aculei; l’occhio sinistro, inoltre, diventa capace di emettere un raggio laser rosso dai molteplici effetti. In battaglia si sposta sopra un veicolo costituito da una seppia spaziale (fa più effetto a vedersi, che a raccontarla :rofl: )

– Siccapo (Yes-Man): è il lacchè di Mon*Star, in possesso di un servilismo senza eguali e di altrettante doti diplomatico-intellettive. Ha una forma serpentiforme, che lo rende simile ad un Naga.

– Ferramenta (Hardware), Melodia, Diapason (Windhammer), Molecular, Mumbo Jumbo, Poker face, Cronometro (Timestopper), Lama Rotante (Buzz-saw), Zero il Ruba Memoria, Smiley : gli altri criminali della compagine di Mon*Star, ognuno dai particolari poteri e al centro spesso della tematica di alcuni episodi specifici

Ecco la sigla originale

Mostra Approfondimento ∨

e la sigla prodotta per la versione italiana

Mostra Approfondimento ∨

entrambe passate in apertura del programma nelle emittenti che hanno trasmesso il cartone.

via Wikipedia.org , IMDB.com, AntonioGenna.net

Curiosità

Spoiler
La serie è palesemente fantascientifica ma al termine di ogni puntata, con intento educativo (rivolto al pubblico ;-) ), Pilota della prateria fa salire Bimboro su un modulo spaziale legato ad un braccio meccanico (un po’ come le navette Voyager dei vari parchi di divertimento), per insegnargli i rudimenti dell'astronomia. Ecco una delle lezioni

DyrDoYouRemember è la rubrica che scava nei meandri della tua mente e riporta alla luce ricordi ormai sopiti da tempo.

Aree Tematiche
Animazione Astronomia Televisione
Tag
sabato 15 gennaio 2011 - 2:09
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd