Benvenuti nel Regno di Lega Nerd
SELECT

Benvenuti nel Regno di Lega Nerd

Zed
6
22 Dicembre 2010

Nel lontano 2009 l’ex pirata Itomi, un oscuro designer di videogames con un malcelato debole per la gnocca e le Gallardo verdi, passando per televendite, decide di buttarsi in politica e crearsi un regno tutto suo che battezza LegaNerd.

Dove li ha trovati i soldi? Come ha creato il giusto contesto socio-politico? Qui la storia si fa fumosa, depistaggi e complotti si sprecano, ma alla fine un solo indizio resta nel setaccio: il NerdClub, una società segreta di tipo massonico-gastronomica che aspira ad un nuovo ordine mondiale basato sull’abuso di alcool, musica, stupefacenti, panini, Internet e gadget di Hello Kitty.

In un modo o nell’altro, Itomi si ritrova re e Imperatore assoluto di LegaNerd, oltre 17.000 sudditi adoranti e trasudanti ai suoi piedi, auto di lusso, figa a volontà e, per quel che vale in una dittatura totalitaria e totalizzante, un governo che lavora per lui:

Ministro delle Attività Produttive: Zed.
Indefesso produttore di post, si vocifera sia in realtà di un cyborg, un Bot insomma, e pure di provenienza aliena. In realtà tutto passa attraverso il Presidente di Confindustria Durango, che conosce un ebanista coi controcatsi capace di costruire qualsiasi cosa per 30 mila lire. E via.

Ministro della Pubblica Istruzione: Pau
Tuttologa spietata, pretende l’apprendimento a memoria della Treccani da parte di tutti i sudditi. Membro della famigerata setta dei :gn: il cui ideologo è il Magnifico Rettore della Facoltà di Ortografia Zot. L’indottrinamento dei giovani spetta invece al ViceMinistro dell’Educazione Talde, seduttore di ragazzine col suo ukulele e votato a trasformare tutti i bambini del regno come i piccoli Boy Scout di Up. Si avvale poi della preziosa collaborazione delle Tubetto all’Innovazione, di Mandragola come maestra di sostegno consulente didattica e del Sottosegretario alle Politiche Giovanili Kaneda.

Ministro degli Interni: Code2
Garantisce l’ordine nel regno, è anche il capo della Polizia Post-ale e della Guardia Imperiale di re Itomi. Suoi sgherri, la gente che mena insomma, sono Aramil e Jhonsilver. Alla Propaganda ci pensa Sly, praticamente il MinCulPop.

Ministro delle Infrastrutture e Telecomunicazioni: Eagle1
Il manovratore silenzioso dell’impero mediatico, dotato di tre occhi, colui grazie al quale il regno non si ferma mai… o quasi ;-) .

Ministro delle Finanze: Bradipo Stanco
Si occupa delle acquisizioni e dei dispendiosi vizi del Capo, responsabile del Tesoro e del Museo della Civiltà Nerdica.

Ministro dei Trasporti: Bob
Vegetariano incallito e fanatico di automobili, è arrivato dove è arrivato solo per poter lucidare personalmente (nel senso di proprio con la sua persona) la Gallardo del re, che poi è pure verde. Si sposta solo usando uno snowboard. Sempre, anche se non c’è la neve (presente i soldatini?). A Sottosegretario alle Corse Clandestine è stato nominato l’ex Presidente della Commissione Tag, Sid.

Ministro delle Arti e dei Beni Culturali: Zia Follia
Da fotografa ufficiale del NerdClub, non vogliamo sapere come, ha raggiunto le leve del potere. Ha un debole per i boscaioli, le camicie a quadri e le accette – siete avvisati. La sua squadra si compone del Sottosegretario al Cazzeggio Istituzionale Mynameiskile, del Presidente della Commissione Musica, Bande e Fanfare Botty, del Presidente della Commissione Epica di Edilizia Nerdica BileBue, del Presidente della Commissione Arti Cinematografiche (per capirci, dei pornazzi) Zano e della ViceMinistro alle Pari Opportunità di Confezionamento Torte e Panini con delega ai Polaretti Deedlit.

Ministro della Sanità Mentale: Netstorm
Che qui di lavoro ce n’è…
Si avvale della consulenza straordinaria per l’Alimentazione Forzata di Deedlit.

Ministro della Guerra: Robyrani
Veterano della Guerra contro i Ribelli, ottimo generale se non fosse per quel vizietto dei travestimenti…

Un certo Yudoit ambiva alla carica di Responsabile della Protezione Civile ma dopo essere stato sorpreso con taniche di benzina ad appiccare incendi in giro, con la complicità di Thal, la cosa è… sfumata.

Ma la Corte di re Itomi non finisce qui, come in tutte le corti, tra le danze e le musiche (del giovane Pasqu4le, agnello in una tana di lupi) ambigui personaggi si aggirano nelle stanze, ognuno con i suoi segreti e ambizioni inconfessabili.

L’eterna lotta tra il Bene e il Male, ad esempio, vede Papa Jagannath I combattere un’aspra guerra in punta di penna (maddechè…) contro il perfido Opaque e la sua sacerdotessa, la vergine vestale ( :rofl: ) Blablia.

Formalmente espulso dalla Corte dopo essere stato sorpreso con lo scarico della Gallardo del re in bocca mentre cercava di dar fuoco ad una pira di ganja ammonticchiata sul sedile del guidatore, Laido, corruttore di minorenni e noto trafficante ricercato che neanche Assange, è ovviamente sempre presente ai bungabunga alle feste istituzionali perchè… indovina.

Le ramificazioni estere di LegaNerd includono poi randO, Ambasciatore di Nipponia e Primo Consigliere del Re mentre Saiborg, sotto la copertura di “operatore cinematografico” (ma a chi vuol darla a bere), gestisce la tratta delle bionde dalla fredda Finlandia per rifornire il grotto dell’insaziabile Itomi (che poi le fa tutte tingere di rosso, vabbè).

Spoiler
Frutto di una serata in cui in tele non c’era un catso e il media player non aveva di meglio da proporre. Ogni riferimento a fatti e persone è puramente voluto ma senza impegno. Integrazioni e ulteriori cazzeggi sono uelcam! Editor non fatevi scrupoli! :res:

Zed

Vic20, ZX Spectrum 48K, Commodore 64, Commodore 128, IBM PC (processore 8088, 4.77MHz). Poi sono diventato un Bot.
Aree Tematiche
Lega Nerd Select
Tag
mercoledì 22 dicembre 2010 - 12:53
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd