Wikileaks: l’Italia tenta di censurare Internet

12 anni fa


Wikileaks pubblica un documento di febbraio in cui l’ambasciatore americano Thorne critica il discusso decreto Romani.

Il decreto Romani «darà margine per bloccare o censurare qualunque contenuto» su Internet e «sembra favorire Mediaset a svantaggio di Sky, uno dei suoi maggiori concorrenti». È il giudizio espresso lo scorso 3 febbraio dall’ambasciatore americano a Roma, David Thorne, in un cablogramma diffuso da Wikileaks e rilanciato da El País. Nel dispaccio «confidenziale » si cita l’opposizione italiana secondo la quale il provvedimento Romani «mette in pericolo la libertà di espressione ed è una minaccia alla democrazia italiana».

L’ambasciatore americano riferendosi anche a parti della legge che poi vennero stralciate nota che sarebbe «un precedente per nazioni come la Cina che possono copiarla o citarla come giustificazione per gli attacchi alla libertà di espressione». Particolare attenzione viene dedicata a Sky: «Funzionari di Sky ci hanno detto che il viceministro Romani sta guidando gli sforzi all’interno del governo italiano per aiutare Mediaset di Berlusconi e per mettere Sky in svantaggio. Questo è uno schemafamiliare: Berlusconi e Mediaset hanno usato il potere di governo in questo modo sin dai tempi di Bettino Craxi».

Il testo è del 3 febbraio ma al decreto venne dato il via libera solo a marzo e nel testo approvato dal governo vennero escluse molte delle limitazioni al web. Il decreto definitivo non cancellò invece la riduzione progressiva dei tetti di affollamento orario della pubblicità per la pay tv (dal 18% al 12% di qui al 2012), misura fortemente contrastata da Sky.

IMO accuse non da poco.

Via lastampa

Internet, la Cina apre una hotline per segnalare le critiche nei confronti del Partito Comunista
Internet, la Cina apre una hotline per segnalare le critiche nei confronti del Partito Comunista
Nomadland censurato in Cina per dei commenti passati di Chloé Zhao
Nomadland censurato in Cina per dei commenti passati di Chloé Zhao
Facebook sfida il regime militare che tiene sotto scacco la Birmania
Facebook sfida il regime militare che tiene sotto scacco la Birmania
Birmania, i manifestanti scendono per strada e i militari oscurano internet
Birmania, i manifestanti scendono per strada e i militari oscurano internet
In Italia vengono al mondo meno bambini, in tempo di pandemia
In Italia vengono al mondo meno bambini, in tempo di pandemia
Il 15 maggio è stato l'overshoot day per l'Italia: da oggi consumeremo più risorse di quante il nostro paese possa produrne annualmente
Il 15 maggio è stato l'overshoot day per l'Italia: da oggi consumeremo più risorse di quante il nostro paese possa produrne annualmente
Internet Day: 30 anni fa l'Italia si collegò al web
Internet Day: 30 anni fa l'Italia si collegò al web

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.