Internet è maschio o femmina?

3
8 Dicembre 2010

Quanti di voi credono che internet sia maschile, il signor. Internet? E quanti invece pensano che sia più giusto chiamarla Signorina Internet? E ancora, va in maiuscolo o in minuscolo?

È un dubbio che mi è sorto improvvisamente, ho fatto una ricerca: sono incappato in questo sito: innanzitutto, Giancarlo Livraghi scrive:

Credo che si sia qualcosa di sbagliato nella diffusa abitudine di scrivere “Internet” con la “I” maiuscola a di trattare la parola come se fosse un “nome proprio”.
Se qualcuno scrivesse «parlo via Telefono» o «ho visto su Biblioteca» o «guardo Televisione» o «sono in Giornale» o «scrivo con Posta» sarebbe preso per semianalfabeta o tonto. Perché non ci accorgiamo che è altrettanto assurdo usare in questo modo la parola “internet”?
Non so quale sia l’origine di questo errore, ma può derivare da un’interpretazione sbagliata dell’ortografia inglese. Molti americani scrivono the Internet con la “I” maiuscola. Ma l’inglese usa le maiuscole in modo diverso dall’italiano (per esempio noi non scriviamo i nomi dei mesi e dei giorni, o “io”, con la maiuscola) ed è chiaro che una parola preceduta da the non può essere un nome proprio.

Quindi, internet non è un nome proprio.

Sulla controversia se internet sia maschio o femmina, Livraghi continua così:

Ogni tanto qualcuno mi chiede: “internet” è maschile o femminile? La risposta mi sembra ovvia… net, “rete”, femminile. E ci sono anche motivi filosofici, strutturali, pratici e affettivi per cui penso che “la rete è femmina” (vedi il capitolo 10)

Ma non tutti sono d’accordo! Il gruppo DeAgostini, con l’enciclopedia online/dizionario Sapere.it scrive:

n.m. o f. invar. sistema telematico che connette in un’unica rete centinaia di milioni di computer in tutto il mondo, attraverso il quale è possibile, in tempo reale, scambiare messaggi, acquisire informazioni, ricevere e spedire file

Propende per la versione maschile, ma lascia aperta una porta per le signore, con una nota che semina incertezze sia sulla maiuscola, che sul genere e anche con la pronuncia: insomma, va bene tutto.
La prova definitiva arriva dal sommo centro di sapere italiano, l’Accademia della Crvsca. Scrive qui il dott. Stefano Telve:
Per la determinazione del genere degli anglismi (o di forestierismi d’altra provenienza ma di genere neutro) che sono entrati in italiano senza adattamento si può enunciare la seguente regola: sempre il maschile, a meno che non agisca un sostantivo femminile italiano soggiacente, come ad esempio negli anglismi, al femminile in italiano, action painting (‘pittura d’azione’), authority (‘autorità’) e black comedy (‘commedia nera’).
Così si direbbe sia avvenuto anche per Internet che, nell’uso corrente non specialistico, si alterna liberamente al femminile rete, traducente immediato del confisso net. È infatti tutta al femminile la trafila di nomi composti da un determinatore (variabile) e un determinato (fisso: -net) indicanti le reti di computer nate in tempi più o meno recenti: Arpanet, Bitnet,Usenet, Intranet.

Riassumendo: internet è femminile, e indeterminata!
Così dicono i più alti :gn: del Bel Paese…ma io continuerò a chiamarla l’Internet, ormai è la mia migliore amica! LOL

Aree Tematiche
Cultura Europa Internet
Tag
mercoledì 8 Dicembre 2010 - 12:51
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd