LHC su Tg2 Dossier

12 anni fa

E’ il luogo più freddo dell’universo (271 gradi sotto zero), ma diventa il più caldo quando le particelle si scontrano generando una temperatura di oltre mille miliardi di volte superiore a quella del sole. Si trova al Cern di Ginevra il laboratorio europeo nel quale, da più di quarant’anni, si cerca l’origine della vita. TG2 dossier lo ha visitato. E’ qui che dallo scorso marzo ha cominciato a lavorare a pieno regime LHC, l’acceleratore di particelle più potente del mondo, un anello lungo 27 chilometri all’interno del quale protoni o ioni pesanti sono lanciati ad una velocità vicina a quella della luce. Al Cern 7000 scienziati provenienti da tutto il mondo sono riusciti a riprodurre le condizioni dell’Universo alla sua origine, subito dopo il big bang. Uno degli obiettivi ai quali si lavora è trovare la cosiddetta ”Particella di Dio”, il bosone di Higgs che è l’architrave su cui si regge la teoria più accreditata della nascita dell’Universo. Sarebbe lui a dare massa a tutto ciò che esiste. Se la particella di Dio non esistesse bisognerebbe rivedere l’intera teoria . Una caccia agli anelli che mancano per dare una risposta alla domanda di sempre: da dove veniamo? Un lavoro appassionante nel quale sono coinvolti molti italiani in ruoli di assoluto primo piano. Sono Italiani i responsabili dei quattro principali esperimenti in corso al Cern. Ed è italiano Carlo Rubbia che proprio grazie ai risultati delle sue ricerche al Cern ha ottenuto il Nobel per la fisica. Il nostro paese è anche il principale finanziatore del più grande esprimento spaziale mai messo in piedi: AMS, uno spettrometro gigantesco che a fine febbraio lo Shuttle porterà sulla stazione spaziale internazionale dove, per più di un decennio, cercherà di dare risposte ad altri due grandi misteri sulla nostra origine: l’origine della materia oscura e dove è finita l’antimateria.

Per chi ieri sera se lo fosse perso (invece di andarvi a sbronzare perché non passate il sabato sera davanti la TV?!) lo potete rivedere qui

Iris: al via il progetto italiano che preparerà il successore di Lhc
Iris: al via il progetto italiano che preparerà il successore di Lhc
Stelle appena nate: le osservazioni di Alma
Stelle appena nate: le osservazioni di Alma
Materia oscura di 12 miliardi di anni fa, osservata nell’Universo
Materia oscura di 12 miliardi di anni fa, osservata nell’Universo
Universo: individuate le cose più sfuggenti
Universo: individuate le cose più sfuggenti
CERN lancia il primo satellite per monitorare radiazioni spaziali
CERN lancia il primo satellite per monitorare radiazioni spaziali
Campo magnetico: scoperto il più forte esistente nell'Universo
Campo magnetico: scoperto il più forte esistente nell'Universo
Sparks!: il primo forum multidisciplinare sull'innovazione organizzato dal CERN
Sparks!: il primo forum multidisciplinare sull'innovazione organizzato dal CERN

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.