Faremo il backup del cervello

10 anni fa

Stavolta Ray Kurzweil ha utilizzato il palco di una convention viennese per illustrare uno dei prossimi traguardi possibili di quella che oggi è fantascienza e domani già scienza: entro vent’anni, dice Kurzweil, le persone comuni saranno in grado di effettuare un “backup” completo del proprio cervello, una copia carbone del contenuto della propria mente. In maniera non dissimile da come oggi si fa con gli hard disk, per non perdere i dati. Memorie, pensieri, connessioni, processi mentali: tutti dentro un archivio elettronico, salvi per sempre, immortali e forse pronti per essere utilizzati in qualche modo. “Il procedimento è già tecnicamente possibile oggi” spiega lo scienziato. Ma lo scenario che Kurzweil prefigura è quello in cui ognuno potrà copiare il contenuto della sua mente in una specie di pen-drive.

Fonte.

Neuralink, Elon Musk promette la demo di un nuovo prodotto
Neuralink, Elon Musk promette la demo di un nuovo prodotto
Elon Musk: con Neuralink la musica sarà trasmessa direttamente al cervello
Elon Musk: con Neuralink la musica sarà trasmessa direttamente al cervello
BrainGate, il chip cerebrale
BrainGate, il chip cerebrale
Un cervello artificiale grazie ai memristor
Un cervello artificiale grazie ai memristor
Un cervello artificiale grazie ai memristor
Un cervello artificiale grazie ai memristor