Incautissimo acquisto: Klein Bottle

12 anni fa


Il 1882 è stato un anno interessante. Mentre Robert Koch scopre il bacillo della tubercolosi, il Trattato della Triplice Alleanza viene firmato a Vienna, Garibaldi muore a Caprera, in Germania avviene la prima esecuzione dell’opera lirica Parsifal di Richard Wagner, Charles Guiteau viene impiccato a Washington per aver sparato al presidente James Garfield, a Lipsia, Felix Klein, titolare della cattedra di geometria, comincia a pensare a cosa succede se si incollano tra di loro i margini di due nastri di Möbius.

Il risultato è una superficie non-orientabile di genere 2, che il professore decide di chiamare Kleinsche Fläche, cioè superficie di Klein. Questo strepitoso oggetto non ha bordi, non ha un dentro e un fuori e anche ammesso che li abbia, si può passare da uno all’altro senza attraversare la superficie.

Negli anni successivi il termine fläche (superficie) viene confuso con flasche, che significa bottiglia. La confusione però calza a pennello, perché l’oggetto immaginato da Klein assomiglia proprio ad una bottiglia!

Se volete divertirvi, ho creato una versione della bottiglia di Klein per Grapher, potete scaricarla da qui;

Se siete davvero incauti, potete aggiungerne una al carrello per un pugno di dollari.

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.