Il buco nero che influenza le galassie

11 anni fa

Lo inseguivano da tempo, da anni, il nuovo mostro celeste. Ora gli astrofisici sono riusciti a catturarlo in una remota galassia distante dalla Terra 300 milioni di anni luce.
Il soggetto in questione è un buco nero di nuovo tipo, caratterizzato da una dimensione media rispetto a quella dei superbuchi neri incastonati di solito nel cuore delle isole stellari.

[…]

La loro indagine è ritenuta preziosa perché aiuta a comprendere l’evoluzione delle galassie dal momento che sono in grado di influenzarla pesantemente.

L’articolo del Corriere dice veramente poco su questa scoperta, che in ambito scientifico sta però dando una svolta a molte ricerche in ambito astrofisico.

Per chi volesse approfondire, consiglio gli altri due link che metto in coda al Corriere…

Via Corriere | CORDIS Europa | Dr. Klaas Wiersema personal page

Estrarre energia da un buco nero: la teoria di Penrose è stata provata sperimentalmente
Estrarre energia da un buco nero: la teoria di Penrose è stata provata sperimentalmente
Misura dello spin di un buco nero
Misura dello spin di un buco nero
Una nuova teoria ipotizza la presenza di wormhole all'interno dei buchi neri
Una nuova teoria ipotizza la presenza di wormhole all'interno dei buchi neri
Hubble scopre un disco di gas attorno ad un buco nero dove non dovrebbe esserci
Hubble scopre un disco di gas attorno ad un buco nero dove non dovrebbe esserci
Studiare il campo magnetico della galassia
Studiare il campo magnetico della galassia
Un ricalcolo della distanza svela il mistero della galassia senza materia oscura
Un ricalcolo della distanza svela il mistero della galassia senza materia oscura
A caccia di Materia Oscura
A caccia di Materia Oscura