Modello computazionale delle placche tettoniche

11 anni fa

Computational scientists and geophysicists at the University of Texas at Austin and the California Institute of Technology (Caltech) have developed new computer algorithms that for the first time allow for the simultaneous modeling of the earth’s mantle flow, large-scale tectonic plate motions, and the behavior of individual fault zones, to produce an unprecedented view of plate tectonics and the forces that drive it.

Al Caltech (California Institute of Technology), con la collaborazione della University of Texas, hanno sviluppato un nuovo modello computazionale delle placche, comprese le forze e i movimenti del mantello, in grado di spiegare meglio i fenomeni di faglia.

Viene fornita una visuale globale del fenomeno, permettendo di studiare le influenze di ogni fenomeno su tutte le placche della Terra.

Link al Caltech.

Pioggia e neve potrebbero innescare alcuni terremoti
Pioggia e neve potrebbero innescare alcuni terremoti
Ciclo di vita dei vulcani: nascono, muoiono e poi ricrescono sui propri resti
Ciclo di vita dei vulcani: nascono, muoiono e poi ricrescono sui propri resti
Stromboli: un sentiero porterà fino a quota 400 metri e ci sarà un sistema di allerta precoce
Stromboli: un sentiero porterà fino a quota 400 metri e ci sarà un sistema di allerta precoce
Yellowstone, 170 terremoti in un mese: vulcanologi preoccupati
Yellowstone, 170 terremoti in un mese: vulcanologi preoccupati
I droni, un modo inedito per studiare i vulcani
I droni, un modo inedito per studiare i vulcani
Pūhāhonu: il vulcano a scudo più grande e caldo della Terra
Pūhāhonu: il vulcano a scudo più grande e caldo della Terra
Krakatoa: dopo 140 anni è ancora suo "figlio" Anak Krakatoa a spaventare
Krakatoa: dopo 140 anni è ancora suo "figlio" Anak Krakatoa a spaventare