MXGP D’Italia 2018: a Imola il 28, 29 e 30 settembre #LegaNerd
di
NewsBot NewsBot
7

Imola il 28, 29 e 30 settembre prossimi diventa la capitale del Motocross ospitando la tappa finale del Mondiale di Motocross e non solo: dentro l’autodromo troverete anche una eccezionale mostra dedicata ai 70 anni dal primo motocross internazionale d’Italia e un’area dedicata al videogioco MXGP PRO.

Saremo presenti all’evento con Itomi inviato a Imola che ci racconterà i dettagli più interessanti della giornata di domenica.

 

 

 

CELEBRAZIONE DEL 70° ANNIVERSARIO DEL PRIMO MOTOCROSS INTERNAZIONALE D’ITALIA

IMOLA 1948 – MXGP D’ITALIA 2018

Imola è stata la prima città italiana a ospitare lo sport del motocross in generale e nella sua forma più evoluta: il Campionato Mondiale. A settant’anni esatti dal Primo Motocross Internazionale d’Italia del 23 maggio 1948 e a 53 anni dall’ultimo Gran Premio d’Italia che si disputò a Imola l’11luglio 1965, torna a Imola il grande motocross mondiale.

70 anni fa, in un contesto ancora martoriato dalle conseguenze della seconda guerra mondiale, l’idea di portare in Italia il motocross internazionale pareva pura follia. Ma il bisogno di riscatto della popolazione emerse prepotentemente e il motocross internazionale di Imola ottenne, fin dalla prima manifestazione, un notevole coinvolgimento di massa.

Tra il 1948 e il 1965, il Moto Club Imola (poi Moto Club Santerno), sotto la direzione del suo presidente, il dott. Francesco Checco Costa, organizzò ben 23 competizioni:

  • tra il 1948 e il 1951 – 5 Gare Internazionali e 4 Nazionali classe 500;
  • tra il 1952 e il 1956 – 5 Gran Premi d’Italia di Campionato Europeo classe 500;
  • tra il 1957 e il 1965 – 8 Gran Premi d’Italia di Campionato Mondiale classe 500;
  • nel 1964 – 1 Gran Premio d’Italia di Campionato Mondiale classe 250.

Lungo tre chilometri, il percorso di Imola si snodava nel Parco Acque Minerali e lungo il fiume Santerno senza modifiche particolari dell’ambiente naturale. Per diciotto lunghi anni, il Parco delle Acque Minerali di Imola divenne un teatro di eventi che seppero infiammare in modo crescente decine di migliaia di spettatori.

Negli anni, il parco acquistò la fama di luogo magico sia sotto il profilo ambientale, sia sotto quello della spettacolarità e il percorso divenne uno dei più famosi del mondo. Le generazioni degli sportivi ultra sessantenni ricordano tutt’oggi con entusiasmo nomi di grandi campioni come Marcel Meunier, Auguste Mingels, Victor Leloup, Bill Nilsson, Sten Lundin, Rolf Tibblin, Leslie Archer, Donald e Derek Rickman, Emilio Ostorero e molti altri ancora, in sella alle potenti BSA, FN, Sarolea, Gilera Saturno, Ariel, AJS, Matchless, Triumph, Monark, Lito e Husqvarna. La loro statura, la loro audacia e la forza con la quale riuscivano a far volare motociclette roboanti di oltre un quintale e mezzo, li dipinsero come una sorta di eroi, di cavalieri invincibili capaci di superare ogni umano limite.

Il 28, 29 e 30 settembre, sarà un’occasione unica per celebrare i 70 anni d’età del motocross mondiale italiano. Organizzato dal CRAME, l’evento storico si svolgerà nella zona di ingresso all’autodromo. Parteciperanno decine di campioni del passato che torneranno a Imola per festeggiare l’evento.

L’ampia Terrazza Hospitality coperta e attigua al Museo Checco Costa, ospiterà un’importante mostra intitolata 1948-1965 – 50 ANNI DI MOTOCROSS.

Saranno esposte al pubblico un’ottantina di moto storiche da cross di grande pregio. Nel medesimo spazio sarà allestito un punto di accoglienza e una mostra fotografica sulla Storia dei Mondiali di Motocross di Imola 1948-1965 costituita da 300 immagini di grandi dimensioni. Il pubblico giovane dell’MXGP, abituato allo spettacolo del motocross moderno, entrando nell’area delle competizioni, attraverserà la storia del motocross in carne e ossa a partire dalle sue radici, incontrando i vecchi campioni e le moto che li portarono alla vittoria.

Nella giornata di venerdì 28 settembre, presso la Sala Ayrton Senna, saranno organizzati incontri pubblici coi campioni di ieri e di oggi. Nella mattina di sabato 29 settembre, una parata storica di motocross, capitanata da ex-campioni e formata da una moltitudine di collezionisti, sfilerà nell’area adiacente all’MXGP facendo sentire al pubblico il rombo delle moto che fecero grande la storia del motocross durante i gloriosi anni della Golden Era.

Hanno dato la loro adesione i seguenti campioni storici:

  • Jeff Smith, (Gran Bretagna) campione del mondo di motocross classe 500 del 1964 e 1965.
  • Peter Rietman (Olanda) nipote di Hennie Rietman, 5 volte campione nazionale olandese di motocross anni quaranta e cinquanta e vincitore del 1° Motocross Internazionale di Imola 1948. Peter Rietman sarà il TESTIMONIAL dell’evento
  • Jeff Nilsson, (Svezia) campione del mondo enduro classe 125 cc del 1991 e 1992, figlio del campione del mondo Bill Nilsson classe 500 del 1957 e 1960, vincitore di tre Gran Premi a Imola.
  • Kenneth Lundin, (Svezia) ex crossista di punta e figlio del campione del mondo Sten Lundin classe 500 del 1959 e 1961 e vincitore di 4 Gran Premi a Imola.
  • Derek e Donald Rickman (Gran Bretagna) vincitori di diversi Motocross delle Nazioni classi 250 e 500 con la squadra nazionale britannica e costruttori del famoso marchio Rickman Metisse.
  • Triss e Bryan Sharp, (Gran Bretagna) piloti di punta britannici enduro e motocross classi 250 e 500 negli anni Cinquanta e Sessanta.
  • Otto Walz, (Germania) campionenazionaletedesco classe 125 e 175 del 1957, classe 175 nel 1958, classi 175 e 350 del 1960 e classe 500 del 1962. Costruttore moto WaBeHa.
  • Sylvia Bickers, (Gran Bretagna) vedova del campione Europeo Dave Bickers, due volte campione europeo di motocross classe 250 del 1960 e 1961.
  • Emilio Ostorero, (Italia) sedici volte campione italiano classe 250 e 500 anni Cinquanta, Sessanta e Settanta.
  • Canzio Tosi, (Italia) vincitore di quattro medaglie d’oro nelle 6 Giorni di regolarità e cinque volte campione italiano di motocross classe 250 e 500 negli anni Sessanta e Settanta.
  • Italo Forni (Italia) campione italiano di motocross classe 500 del 1974 del Gruppo Fiamme Oro.
  • Carlo Caroli, pilota di punta classe 500 anni Cinquanta e Sessanta.
  • Gian Pio Ottone, pilota di motocross del Gruppo Fiamme Oro classe 500 anni Cinquanta e Sessanta.

 

 

I NUMERI DELLA PISTA MOTOCROSS

  • 25.000 m3 di terra
  • 1.560 metri lunghezza pista
  • Oltre 1.500 i viaggi camion per il trasporto terra
  • 11 giorni per costruire la pista, 4 giorni per il disallestimento totale
Mezzi impiegati (Caterpillar sponsor tecnico):

  • 4 Pale gommate da 220 quintali
  • 2 Escavatori da 200 quintali
  • 2 Minipale cingolate da 50 quintali
  • 1 Rullo
  • 1 Ruspa
  • 3 Carrelli Elevatori Telescopici
  • 2 Trattori dotati di erpice

Oltre 250 persone in servizio al giorno nel weekend di gara (Personale Medico, Marshall, Servizio di Sicurezza, addetti alla pista, personale Formula Imola, Servizio antincendio)

 

 

 

MXGP PRO

Il nuovo MXGP PRO è stato progettato da Milestone per soddisfare i fan più esigenti, desiderosi di rivivere il vero spirito del motocross, basato su feedback della community e sviluppato anche grazie al contributo dei piloti ufficiali Antonio Cairoli,Tim Gajser e Gautier Paulin.

Un’esperienza unica e travolgente, dove ogni giocatore potrà scegliere il suo rider e iniziare la scalata verso il successo nella modalità Standard Career dove l’esperienza di gioco è quasi interamente personalizzabile, fino alla Extreme Career dove le personalizzazioni sono bloccate al livello più difficile e si scende in pista da veri professionisti.

 

 

MXGP PRO CHALLENGE

Durante l’MXGP di Imola, si terrà la MXGP PRO CHALLENGE, un’attività attraverso la quale Milestone darà la possibilità a tutti gli appassionati di gaming e non di provare il nuovo gioco presso gli stand Monster e Fiat Professional.

La challenge lanciata tra tutti i partecipanti sarà una gara a tempo, dalla quale verrà stipulata poi una classifica finale che permetterà a chi avrà ottenuto il miglior tempo di avere un Meet & Greet con il pilota campione.

 

 

BIGLIETTI

I biglietti per il round finale del Campionato Mondiale Cross MXGP sono in vendita sulla piattaforma ufficiale MXGP imola.motocross-tickets.com e su ticketone.it

 

 

INGRESSO PUBBLICO

L’unico accesso per il pubblico sarà dal ponte di Viale Dante / P.zza Aytron Senna, i botteghini per le biglietterie onsite saranno predisposti nella piazza Ayrton Senna; chi è già in possesso del biglietto potrà accedere tramite corsia preferenziale direttamente all’ingresso sotto la Torre DEKRA per la scansione del barcode. L’accesso all’area disabili nella Tribuna R – Rivazza è dall’ingresso di via dei colli presso la quale sarà disponibile anche il parcheggio riservato.

NewsBot

NewsBot

"I think you know what the problem is just as well as I do." Omniscient NewsBot
Aree Tematiche
Auto & Moto Eventi News Tecnologie
Tag
/ 474
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd