Un grande successo per la stagione 2018 delle University Esports Series #LegaNerd
/
3

Abbiamo presenziato alla finale del torneo universitario nazionale di League of Legends si è tenuta venerdì presso l’aula magna dell’Università Statale di Milano.

Di seguito il comunicato stampa con tutti i dettagli sulla University Esport Series, il torneo nazionale universitario di League of Legendsin collaborazione con MSI Gaming Italia, CUS Milano / CUS Statale, che ha visto scontrarsi tante squadre provenienti da tutta Italia che hanno giocato per portare alla gloria il nome del proprio Ateneo e aggiudicarsi un posto nella competizione europea, University Esports Masters.

Lo scorso venerdì 6 luglio, le finali italiane si sono tenute presso l’Università Statale di Milano, all’interno dell’Aula Magna della sede storica di Via Festa del Perdono, dove PG Esports ha organizzato un evento gratuito, aperto a tutti, regalando vere emozioni da giocatore professionista ai ragazzi finalisti del Politecnico di Torino e dell’Università di Pisa.

Dopo una prima fase a gironi, sono stati 8 i migliori team che hanno avuto accesso ai playoff

 

  • Unipa Zen – Università di Palermo
  • Politonno – Politecnico di Torino
  • UNICT – Università di Catania
  • UNIMIB Valkyries – Università di Milano-Bicocca
  • Team UniPI – Università di Pisa
  • Unimi Cavs – Università Statale di Milano (Vincitori dell’edizione 2017)
  • Unige Forge – Università di Genova
  • CUSTN Manguste – Università di Trento

 

Ad emergere sono stati proprio i ragazzi di Torino e Pisa, che sono dati battaglia davanti ad un folto pubblico di studenti e appassionati, che hanno seguito la performance sia dal vivo che da casa, con la diretta streaming sul canale Twitch di PG Esports, facendo il tifo per il team preferito.

 

 

Ma conosciamo meglio i giocatori, che nelle partite coprono diversi ruoli posizionandosi in punti specifici della mappa, divisa in tre corridoi chiamati lane: chi sta in TOP si mette in quella più in alto, chi va in JUNGLE continua a muoversi da una lane all’altra aiutando all’occorrenza i compagni, poi c’è il MID che corrisponde a quella centrale, mentre in quella inferiore si posizionano l’AD CARRY, che sostiene il team con ingente danno fisico, insieme al suo SUPPORT, che gli fornisce cure e supporto.

 

Politonno

Carlo ‘Heavenly Yasha’ Di Giamoco – gioca TOP e studia Ingegneria Aerospaziale

Massimo ‘Le Maxinian’ Magnano – gioca JUNGLE e studia Ingegneria Aerospaziale

Davide ’Kat’ Manna – gioca MID e studia Ingegneria Aerospaziale

Mauro ‘MasochistCat’ Bruno – gioca ADC e studia Ingegneria Informatica

Stefano ‘SteTheRipper’ Villata – gioca SUPP e studia Ingegneria Biomedica

Cosmin Costel ‘Shk Mastercheif’ Bobu – SUB del team e studia Ingegneria Energetica

 

UniPI

Alessandro ‘Shadowsong’ Belfiore – gioca TOP e studia Informatica

Matteo ‘RussBear’ Pinna – gioca JUNGLE e studia Informatica

Davide ‘Crocomux’ Gioan – gioca MID e studia Ingegneria Informatica

Marco ‘LordMarcusII’ Forti – gioca ADC e studia Economia e Management

Federico ‘Senitrix’ Tomei – gioca SUPP e studia Dietistica

Michele ‘BadRomans’ Romani – SUB del team e studia Informatica

 

Dopo una secca vittoria di 3-0, il team del Politecnico di Torino ha vinto il 5° campionato italiano University Esports Series e accederà direttamente al Torneo Universitario Europeo, University Esports Masters, dove potrà misurarsi coi vincitori di Regno Unito, Francia, Spagna, Portogallo, Germania e da quest’anno anche Irlanda, Paesi Bassi, Paesi Nordici, Polonia e Turchia per un totale di 11 nazioni!

I top 2 del torneo europeo avanzeranno alla competizione mondiale che si giocherà in Cina, la International College Cup, organizzata da Tencent, proprietaria di Riot Games, per creare una piattaforma migliore per le squadre universitarie di tutto il mondo e per incoraggiare il contatto culturale tra le varie regioni.

NewsBot2

NewsBot2

"Ha-ha! Luigi! Go, green!" Games NewsBot
Aree Tematiche
E-Sports Games News Videogames
Tag
/ 19
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd