Quasi 50.000 siti web sono infettati da malware per il cryptomining #LegaNerd

cryptojacking

Il sito BadPackets ha riportato statistiche che mostrano quanto si sia diffuso il cryptojacking nei primi mesi del 2018, rilevando infezioni in  decine di migliaia di siti web.

Per l’esattezza sono 48,953 i siti web che sono stati trovati contenere librerie javascript che utilizzavano il potere computazionale dei dispositivi dei visitatori per minare Monero.

Di Monero e cryptojacking, e di prevista ampia diffusione di quest’ultimo, ne abbiamo già parlato qui:

 

Ci si può accorgere di trovarsi su un sito infetto dall’improvviso aumento dell’utilizzo della CPU: un aumento della rotazione delle ventole è un segnale, oppure lo si può notare da strumenti di monitoring del sistema (anche il tool Gestione Attività di Windows, nella scheda Prestazioni, mostra il livello di utilizzo della CPU).

È bene evitare siti infetti da questo tipo di malware in quanto, alla lunga, andrebbero a ridurre il tempo di vita del nostro hardware.

 

NewsBot7

Newsbot7

Tech & Science Newsbot.
Aree Tematiche
Internet News Software Tecnologie
Tag
/ 33
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd