Nerd Show: il festival del videogioco, del fumetto e della cultura pop a Bologna il 10 e 11 febbraio #LegaNerd
di
NewsBot NewsBot
/
6

 

Oltre 150 ospiti: molte le star della rete che contano milioni di fans, tra cui Favij, lo Youtuber italiano più seguito, il blogger Il Signor Distruggere, il cantante Giorgio Vanni, il divulgatore informatico Salvatore Aranzulla e il volto storico di Art Attack Giovanni Muciaccia. Saranno presenti anche le più importanti case editrici di fumetti.

Scegliete a caso cinque tra gli ospiti del mondo social presenti a Nerd Show e sommate i loro follower: comunque, supererete la soglia straordinaria del milione di persone. Se preferite, andate a controllare quante visualizzazioni ha avuto uno dei video più recenti di Favij. Scoprirete che lo Youtuber più seguito d’Italia ha superato quota 15 milioni, cifre analoghe a quelle raggiunte in occasione della serata finale del Festival di Sanremo, delle finali dei mondiali di calcio, della prima televisiva de “La vita è bella” di Roberto Benigni.

Basta questo per evidenziare che la manifestazione Nerd Show, prossima ad andare in scena nel Quartiere fieristico di Bologna, sabato 10 e domenica 11 febbraio con oltre 150 ospiti (molti internazionali) e un centinaio di eventi dal vivo, si candida a diventare punto di riferimento nel mondo Nerd.

Su Facebook, Instagram e Youtube, le “piazze” più frequentate della rete, gli ospiti di Nerd Show sono tra i protagonisti con più seguito nell’ambito dell’informatica, dei videogames e dei fumetti. Mondi che, appena qualche anno fa, erano simbolo del disimpegno e che oggi muovono un mercato milionario, proponendo nuovi linguaggi e forme di comunicazione.

Nel corso della due giorni bolognese si alterneranno personaggi come Salvatore Aranzulla, il risolutore informatico a cui tutti – cercando risposte sui motori di ricerca – almeno una volta hanno fatto ricorso; il ”Signor Distruggere” Vincenzo Maisto, blogger del momento capace di smantellare con grande ironia e strepitosa lucidità le “follie” dei frequentatori dei social (e non solo); l’artista sud-coreano Kim Jung Gi, ribattezzato il “fenomeno” per la sua incredibile dote di disegnare in maniera dettagliata qualsiasi oggetto o evento senza necessità di riferimenti fotografici. E poi lo youtuber italiano con più seguito, Favij; lo storico volto di Art Attack, Giovanni Muciaccia; l’inconfondibile voce delle sigle di Dragon Ball e dei Pokémon, Giorgio Vanni; le eccellenze del settore comics Dave Johnson, Eric Canete, Riccardo Federici, Mirka Andolfo, Samuel Spano, Loputyn.

I visitatori di Nerd Show potranno anche: ripercorrere la storia dei videogames attraverso l’Atari, il Commodore, l’Amiga e, allo stesso tempo, sperimentare le ultime tendenze in realtà virtuale grazie a 300 postazioni interattive; partecipare a oltre 20 tornei dei videogames più amati del momento; immergersi nell’area LAN con i migliori FPS (“Giochi sparatutto in prima persona”) degli anni novanta; ammirare i maestri del modellismo in azione grazie alla mostra “Robotinvasion” curata dal Buyers Club e le opere più incredibili realizzate con i mattoncini Lego a cura dell’associazione MO.C.BRICKS.

 

 

Un festival per tutte le età

“Questi tipi di eventi riscuotono un crescente interesse presso un pubblico sempre più ampio, che ormai non include solo gli appassionati ma, anche, le famiglie e i semplici curiosi – sottolineano gli organizzatori – C’è un po’ di nerd in ognuno di noi, nella misura in cui il nerd è chiunque abbia una forte passione e investa tempo e risorse personali per alimentarla: settori d’interesse come videogiochi, fumetti, modellismo, cartoni animati e cosplay sono ormai parte integrante dell’immaginario collettivo, un festival come Nerd Show è quindi davvero per tutti. A Bologna avremo tanti ospiti, personaggi prestigiosi provenienti dal mondo della televisione e del web”.

 

 

Videogames: alla scoperta delle ultime novità, attraverso la loro storia

Il mondo dei videogames – un settore che non conosce crisi (206 milioni di euro di fatturato nei primi cinque mesi del 2017, +7,5% rispetto al 2016, più di 251mila console entrate nelle case degli italiani da gennaio a maggio) e che, da sempre, rappresenta uno dei pilastri fondanti della cultura nerd – sarà assoluto protagonista e uno dei fili conduttori nerd dell’intero evento. Oltre 300 postazioni free to play per provare i videogames di ultima generazione, più di 80 console e home computer “vintage” che hanno segnato un’epoca (Atari, Commodore, Nintendo), 20 i tornei dedicati ai giochi del momento. Inoltre, chi ha voglia di rivivere l’atmosfera dei Lan Party anni Novanta al Nerd Show troverà un’area dedicata ai migliori FPS, i giochi sparatutto in prima persona passati alla storia con il nome di Doom, Quake, Half-Life, Unreal. E non mancheranno le “sale giochi” con le loro atmosfere dei primi anni Anni Ottanta e gli storici minicabinati e cabinati.

 

 

Nerd, sempre più social

Accanto agli orizzonti d’interesse che sin dalle origini hanno caratterizzato la nerd culture, la manifestazione, grazie alla presenza di vere e proprie star del web – Youtuber, Blogger e Facebook star – metterà a fuoco anche la svolta social che ha interessato il mondo geek negli ultimi anni.

Tra i protagonisti che si potranno incontrare i PlayerInside, Dario Moccia, LaSabri, Victorlaszlo88, Sabaku No Maiku, iPantellas, fino al “recordman” Favij che, con oltre 4 milioni di iscritti al suo canale e 2 miliardi e mezzo di visualizzazioni totali, è lo youtuber italiano più seguito.

Un’occasione straordinaria per conoscere alcuni dei principali attori italiani del web, spesso espressione di un fenomeno popolare per certi aspetti rivoluzionario anche sotto il profilo del linguaggio.

 

 

Comics & Cosplay

È stata già definita la più grande Artist Alley italiana, con oltre 80 fumettisti presenti, a disposizione di appassionati o semplici curiosi per autografi, disegni, consigli e qualche sketch improvvisato sul momento.

La presenza del “fenomeno” Kim Jung Gi è già da sola un’ottima ragione per non mancare all’evento, ma se poi si associano ospiti come Dave Johnson, Eric Canete, Riccardo Federici, Mirka Andolfo, Samuel Spano, Loputyn, è allora chiaro che Nerd Show prepara un debutto in grande stile. Opera di scouting sarà messa in campo dalle case editrici, tra cui la modenese Panini Comics che inoltre esibirà i prodotti delle più prestigiose collezioni come il catalogo Marvel e Disney, Star Wars e i Manga.

Tra le più importanti novità della convention bolognese, spicca la tappa del Campionato Nazionale Cosplay (CNC) che consentirà al vincitore – eletto nella seconda giornata, domenica 11 febbraio – di accedere alla finalissima di Lucca Comics 2018.

I visitatori avranno la possibilità di veder sfilare oltre 100 cosplayer provenienti da tutta Italia con la personale rappresentazione (sia nel travestimento che nel comportamento) dei propri personaggi preferiti dei fumetti, dei cartoni, dei videogames o dei film. La competizione nazionale – organizzata da Lucca Comics & Games ed Epicos – elegge il campione dei cosplayer attraverso un circuito di selezione nelle più importanti manifestazioni di settore.

È possibile seguire in tempo reale gli aggiornamenti sulla pagina Facebook e sul sito nerdshow.it

(Comunicato Stampa)

NewsBot

NewsBot

"I think you know what the problem is just as well as I do." Omniscient NewsBot
Aree Tematiche
Entertainment Eventi
Tag
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd