#Goldfish: la video intervista al regista Giacomo Arrigoni e alla protagonista Sofia Panizzi #LegaNerd

Presentato in anteprima al 47° Giffoni Film Festival, #Goldfish è la web series per il pubblico più giovane che parla di uno degli argomenti più spinosi degli ultimi anni: il cyberbullismo.

L’obiettivo di #Goldfish, in un’era televisiva in cui le teen series, come 13 Reason Why, sono diventati un vero e proprio specchio della realtà odierna con il quale fare i conti, è ragionare sull’argomento da un punto di vista italiano, ma attraverso il linguaggio e i ragionamenti dei suoi protagonisti: gli adolescenti.

Giacomo Arigoni porta sul piccolo schermo delle web series, uno strumento che vuole portare i giovani, e non solo, a fare più attenzione a quello che è il loro stesso mondo. Un mondo in cui a fare legge è sempre di più il social e dove a ogni singola azione c’è il rischio di rispondere con una gravissima conseguenza, spesso molto più grave del gesto compiuto in sé per sé.

Se 13 Reason Why ha aperto le porte ad una nuova era di informazione attraverso la finzione, #Goldfish vuole essere una sorta di risposta italiana a tutto questo, affrontando il problema proprio con un’ottica che riguarda il giovane spettatore italiano in prima persona, ma al tempo stesso dandogli gli strumenti per trovare il giusto peso per poter affrontare il problema.

Non bisogna per forza demonizzare i social network

Afferma lo stesso Giacomo Arrigoni, regista della serie,

I social network posso sicuramente essere, da un lato, un’arma per fare del male e farsi del male; ma dall’altro è uno strumento per comunicare e parlare di determinati problemi, spesso cercando anche di arginarli.

Possono diventare quello strumento per trovare un appoggio, un sostegno dal rovinoso tunnel del cyberbullismo.

 

A questo proposito risponde anche la giovane protagonista della serie, Sofia Panizzi:

È necessario trovare un equilibrio tra quello che uno può rendere pubblico e ciò che, invece, dovrebbe restare all’interno della propria sfera privata.

Ora come ora siamo abituati al fatto di non doverci preoccupare per la nostra privacy, mentre invece è qualcosa che andrebbe preservata.

Secondo me bisognerebbe scegliere con cura quello da esporre agli altri, ovviamente secondo i criteri della propria persona, e non essere troppo legato all’emulazione verso il prossimo.

 

#Goldfish è, quindi, una serie per i giovani, di giovani, che parla della problematiche che affliggono, in modo più marcato del passato, le generazioni di adesso. La serie, composta da 8 episodi da dieci minuti ciascuno, arriverà su DPlay, la piattaforma OTT gratuita del gruppo Discovery Italia, questo autunno.

Qui di seguito potete vedere tutta l’intervista al regista Giacomo Arrigoni e alla protagonista Sofia Panizzi:

 

 

Gabriella Giliberti

Gabriella Giliberti a.k.a. gabrielle_croix

Critico cinematografico, entertainment editor e video editor. Cinefila e bookaholic incallita. Ossessionata dalle serie tv. Nerd inside. Lunatica e ossessionata dai gatti. Ha fatto delle sue passioni un mestiere. Laureata in cinema e due diplomi di Alta Formazione in sceneggiatura.
Collabora come giornalista video e critico cinematografico anche per Cinecittà Luce Video Magazine e Movieplayer.it. Video editor per Multiplayer.it e vlogger per Rai Gulp. Ha collaborato con Cinematographe, Vertigo 24 e Nucleo Artzine.

Aree Tematiche
Entertainment Uncategorized Video on Demand
Tag
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd