Grazie, non mi interessa... #CoolStoryBro

“Salve sono Chiara del servizio clienti Relecom. La chiamo perché le propongo una’offerta irrinunciabile e vantaggiosissima. Pensi che con il nostro nuovo piano tariffario potrebbe risparmiare dal 10 al 20% rispetto all’attuale costo del suo canone telefonico. Usate Internet scommetto?! Benissimo per lei la super offerta comprende anche adsl a 10 mb!”

Mi scusi ma vi allenano per le apnee ai call center?!

“Come scusi?! Se vuole sottoscrivere il contratto lo possiamo fare immediatamente a mezzo telefono senza perdere tempo…”

Le piace la pubblicità?!

“Beh si certo signor Mori, è il mio lavoro, promuovo l’azienda da molti anni ormai e le posso assicurare che i servizi offerti sono di qualità e convenienti!”

Quindi mi sta dicendo che lei sorride e si sente felice dentro quando tornando alla macchina parcheggiata trova dei simpatici foglietti pubblicitari sotto al tergicristallo; ancora di più quando sono bagnati dalla pioggia!

Dall’altra parte un sorriso divertito e imbarazzato allo stesso tempo:

“beh quelli no, ma vede noi siamo una società telefonica non rilasciamo alcun tipo di pubblicità cartacea nei parcheggi”

Lo sa signorina che l’80% dei volantini pubblicitari sono sì prodotti con carta ma anche con inchiostri e colle altamente inquinanti; in pratica una forma di inquinamento legalizzata. Senza contare che sono una spesa superflua. Oggi internet è il mezzo più efficace per fare pubblicità ad un prodotto o ad un servizio

“Ha ragione l’inquinamento è senza dubbio una piaga del nostro mondo … ma la pubblicità è importante e può risultare anche piacevole nel momento in cui si viene a conoscenza di servizi utili alla nostra vita quotidiana. Tornando al contratto per l’abbonamento …”

Quindi lei ama la pubblicità … adora le continue e interminabili pause quando guarda un film alla tv, è felice quando trova la cassetta della posta sul punto di esplodere a causa dei volantini di Rediaworld, Runieuro, Reuronics, Rondo Ronvenienza, Rikea, Roop spesso e volentieri in multipla copia (casomai si smarrisca!), lei gioisce quando riceve simpatiche telefonate pubblicitarie mentre si sta concentrando seduta sul cesso o mentre si sta beatamente riposando sul divano dopo una giornata di lavoro o meglio ancora quando sta cercando di fare del sano e divertente sesso o addirittura quando sta dormendo!?

“Vede io devo fare il mio lavoro …”

Assolutamente si signorina ma svolgere il proprio mestiere deve andare di pari passo con il rispetto con la quiete altrui!

“Ha perfettamente ragione signore infatti come può ben notare stiamo attenti a non chiamare in orari sensibili …”

Gli orari sensibili quali sarebbero?! Conoscete anche i miei orari?! Dove siamo al grande fratello?! E Se io decidessi di saltare il pranzo e di pranzare alle quattro del pomeriggio?! Non sarebbe comunque un momento sensibile come dice lei?! Potrei essere un operaio di fabbrica che fa pesantissimi turni o un pilota d’aereo o un puttanone che lavora di notte e dorme di giorno!

“Io non posso immaginare …”

Brava è proprio questo il punto! Lei non conosce i ritmi di vita delle persone che chiama, ammettiamo che io sia un pilota d’aerei. Buongiorno Chiara, sa lei ha appena interrotto il sonno di un pilota che stasera salirà stanco su un aereo passeggieri diretto a Monaco; per colpa sua non sono più riuscito a prendere sonno e mi sono bevuto una bella tazzona di caffè per tenermi sveglio. Vede signorina però ho sbagliato a bere troppo caffè, infatti durante il volo passerò da momenti di iperattività a momenti di calo di concentrazione, commetto un errore in fase di volo e l’aereo si schianta al suolo e con me altre 300 persone. E sa dove, per la simpatica legge delle probabilità, si è schiantato il velivolo?! Esattamente su casa sua!

“Senta se vuole che richiamo in un altro momento, segno sul computer che desidera essere richiamato in una precisa fascia oraria e così un mio collega o io direttamen …”

No forse non ci siamo capiti! Questa settimana è la quarta volta che chiamate, la decima in un mese. Sono iscritto anche al registo delle opposizioni e continuate a chiamare. E pensi voi siete solo uno dei tanti call center che chiamano. Ora lei segna sul suo bel computerino che non sono interessato e che non intendo assolutamente essere più contattato per nessuna ragione!

“Mi dispiace ma questo non è possibile… non sono autorizzata a tale tipo di operazione, è il computer che genera automaticamente il numero da chiamare e …”

Lei fa beneficienza signorina?

“Oh si, quando capita faccio volontariato in ospedale …”

Ecco brava allora faccia del bene al mondo, mi dia retta: mandi dei curricula in giro e si licenzi

tu tu tu tu tu tu tu tu tu tu tu…

Abbasso la cornetta, torno sul divano, mi sdraio per tutta la sua lunghezza afferrando la ciotola di pop corn  e schiacciando il tasto play sul telecomando del mio lettore blue-ray. Dopo qualche minuto suona il telefono, rispondo …

“Salve sono Andrea della Rottega Verde  ….”

1384647372085

Aree Tematiche
Attualità Cool Story Bro Entertainment Libri Real Life Tecnologie
Tag
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd