Tana dei Goblin a Comicspopoli 2015 #LegaNerd
di
DocMaui
7

foto gruppo tana

La prima domenica del mese di settembre 2014 in Romagna solitamente è ancora estate con temperature sopra i 30 gradi quindi è facile che noi forlivesi decidiamo di trascorrere il weekend al mare per gli ultimi bagni e per concludere i tornei di racchettoni e beach tennis che come un vero e proprio campionato ci hanno accompagnato per tutta l’estate.

L’anno scorso però invitato da alcuni miei amici della Tana dei Goblin ho deciso di dare gli ultimi ritocchi alla tintarella ma di visitare la neonata manifestazione di Comicspopoli a Forlimpopoli.

 

 

Lo devo ammettere, mai mi sarei aspettato una manifestazione del genere in un’atmosfera realmente suggestiva: immaginatevi una grande piazza gremita a cui fa da cornice una rocca medievale splendidamente restaurata e agibile; immaginatevi che questa piazza sia piena di stand di fumetti, giochi da tavolo, videogiochi e gadget assortiti e poi animatela di qualche migliaio di visitatori tra i quali possiamo scorgere anche i cosplayer dei nostri personaggi più amati dai Marvel, passando dai personaggi Manga fino ai più famosi maghi e guerrieri fantasy.

Questa è stata la ricetta semplice, ma efficace di una bella manifestazione di due giorni piena di eventi (tra i quali non possiamo dimenticare la scuola Jedi per bambini) che quest’anno nel weekend del 5 e 6 settembre aprirà i battenti alla sua seconda edizione.

Come detto nell’incipit dell’articolo sono stato invitato da alcune persone della Tana dei Goblin di Forlì-Cesena quindi ho dedicato le due giornate in maniera approfondita al loro stand.

 

panoramica

 

Per chi non li conoscesse, la Tana dei Goblin di Forlì è la sezione locale della Tana nazionale, il cui scopo è la divulgazione del gioco da tavolo o, per dirla con le loro parole, del gioco intelligente e hanno come obiettivo il far riscoprire alle persone il piacere di trascorrere un po’ di tempo assieme davanti ad un bel gioco dove possono relazionarsi e confrontarsi in tutta serenità.

Il tutto in maniera gratuita con diversi volontari che seguono i vari tavoli dimostrativi e spiegano alle persone le regole del gioco e li accompagnano nella loro partita.

Vedere giocare assieme e divertirsi piccoli e grandi, gli adulti sono quelli inizialmente più refrattari al gioco ma alla fine si divertono anche loro come bambini, ed è qualcosa di speciale.

L’edizione dell’anno scorso dello stand Tana dei Goblin ha visto la partecipazione dell’autore di Wargame Fabrizio Passatempi, che da anni collabora con i Goblin, il quale ha portato alla manifestazione uno scenico giapponese composto da due eserciti di miniature in scala 6 millimetri che si sono sfidati su un campo esagonale dalle dimensioni di un tavolo normale il quale ha riscosso molto successo.

 

Tavolo di Bushido Tavolo di Bushido con l’autore Fabrizio al centro.

 

…e quest’anno?

Beh, quest’anno, parlando con i miei amici, mi sono fatto anticipare alcune delle novità in merito al loro stand che si prevedono essere particolarmente interessanti.

Siccome caval che vince non si cambia, resta confermato anche per l’attuale edizione l’attività principale della Tana: la divulgazione! Per tutti coloro che hanno voglia di provare un gioco da tavolo da 0 a 99 anni ci saranno sempre dimostratori disponibili e diversi tavoli su cui accomodarsi. La scelta dei titoli è molto ampia e gustosa, ci saranno i grandi classici come i Coloni di Catan o Puerto Rico fino alle più recenti novità come Coloni Imperiali. Una “piccola” chicca sarà la ricostruzione in formato gigante di Evo, gioco di sopravvivenza al tempo dei dinosauri che, i ragazzi hanno ricostruito in versione maxi. Una vera gioia per gli occhi.

 

Una valida giustificazione per giocare con i dinosauri anche se hai ben più di otto anni. Una valida giustificazione per giocare con i dinosauri anche se hai ben più di otto anni.

 

Confermata anche la presenza di scenari Wargame e Skirmish come l’anno scorso e, anche se per il momento non è stata ancora svelata l’ambientazione delle battaglie, la disponibilità degli scenari resta molto ampia, dal tardo Medioevo fino alla Prima Guerra Mondiale senza però disdegnare anche scenari fantasy.

Questi titoli non sono belli solo da vedere, perché sia i giocatori più esperti che quelli alle prime armi troveranno un titolo intrigante e molto divertente.

Passiamo alle novità vere e proprie: lo stand della Tana quest’anno accoglierà vari autori che nel corso delle due giornate illustreranno ai presenti le loro novità e creazioni.

  • Saranno presenti gli autori di Bestial Wars, un gioco di battaglie fantasy con miniature in scala eroica (10mm) ambientato nelle terre di Zaneoss; il gioco si presenta come un’ulteriori possibilità agli amanti del genere rivolgendosi anche a coloro che abitualmente si danno battaglia a Warhammer. Un’ambientazione originale e creata apposta per il gioco e bellissime miniature in metallo sono perfettamente funzionali ad un regolamento semplice che porta il giocatore ad immedesimarsi rapidamente nella partita;
  • Dalla casa produttrice Beat Monkey, il cui scopo è creare giochi di carte in quanto come dicono espressamente sulla loro pagina Facebook “conquistare il mondo è troppo mainstream”, arriva la novità assoluta ANGRY GRANNY. In che cosa consiste? Beh il gioco è in uscita nel mese di luglio, però da quello che ci è stato detto sappiamo che gli ingredienti per questo party game saranno uno scenario post-apocalittico con zombi, robot e nonnine pronte ad imbracciare un RPG per difendere i loro nipotini. Direi che gli ingredienti per divertirsi assieme ci sono tutti;
  • Sempre per gli amanti di modellismo il Rifugio del Ramingo propone tavoli dimostrativi dello skirmish Mutant Chronicles Warzone Ressurection. Il gioco diffuso nei primi anni ’90 è rinato grazie ad una raccolta fondi tramite Kickstarter ed oggi propone un sistema di combattimento molto intrigante che abbina sapientemente miniature e carte. L’ambientazione totalmente fantascientifica strizza un occhio a tutti gli amanti del Wargame non tradizionale. I tavoli dimostrativi presentati durante l’anno durante gli incontri tradizionali di Tana hanno sempre riscosso un ottimo successo e, sicuramente replicheranno adeguatamente anche a Comicspopoli;
  • Un piccolo sguardo al passato: siamo oggi abituati al fatto che i componenti dei board game attuali sono in materiale plastico, sintetico o al massimo in metallo ma, fino a pochi decenni fa non era così, i nostri nonni giocavano su tavole in legno o di materiale simile. Oggi simili plance di gioco sono molto difficili non solo da trovare ma anche da realizzare. Il Ludico prima di essere un creatore e un profondo conoscitore di giochi provenienti dalle varie culture è in primis un vero e proprio artista che si diverte a creare dei pezzi unici usando materiale di recupero per garantire ai giocatori una esperienza unica. Il suo scopo è far assaporare, a chi si avvicina alle sue creazioni, sia il gusto di sfidare la fortuna sia la possibilità di mettere a frutto la propria intelligenza e abilità per essere coinvolti, questa è la parola chiave, in una passione che porta avanti ormai dal 1986. Non vediamo l’ora di ammirare le sue creazioni fatte apposta per l’evento;
  • Infine, last but not least, è stata annunciata la presenza di Ignacy Trzewiczek. Per chi non lo conoscesse, Ignacy è il creatore di Coloni Imperiali, uno dei giochi che più di altri è risaltato nel panorama ludico europeo in questi anni. A Comicspopoli presenterà la sua ultima fatica: The Witcher Adventure Game, gioco derivante dall’omonima saga di videogiochi The Witcher (ormai giunti al loro terzo episodio) e sarà disponibile per sessioni di autografi.

 

Sicuramente c’è molta carne al fuoco ma, conoscendo l’esperienza e la passione dei ragazzi della Tana dei Goblin, siamo sicuri che l’evento sarà organizzato nel migliore dei modi possibili. Non resta quindi che sfregarci le mani e attendere con impazienza il 5 settembre.

Nel frattempo: buon gioco a tutti!!

 

Aree Tematiche
Boardgames Card Games Eventi Games Giochi di ruolo Modellismo Wargames
Tag
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd