La Divina Commedia di FeL #LegaNerd
di
NewsBot NewsBot
4

In un mondo futuro, spopolato dalla Grande Pestilenza che ha falcidiato i peggiori peccatori, l’umile Durante comincia il suo viaggio negli Inferi, quasi mille anni dopo l’analoga epopea del Sommo Poeta.

Ad accompagnarlo ci sarà il Magister Pierilio Àgnola, al quale è stato assegnato il compito di scortare il protagonista, mostrandogli quali orribili supplizi subiscono le anime di coloro che in vita non hanno seguito la dottrina di Feudalesimo e Libertà. Molte di queste includono noti personaggi dei giorni nostri, costretti a fare i conti coi peccati e i loro vizi. Comincia in questo libro il percorso che, dal mondo del peccato terreno, porterà i protagonisti a varcare le porte dell’Inferno e ad attraversare i primi gironi infernali oltre l’Acheronte, fino a giungere alle paludi dello Stige.

L’intera favella sarà pro vobis narrata nello verbo dello Imperatore.

dichiarano fonti ufficiali da Aquisgrana, sede dell’Impero.

Lo caratteristico neovolgare renderà magno omaggio allo Sommo Poeta, così come solo FeL può fare.

 

“Spegnete ogni Ego-Phono voi ch’entrate”Cosa succederebbe se Feudalesimo e Libertà riscrivesse… LA DIVINA COMMEDIA?E se questa fosse ambientata (quasi) mille anni dopo?L’epopea di Durante, il poeta, e di Pierilio, sua guida, vi mostrerà qual est lo destino che attende tutti noi una volta defunti. Il loro viaggio, mostrerà quale sarà la pena alla quale sono destinati i più vili homini delli nostri tempiLe illustrazioni, curate da Don Alemanno Official, disegnatore di Jenus, mostreranno le aberranti Crìature che negl’Inferi si troveranno (e che attualmente di trovano sulla Terra)La magna opera, edita da Magic Press, sarà presente nelle librerie, nelle fumetterie e ovviamente nella bottega dello internetto di Fel.Sei interessato? Segui l’apposita pagina di Musoliber!https://www.facebook.com/pages/La-Divina-Commedia-Quasi-mille-anni-dopo/922926797747060

Posted by Feudalesimo e Libertà on Monday, March 9, 2015

 

 

 

Feudalesimo e Libertà – FeL

Feudalesimo e Libertà è un partito politico fittizio nato in occasione delle elezioni politiche del Febbraio 2013 come strumento di satira, critica politica e di costume. Esordisce nel Dicembre 2012 su Facebook, dove oggi raccoglie quasi 300 mila seguaci, attratti dalle quotidiane pubblicazioni che propongono soluzioni feudali ai problemi che attanagliano l’uomo moderno.

FeL propone di abbandonare la corrotta democrazia per restituire il comando a Lo Imperatore, unico uomo degno di governare la plebe.

Con uno stile caratteristico, basato sui confronti paradossali e sul linguaggio detto neovolgare, che adatta l’italiano di un tempo alle esigenze della modernità, FeL propone di abbandonare la corrotta democrazia per restituire il comando a Lo Imperatore, unico uomo degno di governare la plebe. Lo stile di FeL trova la sua massima espressione in questi libri, nei quale i cinque consiglieri dello Imperatore hanno riassunto i tratti salienti del Suo pensiero.

 

 

 

 

Don Alemanno

Don Alemanno nasce in terra nuragica nel lontano 1981. I banchi di scuola si dimostrarono terreno fertile per lo sviluppo artistico del giovane Don, che tra una Tartaruga Ninja e un Cavaliere dello Zodiaco, passava l’ora di ricreazione a disegnare, gratis, per i propri compagni. Un giorno uno gli chiese i 5 Samurai ed egli, rifiutatosi perché non intendeva sprecare tutta la ricreazione per elaborare 5 armature diverse, disegnò l’allora Presidente della Repubblica Francesco Cossiga, che imbracciava un piccone.

La satira era la sua missione e, prima o poi, in un futuro lontano, se ne sarebbe reso conto.

Per il Don fu l’illuminazione: la satira era la sua missione e, prima o poi, in un futuro lontano, se ne sarebbe reso conto. E infatti il radioso futuro che meritava si dimostrò essere talmente lontano che, nel corso degli anni, si dedicò ai più disparati lavori: piantò cocomeri in campagna, fece l’agente immobiliare, l’aiuto cuoco, l’infermiere, il sacerdote, il pornoattore, l’astrofisico, il parrucchiere gay e il parrucchiere etero.

Solo nel 2012 decise che i tempi erano maturi: era giunto il momento di dar vita alla sua prima vera Creatura: una fan page sul popolare social network Facebook, chiamata Jenus di Nazareth dove, con sferzante spirito satirico, iniziò a criticare e a sbeffeggiare le malefatte e le maledette del Clero e a rileggere le figure bibliche in chiave 2.0. Visto il successo travolgente della serie pubblicata da Magic Press Edizioni, nel 2014 Don Alemanno viene chiamato da Mondadori Comics per realizzare “Jenus: Apocalypse Rome”, irriverente parodia della politica ai tempi del renzismo.

 

 

Edita da Magic Press Edizioni e disponibile nelle librerie, fumetterie ed amazon.it dal maggio 2015.

 

 

NewsBot

NewsBot

“I think you know what the problem is just as well as I do.” Omniscient NewsBot

Aree Tematiche
Acquisti Cultura Entertainment Fumetti Libri
Tag
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd