Se sei uno di noi:
ajax-loader
18 Avatar di Squitty Squitty
6
Tempo di Lettura in Minuti

Lo Hobbit la desolazione di Smaug

Lo Hobbit, la desolazione di Smaug riprende le gesta della compagine di eroi già vista nel predecessore esattamente dove un anno fa si era interrotta.

Sotto la guida di Thorin scudodiquercia Gandalf, Bilbo e i nani sono in viaggio verso la Montagna Solitaria. Per raggiungere la meta occorre attraversare il Bosco Atro, territorio degli Elfi.

Le profonde avversità tra la razza dei nani e quella elfica causano un forzato rallentamento dei protagonisti che, salvati da Bilbo, riprendono il proprio cammino verso Esgaroth sino al raggiungimento del covo di Samug.

Lo Hobbit Scenografie

Jackson affina ancora di più le tecniche di ripresa regalando scenografie e battaglie incredibili.

La desolazione di Smaug si distingue immediatamente dal film che lo precede.  Jackson affina ancora di più le tecniche di ripresa regalando scenografie e battaglie incredibili.

I paesaggi pur mantenendo la cupezza già evidenziata nel precedente capitolo risultano credibili vista la numerosa mole di dettagli a cui il cinasta non rinuncia mai.

Anche i costumi e il corredo delle armi sono assolutamente perfetti e riguardo ai combattimenti credo che sia stato fatto un vero passo in avanti perchè l’epicità di alcune scene è assolutamente galvanizzante (ricordate queste parole: “botti nel fiume”).

Osservando gli scontri, lunghi e numerosi, disseminati lungo la pellicola si ci si rende conto del lavoro di ricercatezza che è stato fatto in sede di studi preliminari per creare dei distinti stili di combattimaneto per ciascuna razza.

La brutalità degli orchi è estrema, violenta e ad essa si contrappone la forza cieca dei nani sopra la quale si erge il nobile ed algido stile di combattimento elfico.

Ciò non toglie che, a prescindere dallo stile, ogni scontro si chiuda sempre con un massacro fatto di decapitazioni e violenza che sembra presa in prestito da “I mercenari” piuttosto che da un racconto fantasy.

Lo Hobbit potrebbe sembrare un gran bel film, ma la realtà è ben diversa.

Il tutto si traduce in una delizia per gli occhi che nonostante la spettacolarità e la perfezione a lungo andare stufa.

Lo Hobbit Botti

la nota dolente del secondo capitolo è la durata

In mezzo alla magnificenza dei fondali, e alla maniacale cura riversata nel rappresentare i personaggi la nota dolente del secondo capitolo della nuova trilogia di Jackson è la durata: 2 ore e 40 minuti che in taluni momenti non passano mai. Sembra quasi che rispetto al precedente capitolo si sia compiuta un’involuzione dei contenuti un po’ come era già successo ne “Le due Torri” (flame on!).

Passino le licenze d’artista, l’inserimento di personaggi estranei al racconto (Legolas e Tauriel) e l’incastro forzato di parti di trama non pertinenti alla cornistoria del racconto, ma la sceneggiatura poteva decisamente essere stesa meglio (magari evitando la realizzazione di una trilogia).

Dalla generale visione fiabesca del precedente capitolo, si passa a pesantissimi duelli di cappa e spada alternati ad una storia d’amore che gioca sul più classico degli stereotipi (Sidney Poitier ha fatto scuola!) senza però mai trovare il giusto sviluppo al’interno della trama.

THE HOBBIT: THE DESOLATION OF SMAUG (2013)EVANGELINE LILLY

Il personaggio di Beorn il mutaforma è puramente scenografico e, considerato l’apporto generale della sua presenza all’interno del film, se ne poteva davvero fare a meno così come è stato fatto a suo tempo con Tom Bombadill.

Vero punto di forza della pellicola è il drago Smaug

Vero punto di forza della pellicola è il drago Smaug che, al pari del Gollum visto nel 2002, stupisce per l’impeccabile CGI impiegata, ma desta qualche dubbio per lo stile, non proprio tradizionale, con cui ne è stata interpretata l’estetica (una scelta da me apprezzata che probabilmente potrebbe far storcere il naso ad alcuni puristi).

Bisogna attendere quasi due ore prima di vedere apparire sullo schermo la tanto attesa creatura, peccato però che dopo il suo ingresso trionfale ci si trovi nuovamente immersi in una noia e ripetitività di situazioni ormai portata all’esasperazione.

La magnificenza e regalità da sempre descritta da Tolkien riguardo queste creature non sembra poi appartenere al rettile messo sullo schermo da Jackson che, schernito come da copione dal prode Bilbo, finisce inevitabilmente con l’apparire goffo e ottuso.

Lo Hobbit Smaug

Ottimo il doppiaggio della creatura, che in italia vede impegnato il sempre bravo Luca Ward, qui oltretutto in grado di dare una caratterizzazione unica al suo personaggio. Pessima invece l’idea di aver ridoppiato i dialoghi in elfico perchè all’orecchio suonano privi di naturalezza nell’intonazione.

A conti fatti anche questo capitolo presenta numerose pecche per lo più dovute all’avidità dei produttori, bramosi di allungare inutilmente ciò che poteva essere raccontato benissimo in un unico film, e alla solita difficile problematica del dover adattare al grande schermo un romanzo tutto sommato semplice ma ricco di dettagli e personaggi.

Rispetto al predecessore torvo che i difetti si accentuino all’inverosimile e nel complesso la pellicola risulti davvero poco godibile.

Probabilmente è solo una mia personale impressione, anche se sono consapevole che è impossibile trasporre alla lettera ciò che promana dall’immaginario di uno scrittore così puntiglioso come Tolkien così come è altrettanto impossibile accontentatare tutti.

Ciascuno di noi, avendo letto Lo Hobbit, ha i propri ricordi dettati dall’immaginazione e dal gusto personale.

Lo Hobbit Bilbo

si sente il rimaneggiamento di un racconto dai contenuti più semplici

Anche tenendo ben presente questa considerazione, guardando il secondo capitolo di questa trilogia c’è qualcosa che proprio non va

Si sente troppo il rimaneggiamento (per non dire l’inutile allungamento) di un racconto dai contenuti più semplici e forse anche più diretti rispetto all’interpretazione  in chiave action che si è voluto dare all’insieme. L’eccesso di spettacolarità, stupisce per i primi minuti, ma a lungo andare affossa ulteriormente lo scorrere della poca trama presente e la CGI, seppur ottimamente realizzata ha un che di eccessivo e predominante al pari della crudezza di certi scontri, talmente violenti, tanto da far dimenticare allo spettaotre che si dovrebbe essere dinanzi ad una fiaba.

Il risultato è un’opera a tratti lenta e a tratti travolgente che soddisfa solo a metà!

Magari esagero, magari non comprendo il fatto che si tratta dell’interpretazione data ad un racconto fatta da un regista e da un produttore secondo il loro personale gusto e visione.

Vale quindi la pena andare al cinema?

La desolazione di Smaug è un film da vedere al cinema solo ed esclusivamente per un discorso estetico, e posso immaginare come la meraviglia di una visione della pellicola in 4K con tutti i colori, i dettagli e i rimandi che, grazie al certosino lavori di Jackson e Del Toro, solo il grande schermo, è in grado di regalare al pubblico.

Come sempre film di questo calibro piaceranno prevalentemente a chi non ha letto il libro e si è posto dinanzi al film senza il proprio personale bagaglio di immaginario creato nel corso degli anni, sempre che non sopraggiunga ugualmente la noia o la saturazione per la troppa violenza e CGI. Per i fan del romanzo invece non è altro che l’ennesima dimostrazione che Lo Hobbit è un mero arricchimento e niente più, il problema è che dilure troppo va sempre a discapito dell sapore!

Condividi questo Articolo:
Send to Kindle
Aree Tematiche Articolo:
Cinema Entertainment Libri Recensioni
Tag Articolo:
Adam Brown
Aidan Turner
Conan Stevens
Evangeline Lilly
Graham McTavish
James Nesbitt
Jed Brophy
John Callen
Ken Stott
Luke Evans
Manu Bennett
Mark Hadlow
Mikael Persbrandt
New Line Cinema
Peter Hambleton
Richard Armitage
Ryan Gage
Stephen Hunter
Thorin
William Kircher
WingNut Films
Loggati

145 Commenti

  1. Avatar di itomi itomi 19/12/2013 13:02

    A me non era piaciuto il primo e non è piaciuto questo.

    Capisco la solita frase “Lo Hobbit era un libro per bambini e i film vanno verso lo stesso target”, ma nei fatti a me sembra una mega operazione puramente commerciale, tirata per le orecchie all’infinito per riuscire a fare addirittura tre film (pure lunghissimi!) e alla fine della fiera ogni singolo film uscito fino ad ora funziona come una specie di puntata di una pseudo serie tv pure poco riuscita.

    I personaggi non sono ben caratterizzati, i protagonisti appena, i comprimari buttati li o inventati di sana pianta. Le scene sono un’azzuffata di effetti speciali e un’infinita sequela di movimenti di camera che fanno venire il mal di stomaco. I dialoghi in molti punti sono spesso imbarazzanti o inutilmente lunghi, tanto da far scendere la palpebra.

    Sto esagerando? probabile. Di sicuro c’è che non son certo bei film, IMHO.

    • Avatar di Abibobe | Fuffaiter Abibobe | Fuffaiter 19/12/2013 13:15

      +1

    • Avatar di pier121121 | SB121 pier121121 | SB121 19/12/2013 13:29

      Va visto come un pò come un Pacific Rim della terra di mezzo. Solo che la formula è un pò abusata e la lunghezza effettivamente sproporzionata e molte situazioni/dialoghi abbastanza inutili. Ma lo riguarderei anche domani (in inglese però per sentire Smaug/Cumberbatch!)
      P.S. Ma solo a me Thranduil ha incarnato come vorrei vedere la versione cinematografica di Elric di Melniboné?

      • Avatar di goriath | FX goriath | FX 19/12/2013 15:15

        Va visto come un pò come un Pacific Rim della terra di mezzo.

        Va visto come!? Ma ti sei letto?

        • Avatar di pier121121 | SB121 pier121121 | SB121 19/12/2013 17:48

          Si mi sono letto. Va apprezzato (almeno io ho apprezzato) CGI, qualità del treddì, ambientazioni, character design e spettacolarità delle scene di azione. Molti punti in comune con altri lavori dove c’è la firma di Del Toro IMHO.

          • Avatar di goriath | FX goriath | FX 19/12/2013 19:36

            Capisco, beh allora i nostri POV divergono opposti diametralmente.
            Per me del Toro deve fare la roba alla del Toro e lasciar perdere tutto il resto.

    • Avatar di RemtonJDulyak RemtonJDulyak 19/12/2013 14:28

      Non ho ancora visto il primo, e probabilmente non lo vedrò.
      A me, personalmente, Jackson non piace proprio, mi sta sul cazzo.
      Ecco, l’ho detto!

    • Avatar di glamdring glamdring 19/12/2013 14:55

      Concordo pienamente con Itomi.
      Visto per dovere di cronaca, sapendo già che ci sarebbero state stravolgimenti e invenzioni “american style” nella trama (le due torri docet).
      “Lo hobbit” è una fiaba avvincente, non meritava di diventare una baracconata. E non è una questione di essere haters/puristi.
      E’ che gli americanio proprio non capiscono ‘na mazza dell’epos europeo. :iani_sucks:

    • Avatar di goriath | FX goriath | FX 19/12/2013 15:21

      E se posso aggiungere il primo mi ha fatto c4g4r3 anche per l’uso pedestre della CGI (gollum a parte, e vorrei ben vedere). Probabilmente non era un caso visto il target, probabilmente non era un caso vista la sceneggiatura di Gullermo del Toro, beh se è vero che non è un caso allora schifo due volte.

    • Avatar di BrainScratch BrainScratch 19/12/2013 17:13

      Vi dirò, a me non è dispiaciuto, e l’ho anche preferito rispetto a “Un viaggio inaspettato”.
      Non condivido alcune scelte (la scena nel fiume è esagerata e la storia d’amore interracial non si può sentire) ma nel complesso è godibile…
      Ma come @Itomi, il reboot di Star Trek è ok perchè bisognava “svecchiare” una vecchia serie e il reboot di LOTR no?
      Se penso all’Enterprise che esce dall’acqua mi viene ancora l’orticaria…

      • Avatar di itomi itomi 19/12/2013 18:32

        Ripeto che non mi frega molto dell’attinenza al libro, per me è un film poco riuscito a prescindere. Lo Star Trek di JJ è un bel film a prescindere invece. Sempre IMHO ovviamente.

    • Avatar di Squitty Squitty 19/12/2013 18:03

      beh ma se è per quello anche la trilogia de “Il Signore degli Anelli” non è un granchè :flame:

    • avatar mosmaiorum 19/12/2013 19:32

      +1

    • Avatar di umbi umbi 20/12/2013 15:13

      Concordo su tutto!! Da grande fan dei libri di Tolkien non posso che storcere un po il naso per tutte le aggiunte che hanno fatto nel film.. Senza contare che alcune sono proprio da far cascare il latte alle ginocchia…

      Insomma, buuu.

      :o

    • Avatar di juls juls 24/12/2013 20:23

      +1

    • Avatar di koss koss 26/12/2013 10:57

      +1
      CHEFILMDIMERDA! Dilusione di diludendo dell’anno.
      -Sauron infilato a caso
      -Il drago più stupido mai visto sul grande schermo
      -storia d’amore cliché senza giustificazione alcuna
      -sistematico stupro di trama originale
      -sistematico stupro del buonsenso
      -BARILI CHE SPAWNANO A CASO

      • Avatar di naedoh naedoh 30/12/2013 18:11

        Drago? Hai visto un drago? A me risulta che con 2 zampe posteriori e le ali si chiamino viverne, che non sputino fuoco e che abbiano il pungiglione sulla coda.

        Nani e elfi che si innamorano è roba assurda, va contro ogni cacchio di regola dell’ambentazione Tolkeniana, che io sappia, e neanche solo di quella.

        Sistematico stupro della psiche dello spettatore dove lo mettiamo? :iani_trancecat:

        • Avatar di RemtonJDulyak RemtonJDulyak 30/12/2013 23:19

          Drago? Hai visto un drago? A me risulta che con 2 zampe posteriori e le ali si chiamino viverne, che non sputino fuoco e che abbiano il pungiglione sulla coda.

          Guarda, per quanto io ami i GdR, mi dispiace che tu abbia una visione tanto “diendiana” (mi si conceda la licenza poetica) dei draghi.

          Giusto per chiarirci, ti propongo alcune immagini sui draghi con qualche anno in più di D&D (giusto qualcuno).

          Circa 1460 (Liber Floridus)
          http://goo.gl/yYWzyV
          Circa 1456-1460 (dipinto di Paolo Uccello)
          http://goo.gl/znSzvw
          Circa 1456 (dipinto di Paolo Ucello)
          http://goo.gl/t9knyG
          Circa 1435 (dipinto di Rogier van der Weyden)
          http://goo.gl/2fRhK9

          Ed anche un riuscitissimo esempio moderno.
          Circa 2002 (Reign of Fire)
          http://goo.gl/CjKZLo
          Circa 2002 (sempre Reign of Fire)
          http://goo.gl/Ozmsx0

          Enjoy.

          Mostra Spoiler ∨

          • Avatar di Marghen Marghen 3/1/2014 11:19

            E se si fossero copiati a catena?? Scherzi a parte hai ragionissima, e bei quadri tra l’altro! Ma nel terzo la dama ha il drago al guinzaglio? :o

          • Avatar di naedoh naedoh 4/1/2014 19:01

            Niente di strano in araldica la viverna era un simbolo molto usato negli stemmi delle famiglie che si erano guadagnate la nobiltà con azioni belliche e spesso si usava nei quadri rinascimentali per rappresentare il drago. Inoltre nessuno di questi a parte quello moderno non sono rappresentati mentre sputano fuoco.

          • Avatar di thekaspa thekaspa 5/1/2014 17:23

            Toh guarda, un drago!
            http://heirsofdurin.files.wordpress.com/2013/09/bilbowithsmaug.jpg

            E non un drago qualsiasi, ma proprio Smaug, come lo intendeva Tolkien. Poi ovvio che si possa cambiare Erebor (che così non sembra un reame nanico ma il sottoscala di un dungeon nemmeno troppo ben pensato), le grotte di Thranduil (anche se pure lì abbiamo i “progetti originali”) o Pontelagonugo.
            Ma Smaug non è il Re dei Goblin, è il drago disegnato da Tolkien. Punto.

            • Avatar di naedoh naedoh 8/1/2014 18:51

              E guarda un po’… Ha le zampette anteriori!

              • Avatar di goriath | FX goriath | FX 8/1/2014 20:49

                Fermo restando che tecnicamente parlando è come dici tu, concordo con Remton più sopra; in definitiva, posti alcuni caratteri imprescindibili, un drago lo puoi rappresentare come ti pare. Quelle postate da Remton sono effettivamente viverne, eppure anche come tali non rispecchiano fedelmente la rappresentazione canonica. La coda puntuta è una caratteristica pregnate di questa bestia ed alcune di quelle rappresentazioni non la mostrano.

                Altro esempio che cito in quanto mi è piuttosto caro e familiare: http://www2.arnes.si/~ljmors44/for_all/lj-dragon.jpg

                Quello è il drago di Ljubljana. Ha quattro zampe, è un drago senz’altro, eppure porta una coda puntuta tipica delle viverne, ma ti posso assicurare che per tutti gli sloveni quello è un drago.

                Curiosità: In lingua la parola per drago è zmaj. Una coincidenza? Io non credo (cit.)

              • Avatar di thekaspa thekaspa 8/1/2014 21:01

                Il punto non è cosa sia canonicamente un drago: il punto è cosa fosse per Tolkien un drago. Stiamo parlando di uno dei punti di forza del libro, il Villain per eccellenza prima di Sauron.
                Voglio dire, a me non piace come hanno reso Dol Guldur, troppo poco rovina IMHO, ma è una scelta stilistica del regista e mi sta bene che voglia richiamare Barad-Dur. Sul Drago e sulle Porte degli Elfi aveva non solo la descrizione ma anche disegni autografi del Prof T.

              • Avatar di goriath | FX goriath | FX 8/1/2014 21:20

                Quello che volevo lasciar intendere io può essere riassunto con le seguenti domande:

                1) Quello che hanno rappresentato è un drago?
                La risposta è probabilmente .
                2) Quello che hanno rappresentato è il drago secondo Tolkien?
                La risposta è sicuramente no.

  2. avatar panzick 19/12/2013 13:03

    Abbandonata l’epicità del “Signore degli anelli”, si è cercato di ricrearne una forzata apposta per il cinema nello Hobbit, e Imho il risultato è riuscito ad essere più simile ad un film di Bruce willis, e lontano sia dall’epicità di LOTR, sia dalla fiabesca semplicità dello Hobbit, con picchi di lentezza e scontatezza (Storia d’amore), combattimenti e kill che non avrebbero sfigurato in un film di Rodriguez, e nonostante due ore e quarantacinque di film, parti del libro trascurate (tipo Beorn) che avrebbero potuto sviluppare di più invece di riempire di filler inutili.
    Imho è “la minaccia fantasma” dell’universo di Arda. Personalissimo voto 6-, che diventa 6 con l’attenuante che è il film di mezzo di una trilogia. (Che avrebbe potuto tranquillamente essere ridotta a due film)

    • Avatar di berd berd 19/12/2013 13:12

      Che avrebbe potuto tranquillamente essere ridotta a due film

      DOVEVA essere ridotta a due film

  3. avatar panzick 19/12/2013 13:05

    E di tutti i Nani, Imho, si salvano solo Dwalin, Gloin e Balin.

  4. Avatar di berd berd 19/12/2013 13:11

    Il personaggio di Beorn il mutaforma è puramente scenografico e, considerato l’apporto generale della sua presenza all’interno del film, se ne poteva davvero fare a meno così come è stato fatto a suo tempo con Tom Bombadill.

    hanno aggiunto battaglie, personaggi e cazzi e mazzi vari… per poi rimuovere Beorn?

    il secondo tempo non c’entra nulla con il libro, Peter Jackson ha cambiato tutto per fare un’americanata… deluso…

    • Avatar di John Constantine John Constantine 19/12/2013 13:37

      Io ci sono rimasto malissimo per la scena di Beorn!!!

    • avatar andreazan8 19/12/2013 14:00

      Eeeeeeesatto. Hai centrato il punto. Di esempi di questo tipo ne è pieno il film, hanno accorciato spezzoni di un libro già corto per allungare il brodo col parkour degli elfi ed una storia d’amore improbabile, che tra l’altro si portano dietro per mezzo film. Anche la scena del drago: prima metà PERFETTA, poi bambinate a gogo

  5. Avatar di John Constantine John Constantine 19/12/2013 13:16

    A me non è dispiaciuto però sono d’accordo con la recensione mi ha soddisfatto solo a metà per tutta una serie di scelte che mi hanno lasciato l’amaro in bocca. Una su tutte la parte di Beorn una delle migliori scene del libro trascurata completamente per poi ritrovarsi ad assistere a scene romantiche che non hanno motivo di esistere tra Tauriel e Kili. Insomma si poteva fare molto meglio voto 6,5

    • Avatar di pier121121 | SB121 pier121121 | SB121 19/12/2013 13:30

      Quoto. Beorn è carisma puro nel libro e qua fa l’ultima delle comparse… Peccato.

  6. Avatar di ryshin ryshin 19/12/2013 13:25

    Evangelyn Lilly. Every other argument is invalid.

  7. Avatar di moramail83 moramail83 19/12/2013 13:36

    Adorato fino a metà, poi mi ha annoiato. Hanno messo troppa carne al fuoco rispetto al libro, inoltre Kate di Lost mi ha causato un fastidioso senso di “rabbia da finale di merda” che inconsciamente mi ha rovinato l’atmosfera. Pessima la scena della fuga nei barili dove si nota l’inserimento di pezzi girati con la goPro in qualità infima. Per il resto quoto chi lamenta di Beorn e assegno voto personale 6+

    Me lo sono sognato o il doppiatore di smaug era quello dei draghi di Skyrim?

  8. Avatar di Obama "With Bazooka" Barack Obama "With Bazooka" Barack 19/12/2013 13:37

    Sinceramente io Beorn me lo ricordo a malapena. Anzi, non ricordo quasi niente del libro tranne gli indovinelli con Gollum, i Troll e la macelleria finale.

    Vabbè ma poi amme bastano i panorami.

  9. Avatar di lucatrademark lucatrademark 19/12/2013 13:53

    Mi volete dire che hanno tagliato la scena in cui Gandalf fa entrare i nani a due a due da Beorn?

    • avatar panzick 19/12/2013 13:56

      Yep.

    • Avatar di John Constantine John Constantine 19/12/2013 22:18

      Non puoi capire la mia delusione nel vedere tagliata quella scena, o forse la capisci benissimo la mia delusione!! Tutto questo per accontentare le ragazzine di 12/15 anni inserendo la storia d’amore improponibile tra un nano e un’elfa O.o mi chiedo WHY?

    • Avatar di darkpila darkpila 20/12/2013 11:15

      Vero tra il resto sarebbe stata benissimo

  10. avatar panzick 19/12/2013 13:53

    [SpoilerAlert]

    “Nani ed Elfi, due razze nemiche da sempre” -> Innamorati dopo trentacinque secondi.

  11. Avatar di fefè fefè 19/12/2013 13:54

    ..ho notato anche io dei cambiamenti rispetto al libro… il risultato è stato …2 ore e 40 di godimento, volate via senza pesare!!! i puristi piagnucoloni avranno da ridire… e no ma li… e no ma qui… e no ma… statevene a casa!! haters gonna hate, always!

    • Avatar di itomi itomi 19/12/2013 14:03

      Se l’unico problema del film fosse la poca attinenza al libro sarei d’accordissimo con te. Peccato che non sia così.

      • Avatar di Squitty Squitty 19/12/2013 14:40

        no il problema è che non è un film godibile nel complesso!!!

        • Avatar di itomi itomi 19/12/2013 15:02

          esatto

        • Avatar di GiuliusT GiuliusT 20/12/2013 01:32

          E’ colpa tua se non ne godi. Prendi questa pillola e diventerà tutta un altra cosa: http://www.youtube.com/watch?v=u-UC4hHh6A0

          Grasso che cola

          • Avatar di GiuliusT GiuliusT 20/12/2013 01:53

            Vado un po’ di fretta quindi stasera mi faccio la partita a scacchi da solo:

            mia provocazione in tesi: ci devono essere dei limiti dal godimento, si deve pagare un prezzo per il godimento

            antitesi: il godimento senza freni da più piacere, e tu che non ne approfitti sei poco furbo o peggio represso, quindi senza valore.

            sintesi: il godimento tende ad espandersi senza motivo e dissolve il criterio di limite del godimento che senza elementi razionali di giudizio estingue anche se stesso, o per declino della società in cui si sviluppa o per eccessivo contatto con l’irrazionale da parte del singolo.

            Saluti.

            • Avatar di John Constantine John Constantine 20/12/2013 13:37

              Questo discorso è peggio di quelli che trovo nel manuale di sociologia generale (o come la definisco io la scienza del nulla)

              • Avatar di goriath | FX goriath | FX 20/12/2013 15:02

                Sarà meglio mettere su del :popcorn:

              • Avatar di GiuliusT GiuliusT 31/12/2013 00:56

                La ringrazio per il suo giudizio attento e chiarificatore.

    • Avatar di gianni_pele gianni_pele 19/12/2013 14:05

      Il genio sta nel libro, Peter lo doveva solo rendere a immagini e suoni.

      • Avatar di fefè fefè 19/12/2013 14:11

        ..il “doveva” denota che tipo di appassionato sei…. “Purista piagnucolone” (senza offesa), se volevi un qualcosa di uguale al libro… ti bastava rileggerlo…

        • avatar panzick 19/12/2013 15:08

          Se mi lamentassi per la non fedeltà al libro, mi lamenterei pure di LoTR, visto che per forza anche in quella trasposizione ci son state forzature, tagli e sorpiature (Elfi al fosso di helm argh); Imho mi lamento perché pare un film d’azione americano di metà ’90s in 3D.

          • Avatar di RemtonJDulyak RemtonJDulyak 19/12/2013 15:34

            Elfi al fosso di helm argh

            E perché, Arwen la ranger maga che controlla il fiume e sorprende in foresta il re dei Raminghi?
            E perché, l’esorciccio di Theoden?
            E perché, Gandalf e Saruman pugili?
            E perché, gli orchi che escono dalle fottutissime pareti?
            E perché, Mazinga che con un colpo di mazza spara via un plotone di soldati?
            E perché…

        • Avatar di Riky_Freeman Riky_Freeman 19/12/2013 15:37

          Perdonaci, ‘o colui che è moderno tra un mare di piagnucoloni, se rimaniamo delusi perché nell’andare a vedere un film di nome “LO HOBBIT” non ci troviamo “LO HOBBIT”.

        • Avatar di gianni_pele gianni_pele 19/12/2013 15:48

          Se mi permetto di fare certi commenti è perchè il libro l’ho letto. A te è piaciuto il film e va benissimo, io dico che peter ha aggiunto troppo alla trama, che risulta essere troppo piena di stronzate elementi inutili.

    • Avatar di goriath | FX goriath | FX 19/12/2013 15:29

      Beato è colui che gode delle piccole (molto piccole) cose.
      Ti invidio, sul serio.

      • Avatar di GiuliusT GiuliusT 20/12/2013 01:34

        “Un panino dallo zozzone, na bira e na mignotta. Ma chi m’ammazza”

  12. Avatar di Zapalone Zapalone 19/12/2013 14:01

    Dopo la scena dei barili ero tipo:
    :iani_bang:
    Non ho visto il film in 3D, ma penso sia tanto una di quelle sequenze improbabili messe solo per stupire la gente con la stereoscopia; può essere anche fatta anche benissimo, ma l’ho trovata un po’ “infantile” e fuori luogo per un’opera di questo calibro

    • avatar panzick 19/12/2013 15:02

      Io mi aspettavo Machete o Jason Statham da un momento all’altro.

    • Avatar di Squitty Squitty 19/12/2013 15:10

      sembra una scena da cinema dinamico di Gardaland. E’ vero che film=spettacolo, ma non necessariamente spettacolo=cafonata. Bello, bellissimo il comparto di effetti speciali, ma quando si va al sodo ragazzi non c’è altro ce brodo allungato e nemmeno col dado!!! Qui han pisciato nella pentola!!!

  13. Avatar di gianni_pele gianni_pele 19/12/2013 14:03

    Da grande appassionato di Tolkien mi duole dire che questo film (molto più che il primo) mi ha lasciato non poco l’amaro in bocca. Potevano mettere in 2 film tutti gli elementi del libro, fare la storia parallela di Gandalf e rimanere fedeli alla storia , ma lasciando perdere, questo con le troppe e troppo pompate scene di lotta, Legolas che non centra, la elfa e la storia d’amore col nano non mi piace. Non lo digerisco.

  14. Avatar di Devanac Devanac 19/12/2013 14:08

    Io sono rimasto deluso, I miei occhi ringraziano ancora per la bellezza delle immagini (poi in hfr!), ma il resto mi ha lasciato un po’ così. La sceneggiatura super forzata e che sottolinea senza scrupoli la voglia di allungare il film. Durata eccessiva e non giustificata. Scelte discutibili anche a livello di lore . Dialoghi che a volte lasciano il tempo che trovano…insomma mi aspettavo molto molto meglio.

  15. avatar ildaniel 19/12/2013 14:37

    troppo “baetifulesco”
    non ricordo inoltre se Tolkien scisse la frase “dentro i pantaloni” che il nano carcerato (non ricordo il nome) dice alla elfa (non ricordo il nome) ma non mi sembra nel suo stile….
    la lingua elfica stona un pò…. non sono un esperto ma siamo sicuro che una lingua che dovrebbe essere melodiosa e fluente sia quel ngam gnam nnggaamm ?? ( e per fortuna che gli elfi difficilmente hanno il raffreddore perchè sennò sia che schifo che viene fuori…)
    e poi troppo cruento, ho visto un paio di bambini uscire per la paura, e non era necessario fare il film così.
    ho detto la mia, amen.

  16. Avatar di Cia91 Cia91 19/12/2013 15:01

    Da amante di Tolkien sono rimasto molto deluso deli cambiamenti rispetto al libro, il primo film mi era piaciuto, questo decisamente meno… I passaggi importanti sono passati in fretta, per far posto ad altri che non c’erano nel libro e alquanto inutili…

    L’unico cambiamento che ho apprezzato è la storia di gandalf vs sauron, che mi pare ben fatta in ottica pre-LOTR.

    Il drago è molto bello, ricordo che Tolkien li descriveva piu simili a Serpenti (tipo Drago Shenron), e come è stato disegnato e caratterizzato questo mi è piaciuto.

    • Avatar di Squitty Squitty 19/12/2013 15:08

      cacchio hai ragione, sono andato a rileggere i passaggio dle libro ed in effetti è una creatura più serpentina che coccodrillesca (termoine coniato alla cazzo di cane!)

      • Avatar di Cia91 Cia91 19/12/2013 16:11

        Ma anche nel Silmarillion e nei Figli di Hurin sono sempre descritti in maniera serpentesca.

        Tra l’altro se il drago avesse arrostito Bilbo avrebbe distrutto l’anello e il problema Sauron sarebbe gia risolto :D

        • Avatar di goriath | FX goriath | FX 19/12/2013 16:16

          Nope.
          Mostra Spoiler ∨

          • Avatar di Cia91 Cia91 19/12/2013 16:27

            Preso dal film o dal libro? Perchè nel libro ricordo che veniva detto che solo un drago o il monte fato potevano distruggerlo, ma i draghi erano estinti…

            • Avatar di goriath | FX goriath | FX 19/12/2013 18:50

              Film.
              Ok ok, chiedo venia e faccio retrofront in quanto il dubbio sussiste.
              Io ricordo che alcuni anelli del potere furono distrutti da draghi effettivamente, ma ero comunque convinto che l’Unico potesse essere solo rimandato da dove era venuto per poter essere distrutto, draghi o non draghi voglio dire. È possibile che me sia autoconvinto visto l’implicita estinzione degli sputafuoco.

              • Avatar di thekaspa thekaspa 5/1/2014 17:28

                Andando a memoria (non ci ho lo sbatti di riprendere il passo esatto perché mi sono rifiutato di avere LOTR in ebook), in uno dei primi capitoli della Compagnia Gandalf spiega a Frodo che non possono farlo fondere nella Contea, né chiedere ai Nani e che forse nemmeno il possente Ancalagon il Nero (morto e sepolto Ere addietro) ci sarebbe riuscito. Ma il Monte Fato sì.

    • Avatar di John Constantine John Constantine 19/12/2013 22:24

      Sono perfettamente d’accordo il primo film nonostante le diversità e le aggiunte rispetto al libro lo avevo apprezzato, dopotutto è giusto che regista e sceneggiatore diano un taglio personale anche ad una sceneggiatura non originale. Ma questo, io non riesco ad accettare certi tagli e certe aggiunte inutili e anche irritanti. Speriamo che il capitolo conclusivo sia meglio e che lasci perdere inutili romanticismi fuori luogo

  17. avatar mr.gagu 19/12/2013 15:44

    A me ha deluso ancora più del primo!!! Bilbo avrà si e no 20 battute in tutto il film, in compenso ci dobbiamo sorbire Legolas che fa le sue tamarrate per più di un’ora.. e poi l’impiego così massiccio del CGI fa sembrare il film un videogame il più delle volte.. penso che a elencare tutte le sue pecche si perda una giornata almeno.. peccato peccato Peter Jackson sta facendo con lo hobbit quello che Lucas ha fatto con gli Starwars :\

  18. Avatar di Riky_Freeman Riky_Freeman 19/12/2013 15:53

    Ma ciò che davvero mi rattrista, ed è l’unica che mi fa star davvero male quando mi chiedono cosa ne pensi di questa nuova “interpretazione” de lo Hobbit, è che se Mr.Jackson avesse cagato fuori 2 film dello Hobbit “RICOPIANDO” tali e quali i passaggi del libro, senza aggiunte, senza tagli importanti, e MANTENENDO intatte questa regia, fotografia, CGI, suono e colonna sonora… beh, sarebbe uscito fuori un CAPOLAVORO!

    Un capolavoro osannato dai fanatici puristi, amato da chi ha amato il libro, riconosciuto in fedeltà da chi l’ha letto senza pretese e avrebbe infine approcciato abilmente i non-lettori con un ottimo prodotto, portandone probabilmente una buona parte alla lettura.
    E’ questo che mi fa veramente incazzare.
    Voleva far soldi? Voleva riportare in auge Tolkien? Voleva ricavarne riconoscimenti e prestigio? Voleva essere amato dai tolkeniani e conosciuto dai non-fan? Quello avrebbe dovuto fare!
    E ne avremmo gioito tutti no? O sono io rincoglionito?

  19. Avatar di Anubi Anubi 19/12/2013 19:53

    Quello che la maggior parte di quelli che critica questo film e il suo predecessore non comprende è che trattasi dei PREQUEL della trilogia CINEMATOGRAFICA de Il Signore degli Anelli! I prodotti hanno infatti una coerenza di stile, di narrazione e si, anche di licenze interpretative delle opere del Maestro, incredibile! Ma poi scusate, il primo è stato definito noioso, e questo invece sarebbe troppo “action”?! Troppa violenza?!? Ma di cosa state parlando? Vi siete incancreniti sul fatto che sia una commercialata dilungata senza valutare la qualità del prodotto! L’avete odiato subito appena saputo che passava da due a tre film!
    Secondo me questa nuova trilogia è un nuovo, fantastico, omaggio di Peter Jackson al fantasy, tolkeniano ma più in generale al fantasy tutto! Trovatemi qualcosa di solamente paragonabile….
    E’ un film perfetto? No, certo, ma averne di prodotti di questa qualità e girati con la stessa passione (soprattutto in un settore così delicato come il cinema “fantasy-medievale”).
    Un grazie sincero a PJ: i draghi volano ancora nei miei sogni grazie alle sue opere!

    • Avatar di RemtonJDulyak RemtonJDulyak 19/12/2013 20:28

      I prodotti hanno infatti una coerenza di stile, di narrazione e si, anche di licenze interpretative delle opere del Maestro, incredibile!

      La “coerenza” di cui parli è il minimo, nel momento in cui dietro c’è la stessa persona.
      Altrimenti parleremmo di uno schizofrenico.
      Le “licenze interpretative” di cui parli, invece, sono vaccate americane volte ad ingrandire il pubblico per fare più soldi.

      Ti spiego una differenza sostanziale per la realizzazione di questo tipo di film.
      ADATTAMENTO

      Ok, possiamo accorciare un po’ le fasi di viaggio, con campi lunghi ed effetti di transizione, non sono fondamentali e non rovinano la storia.

      FACCIO I CAZZI MIEI

      Anche se ci saranno gli stessi momenti nel film, facciamo che non è Elrond a controllare il fiume, e non è Gandalf ad aggiungere i cavalli bianchi, ma il tutto è opera di Arwen, perché Liv Tyler è una gran figa, e voglio darle un personaggio “più meglio” che nel libro.
      Ah, facciamo anche che sorprende Aragorn, così aggiungiamo un momento di “debolezza” al figo.

      Come già detto più su, non ho visto il primo de Lo Hobbit, e non lo vedrò, almeno fino a quando non potrò scaricarlo in qualità decente, ma l’esperienza cinematografica di LotR (e qui rabbrividisco) mi ha fatto capire che Peter Jackson è un coglione qualunque, che ha più seguito di quanto meriti…

      Trovatemi qualcosa di solamente paragonabile…

      I migliori film fantasy di sempre, nella loro semplicità (dovuta a fattori economici, dato che il genere non tirava molto) sono Conan the Barbarian (quello dell’82 con Schwarzy) e The Beastmaster (sempre dell’82, con Marc Singer), seguiti da The Sword and the Sorcerer (anch’esso dell’82, con Lee Horsley).
      In quarta posizione ci metto Dragonslayer (dell’81, con Peter MacNicol), ed in quinta posizione, se vogliamo, ci mettiamo Krull, (dell’83, con Ken Marshall), che però aveva forti pecche, ma comunque una bella ambientazione.
      Tutti questi film, se fossero stati fatti oggi, dallo stesso staff/cast (parliamo di stile e mentalità), ma con budget “moderni”, sarebbero tali capolavori che PJ lavorerebbe come lustra scarpe…

      • Avatar di goriath | FX goriath | FX 19/12/2013 21:12

        +1 per la cineteca fantasy che è anche la mia :res:
        +1 anche per il resto. Sebbene la trilogia io sia riuscito a digerirla ed apprezzarla, una cosa ben detta rimane una cosa ben detta.

        Non oso immaginare quando vedrai Lo Hobbit :D

      • Avatar di Anubi Anubi 19/12/2013 21:28

        No no aspetta un attimo…. parli di

        vaccate americane

        e poi mi citi il (seppur decente) Conan The Barbarian come esempio di eccellenza fantasy al cinema?!?!? MA PER FAVORE!!! :o

        • Avatar di RemtonJDulyak RemtonJDulyak 20/12/2013 09:00

          Ma l’hai visto Conan the Barbarian?
          Quello con Schwarznegger?
          Dove Conan inizia come un barbaro idiota, e nel tempo inizia ad acquisire scaltrezza?
          Guarda che come Conan di pellicola è quello che più ricorda il “figlio” di Howard…

          • Avatar di Abibobe | Fuffaiter Abibobe | Fuffaiter 20/12/2013 09:47

            Quoto, se lo togli dal contesto è una cagata ( film dei primi anni 80, ringrazia il cielo che nessuno nel film imbracci un Vulkan e inizi a respingere l’invasore comunista), ma per me rimane un gran bel film

        • Avatar di cloudlas cloudlas 3/1/2014 15:18

          @anubi occhio a non confondere Conan il Barbaro (di John Milius come scritto sotto… sempre sia lodato) da Conan il distruttore, entrambi con il governatore Californiano, ma 2 film all’opposto. Di solito in TV si vede il secondo. Se ti capita e non l’hai visto guardati il primo che merita davvero.

      • Avatar di moramail83 moramail83 19/12/2013 21:37

        E negli ultimi 20 anni? Ammetto che non mi è piaciuto lo Hobbit, ma il signore degli anelli non può nemmeno essere paragonato ai film da te citati. Io con quei film ci sono cresciuto, ma se li guardo oggi mi viene la pelle d’oca anche sulle unghie.

        • Avatar di RemtonJDulyak RemtonJDulyak 20/12/2013 09:01

          La risposta a:

          Io con quei film ci sono cresciuto, ma se li guardo oggi mi viene la pelle d’oca anche sulle unghie.

          Era già nel mio post:

          Tutti questi film, se fossero stati fatti oggi, dallo stesso staff/cast (parliamo di stile e mentalità), ma con budget “moderni”, sarebbero tali capolavori che PJ lavorerebbe come lustra scarpe…

      • Avatar di pier121121 | SB121 pier121121 | SB121 19/12/2013 21:59

        Quoto la tua classifica ma restando negli anni ’80 ci aggiungo Willow e Labirinth. Sarà che al pari di Conan vi sono visceralmente legato (Conan sarebbe uno Sword&Sorcery più che fantasy a fare i precisini).
        Willow aveva degli effetti in stop-motion niente male e Labirinth una soundtrack coi fiocchi, ovvio che a vederli ora fanno un pò tenerezza…
        Eppoi ci sarebbe anche Excalibur con il miglior mago Merlino di sempre…

        • Avatar di RemtonJDulyak RemtonJDulyak 20/12/2013 09:03

          Labyrynth è meraviglia suprema, ma più che un film per me è un musical (lo rivedo almeno due volte all’anno, quindi non preoccuparti, non lo considero cattivo).
          Willow è carino, però ha una trama un po’ troppo forzata, dopotutto è stato sviluppato per bambini.
          Excalibur mi fa rabbrividire, per quelle maledette armature da torneo sempre lucide addosso ai caballeros. Certo, Merlino lì è strafico, ma non salva il film…

        • Avatar di RemtonJDulyak RemtonJDulyak 20/12/2013 09:30

          Però, va bene, riformuliamo la classifica come top ten, inserendo ai posti “giusti” anche Willow e Labyrinth, calcolando su tutti gli elementi (e a questo punto ci aggiungo anche altri titoli, che avevo dimenticato, mea culpa!).

          1) Conan the barbarian (1982, Arnold Schwarzenegger, Sandahl Bergman, James Earl Jones, Max Von Sydow)
          2) The beastmaster (1982, Marc Singer, Tanya Roberts)
          3) Labyrinth (1986, David Bowie, Jennifer Connelly)
          4) The sword and the sorcerer (1982, Lee Horsley, Kathleen Beller)
          5) Ladyhawke (1985, Michelle Pfeiffer, Rutger Hauer, Matthew Broderick) <== Tra l&#039;altro, per chi non sapesse, il castello di Imperius il monaco è a Calascio, in Abruzzo
          6) Dragonslayer (1981, Peter MacNicol, Caitlin Clarke)
          7) Willow (1988, Val Kilmer, Warwick Davis)
          8) Dark crystal (1982, Jim Henson, Frank Oz)
          9) Krull (1983, Ken Marshall, Lysette Anthony, Liam Neeson)
          10) The princess bride (1987, Peter Falk, Cary Elwes, André the Giant) <== Si, persino questo è meglio di LotR di Jackson

          Ribadisco, poi, il mio punto di vista:

          Tutti questi film, se fossero stati fatti oggi, dallo stesso staff/cast (parliamo di stile e mentalità), ma con budget “moderni”, sarebbero tali capolavori che PJ lavorerebbe come lustra scarpe…

          Al di là di adattamenti, fanaticismi verso i libri, e tutto il resto, la saga cinematografica di LotR è un grosso budget, che ha permesso tecnica elevata (fotografia, costumi, CG, blah blah blah), ma che pecca di una storia pessima (dovuta alle alterazioni di merda alla mente creativa di Jackson), di dialoghi/scene spesso anche peggio, e di stronzate immonde ed inutili.

          Poteva essere meglio. Doveva essere meglio!

          (cit. Boromir)

          • Avatar di Obama "With Bazooka" Barack Obama "With Bazooka" Barack 20/12/2013 09:54

            ladyhawke mi fa cacare di lato. il resto cerco di guardermeli.

            • Avatar di RemtonJDulyak RemtonJDulyak 20/12/2013 09:55

              Michelle, ’nuff said…

            • Avatar di pier121121 | SB121 pier121121 | SB121 20/12/2013 11:45

              Ladyhawke in effetti mi piace assai ma non saprei dire il perchè… Tutto sommato a parte un pò di caratterizzazione dei personaggi non ha molta sostanza. Ma in classifica ci sta eccome!

          • Avatar di Abibobe | Fuffaiter Abibobe | Fuffaiter 20/12/2013 10:17

            un posto in più per Labyrint e la Connelly che non è in grado di invecchiare, e per Ladyhawke. The princess Bride è a mio avviso un film sottovalutatissimo, quando l’ho visto da bambino sono rimasto incollato al televisore come un ebete… :o
            Non vorrei passare per hater, ma LotR non l’ho mai considerato un gran film. Cioè, belle le scene, belli i paesaggi, ganze le scazzottate tra mostri, ma manca di sentimento. Peter Jackson è riuscito a traformare un bel libro in

            La più lunga e pallosa scampagnata della storia

            cit. Clerks

            PS: Lo so che non è fantasy, ma per me tra i più belli adattamenti in stile medievale c’è di sicuro il Nome della Rosa: Annaud ha tagliato le parti pallose, ha cambiato un bel pò di cosine (soprattutto nel finale) riuscendo a tirarne fuori un film piuttosto fedele al libro

            • Avatar di RemtonJDulyak RemtonJDulyak 20/12/2013 10:29

              The Princess Bride è proprio bello, l’ho sempre amato.
              Il problema è che, essendo un nonno che legge il libro al nipote, non può essere collocato direttamente come fantasy, ma dovrebbe essere “nonno che racconta un fantasy”.
              Questo è l’unico motivo per cui va alla fine della classifica. Diciamo che è una sorta di “menzione speciale della giuria”.

          • Avatar di John Constantine John Constantine 20/12/2013 13:16

            Si ma questa classifica è basata su tuoi gusti personali non puoi dire che questi film sono i migliori in assoluto di quel genere. A me Conan the barbarian per esempio mi annoia a morte (ora mi aspetta il patibolo per questa affermazione), preferisco altri film del genere, poi dici che se fossero fatti oggi con budget moderni sarebbero ancora più capolavori, io personalmente rabbrividisco al solo pensiero di vedere alcuni film anni 60 e anni 70 che io amo rifatti con budget moderni. Comunque è una mia opinione ognuno ha le sue.

            • Avatar di piers piers 20/12/2013 14:06

              Secondo me da quella classifica si capisce più che altro che @dulyak era adolescente negli anni 80 xD

              • Avatar di RemtonJDulyak RemtonJDulyak 20/12/2013 14:07

                O_o
                Mai pensato di “capirlo” leggendo la mia data di nascita?

              • Avatar di piers piers 20/12/2013 14:31

                No, ieri sera mi son visto sherlock.

          • Avatar di pier121121 | SB121 pier121121 | SB121 22/12/2013 11:21

            Favvo l’articolo ora che c’è questa classifica! Il 10) mi manca ma vedrò di rimediare…

      • Avatar di cloudlas cloudlas 3/1/2014 15:15

        Conan the Barbarian (quello dell’82 con Schwarzy)

        Ragazzi… questo è opera di John Milius… uno dei registi magari non conosciuti come Spielberg, ma che il Cinema l’hanno praticamente creato! Sappiamolo! :)

    • Avatar di darkpila darkpila 20/12/2013 11:11

      E andando sul moderno e sul genere “fantasy-medievale” la serie de “Il trono di spade” è infinitamente meglio.

  20. avatar ardam 19/12/2013 23:54

    i nani e smaug che imitano la scena delle porte di scuby doo.

  21. Avatar di Magellano88 Magellano88 20/12/2013 01:27

    Possiamo girarla come vogliamo, ma alla fine è solo una fottutissima operazione commerciale!!

  22. Avatar di Marghen Marghen 20/12/2013 10:56

    A me è piaciuto, certe cose esagerate e non richieste, ma nel complesso magnifico. Ho sognato di vedere lo hobbit al cinema da quando ho letto il libro da bambino, superfelice! E’ il suo stile personale su lo Hobbit, e per quanto avrei preferito altro, direi che va bene così. Conan il Barbaro??? Piuttosto che guardare roba del genere bevo olio di ricino. E COMUNQUE NON SI POTRA’ MAI FALLIRE PIU DI PROMOTHEUS!! MEGAGIGADELUSIONE!

    • Avatar di goriath | FX goriath | FX 20/12/2013 13:07

      Se la metti così anche io preferisco che tu beva olio di ricino.
      Mostra Spoiler ∨

      • Avatar di RemtonJDulyak RemtonJDulyak 20/12/2013 13:14

        +1 come se non ci fosse un domani…

      • Avatar di pier121121 | SB121 pier121121 | SB121 22/12/2013 11:19

        Concordo sull’olio ma forse si riferiva alla versione del 2011 (spero).
        II film del 1982 già solo per la colonna sonora si merita un posto d’onore nella classifica.
        Basil Poledouris con “Riddle of steel” e c. è diventato il Sergio Leone dello Sword&Sorcery. Punto.

        • Avatar di RemtonJDulyak RemtonJDulyak 31/12/2013 23:08

          La mia preferita continua ad essere ancora oggi “Theology and civilization”, ho la pelle d’oca ogni volta che la sento.
          Invece, con “Anvil of Crom” e con “The riddle of steel & Riders of Doom” ho ancora i deliri di onnipotenza, le ascolto sempre quando gioco al primo Diablo ed entro nella stanza piena di scheletri, chiudendomi la porta alle spalle. O io, o loro!

      • Avatar di Marghen Marghen 31/12/2013 17:35

        Parlavo di film nuovi/recenti che deludono, come prometheus, conan il barbaro del 2011, wrath of the titans, immortals e altri filmacci che avevano un gran potenziale e si sono rivelati una grande delusione :( Conan originale era un gran bel film, come legend, o tante altre perle del passato..

  23. Avatar di darkpila darkpila 20/12/2013 11:05

    Odio profondo. A me LOTR è piaciuto e anche il primo de Lo Hobbit. Questo invece è un’accozzaglia di roba senza senso giusto per fare mucchio.
    Lo Hobbit doveva essere fatto in due film, non in tre pieni di filler idioti e fuori dal libro. Alla fine è venuta fuori la classica “Americanata” che se è apprezzabile in film da “Brain tuned off” tipo Fast & Furious per l’universo Tolkien è l’equivalente di un pugno nello stomaco e un paio di calci nelle palle.

  24. Avatar di Arjuna Arjuna 20/12/2013 12:37

    A me non è dispiaciuto.

    Diciamo che della prima parte ricordo pochissimo, però Smaug mi è piaciuto tantissimo.

  25. Avatar di Froid Mongodroid Froid Mongodroid 20/12/2013 12:51

    Vado controcorrente alla marea di insulti e, pur essendo un purista (leggasi: spaccamaroni) di Tolkien a me è piaciuto. Laddove Una viaggio inaspettato mi ha scatenato un “Meh!” ed il “Ritorno del Re” una sequela infinita di blasfemie che non starò a ripetere qui (se non altro per la scena in cui Galdalf viene preso a calci in culo dal Re dei Nazgul), la Desolazione mi ha soddisfatto appieno. Sarà che non ho mai considerato Lo Hobbit un’opera ai livelli di LOTR, opera in cui, in effetti, la stessa mitologia di Arda non era stata ancora pienamente formulata dall’autore ma anche le enormi sbandate rispetto al libro e le baracconate in CGI mi hanno divertito e sono uscito dal cinema contento, una sorpresa visto che invece ero entrato preparandomi mentalmente a raccogliere quante più bestemmie conoscevo.
    Resta sempre il solito irrisolto quesito: perchè Gandalf, nella sua immane possanza, si riduce a scappare davanti a 4 sfigatissimi orchetti?

    • Avatar di Obama "With Bazooka" Barack Obama "With Bazooka" Barack 20/12/2013 14:29

      Sinceramente in LOTR e nel Lo Hobbit non mi ricordo una presenza così massiccia di magia. Detto questo, Gandalf era in ricognizione e non preparato per affrontare legioni di orchi (tra cui la guardia scelta del comandante albino).

      Il Silmarillion, dove credo si possa trovare più magia degli altri libri, non l’ho mai letto tutto e non saprei che magia usano questi stregoni, se non magie concesse dai Valar (o come se chiamano).

      Che ne pensi?

      • Avatar di Froid Mongodroid Froid Mongodroid 20/12/2013 14:43

        In realtà secondo me in LOTR c’è più magia rispetto al film. Per quanto riguarda l’origine di tale magia non viene mai spiegata, almeno stando ai miei ricordi, ma gli stregoni non sono umani bensì Maiar, quindi essendo divinità, anche se di rango inferiore ai Valar, dovrebbero disporre di poteri derivati direttamente dalla loro origine. Altro discorso per la magia elfica, credo si possa attribuire ai tre anelli.

        • Avatar di Obama "With Bazooka" Barack Obama "With Bazooka" Barack 20/12/2013 23:50

          sugli elfi ni. se non vado errato sono un gradino appena sotto ai malar. gli orchi d’altro canto sono la schiavizzazione dell’elfo e la privazione di ogni magia ad esso. perciò potrebbero essere più resistenti alla magia. ricorda che anche gandalf è in possesso di un anello in lotr (forse solo nel film? memoria morta)

          • Avatar di RemtonJDulyak RemtonJDulyak 21/12/2013 07:00

            Gandalf ha con se Narya, l’anello del fuoco, che gli fu dato da Cirdan, suo primo possessore.
            Mostra Spoiler ∨

          • Avatar di Froid Mongodroid Froid Mongodroid 23/12/2013 11:38

            Molto più probabilmente sarebbe stato troppo comodo per gli altri protagonisti avere sempre Gandalf a pieno regime, così come lo sarebbe stato per Frodo essere portato in volo dalle aquile direttamente al Monte Fato, risparmiandogli quella enorme sbatta di andarci a piedi.

            E’ vero anche che Gandalf, come in generale tutte le divinità di Arda, cerca di limitare il proprio ruolo attivo nelle vicende della Terra di Mezzo, ponendosi più come un consigliere ed una guida che come un vero a proprio uomo d’azione. Tranne che in alcuni casi, ovviamente, vedasi Gandalf vs Balrog o Gandalf vs Re dei Nazgul (orrendamente cambiato nel terzo film, ogni volta che vedo quella scena vomito).

  26. avatar giampo 20/12/2013 15:12

    A me piaceva tantissimo, nonostante il mega flop, il cartone animato del signore degli anelli, quello realizzato da Bakshi nel 1978.

  27. Avatar di jack_ jack_ 22/12/2013 09:29

    Daccordissimo, sopratutto su due punti: la noia che troppo spesso prende il sopravvento in una pellicola del genere e sull’approccio che c’è stato rispetto alla trama.
    Dici bene quando scrivi che chi si appresta alla visione di questo film con un bagaglio d’immaginario sostanzioso non può che rimaner deluso.

  28. Avatar di Nicholas | Nè Nicholas | Nè 23/12/2013 11:08

    Quindi non lo scarico nemmeno?
    Caxxo speravo almeno nel drago.
    Vabbe mi riguarderò LOTR…

    • Avatar di koss koss 26/12/2013 11:24

      Il drago all’inizio non delude, anzi, è presentato benissimo. Poi inizia una caccia ai topi in galleria, in cui SMAUG IL TERRIBILE diventa una lucertola ritardata che se la tira.

    • Avatar di thekaspa thekaspa 5/1/2014 17:41

      No, no, DEVI. Fosse solo per la scena in cui Kili fa all’elfa: “Non mi perquisisci? Potrei avere qualcosa nei pantaloni!”

  29. Avatar di Froid Mongodroid Froid Mongodroid 23/12/2013 11:44

    Chi mi sa spiegare perchè sia nei film de Lo Hobbit e LOTR gli Hobbit hanno vestiti e case che sembrano usciti da un romanzo irlandese del 1800? Tolkien attinge al folklore medievale nordico e sua intenzione era di ricreare un’opera che andasse ad inserirsi in quella particolare epica, stile Beowulf per intenderci.
    Poi arriva Peter Jackson e gli Hobbit diventano un’inguardabile anacronismo rispetto a tutto il resto della Terra di Mezzo.

  30. avatar mrblack1982 23/12/2013 13:04

    Premetto che ho amato la trilogia cinematografica del Signore degli Anelli, che amo Lo Hobbit letterario e che ho visto solo il primo capitolo cinematografico (dopo il primo mi rifiuto di vedere gli altri): a prescindere dalle sensazioni provate leggendo la FIABA e i successivi ricordi, per me il fatto di dare un taglio così “duro” e oscuro alla trasposizione cinematografica di quello che è fondalmentalmente un racconto per bambini, facendone in questo modo solo il prequel del Signore degli Anelli, è un enorme errore dal punto di vista del linguaggio cinematografico usato. L’errore può essere voluto (a fini commerciali) o meno, ma resta comunque una grande caduta di stile per un regista come Peter Jackson. A prescindere dagli eventuali rimaneggiamenti della trama e all’inserimento di personaggi spuri per allungare il brodo, l’errore sta nel fatto di voler dare alla trasposizione di uno scritto che in certe sue parti faceva ridere di gusto quella stessa cupezza e durezza che aveva Il Signore degli Anelli (in quel caso il mood era riuscitissimo).

  31. Avatar di demoneye667 demoneye667 26/12/2013 11:06

    Spiace perché Freeman è stata una scelta azzeccatissima per il ruolo di Bilbo, e McKellen non delude mai.
    Era ovvio che a distanza di anni per rilanciare il brand ci fosse bisogno, in un modo o nell’altro, di fare più di un episodio, a scapito forse della fluidità. L’allungare per forza su 3 episodi le narrazioni del libro sulla carta poteva avere una logica, in quanto i libri sono molto più ricchi di dettagli e particolari da raccontare. Ma il rischio è stato appunto quello di avere un film altalenante con tanti tempi lenti e pochi acuti.
    Resta comunque un film ben fatto, che reputo comunque sia da andare a vedere a prescindere. Ma la qualità complessiva nel Signore degli Anelli è inarrivabile.

  32. avatar francesco_bandini 30/12/2013 17:10

    Concordo in tutto e per tutto. Sono anche tornato al cinema per accompagnare alcuni amici, sperando che le impressioni avute alla prima proiezione fossero esagerate. Non mi sbagliavo.

  33. Avatar di Fedo Fedo 2/1/2014 04:28

    Ma nessuno si è mai domandato cosa sarebbe successo se uomini ed hobbit, che indossano costumi 6-700eschi, ne avessero posseduto anche la tecnologia? Che so, esercito di orchi super sanguinari contro battaglioni di dragoni simil-inglesi (ma hobbit) appena scesi da una flotta di vascelli inglesi con i cannoni spianati…

  34. avatar Darkechelon 2/1/2014 19:03

    Dappertutto ho trovato pareri molto positivi sul film, sia nelle recensioni che nei commenti, ma FINALMENTE qui su Leganerd trovo qualcuno d’accordo con me.
    Per me il vero problema non è la poca attinenza col libro, e anzi ho apprezzato le parti tratte dal silmarillon e la parte di Gandalf VS il Negromante, ma il problema sta proprio nella sceneggiatura.
    Io ho odiato profondamente la tendenza ad “esagerare con le esagerazioni” per ogni singola scena del film:
    - i combattimenti sono assurdi, ogni movimento di Legolas farebbe rabbrividire tutto il cast di Matrix, Elrond Agente Smith compreso.
    - I colpi di c*ulo ci sono quasi sempre nei film, ma sinceramente io non ne avevo mai visti così tanti e così eccessivi in un solo film.
    - La scena in cui devono aprire la porta di Erebor è orrenda, camminano per mesi e mesi, Km e Km e poi una volta tramontato il sole i nani si arrendono dopo 0,5 secondi tornandosene indietro e lasciando la chiave a terra (ma poi non si sapeva che la porta compariva con i raggi lunari?? sono nani e neanche conoscono le porte naniche…);
    - I nani sembrerebbero dotati di teletrasporto: quando bilbo vede la porta e cerca la chiave la fa cadere dalla montagna accidentalmente (oh che sfiga!), ma fortunatamente Thorin che oramai era lontano si è teletrasportato in tempo bloccandola col piede, OMG!
    - La parte in cui tutti i nani entrano ad erebor inseguiti dal drago è proprio un nonsense assurdo, ho odiato ogni singolo fotogramma di quella parte, ma poi un drago sputafuoco che ha sterminato tutta erebor non riesce neanche a ferire uno dei tanti nani, che continuano a evitare le fiamme grazie a innumerevoli colpi di cu*o… e pensare che la parte di Smaug era cominciata bene…
    - Ultima ma non ultima: colpo di fulmine tra nano ed elfa… WTF!! capisco che kili non assomiglia per niente a un nano , ma sia nei libri di Tolkien che nei film di PJ viene sottolineato più volte l’odio reciproco tra le 2 razze (anche in questo stesso film si vede Legolas schifato dalla presenza dei nani e thranduil e thorin non molto amichevoli a vicenda). Perfino Gimli e Legolas si “odiavano” inizialmente.
    Fine del papiro,

    • Avatar di cloudlas cloudlas 3/1/2014 15:30

      D’accordo con tutte le critiche…
      io me lo sono visto, e mi vedrò il terzo, con 2 occhi da tolkieniano chiusi e guardandomelo in spirito da appossionato del mondo fantasy cinematografico, che ahimè ormani sono mondi che hanno poco in comune. Insomma il film è bello da vedere e a me più dura un film più mi piace. Poi tutto quello che avete detto è verissimo.

      Lo Hobbit (LIBRO) ha fatto la storia del fantasy e LOTR ha messo le basi a cui tutti dopo si sono ispirati. LOTR (Film) è stata per me una bella rappresentazione del libro, se pur con un po’ di inesattezze)… Lo Hobbit (Film)… un bel cinema di Natale. Per Santo Stefano 2014 so dove andare.

  35. Avatar di glz19 glz19 16/1/2014 13:24

    Visto ieri…scegliendo appositamente (fin dal primo lo Hobbit) di non leggere il libro (di Tolkien ho letto Il Signore degli Anelli, il Silmarillion e I Figli di Hurin) se non dopo aver visto il film, per evitare pensieri del tipo “e qui manca questo, e hanno aggiunto quell’altro” ecc al cinema, che avrebbero sicuramente turbato la mia visione (e quella della mia ragazza, che avrebbe dovuto sorbire i miei continui borbottiii di disapprovazione…). Fatta questa premessa, devo dire che nonostante questi miei accorgimenti, posso dire di essere riuscito a distinguere le parti prese dal libro (o dai vari riferimenti al ritorno di Sauron) da quelle inventate di sana pianta! E non perchè sia io ad avere strani poteri, ma perchè hanno un tono completamente differente! Come degli spezzoni in bianco e nero in un film a colori! La baldracca dai capelli rossi Tauriel l’avrei uccisa ad ogni sua battuta, per non parlare del nano che le chiede di essere perquisito nei pantaloni!!! Povero Tolkien, si sarà rivoltato nella tomba!!! Inoltre sto ancora cercando di capire come mai Gandalf, che fa il figo trattenendo con un cenno del bastone centinaia di orchi, per tutto il film precedente non faccia altro che scappare da una decina di loro! E le scene di apette che volano da tutte le parti,ecc, messe li solo per sfruttare il 3D alla maniera dei filmacci che per vendere sfruttano solo quello di Avatar? Da ultimo (ne avrei per ore!) menzione speciale alla colonna sonora: c’è ma non si vede! Non posso credere che il compositore sia lo stesso de Il Signore degli Anelli…In conclusione: di 2h 30′ di film, almeno (ad essere generoso) 1h completamente inutile…”come del burro spalmato su troppo pane”…Si ma che pane! Una Baguette extra-large!

Lascia un Commento

Devi essere loggato per inviare un commento.

LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd