Bonsaikitten: Terremoti e Coca Cola

Terremoti e Coca Cola

Questa settimana causa rock’n’roll del suolo italico sono andate molto di moda le bufale sui terremoti, lasciandoci tutti un po’ scossi… (si lo so è una battuta del cacchio, ma noi del NWO non siamo pagati per farvi ridere)!

 

Terremoti, questi sconosciuti

 

Il C.S.I.S. ma cos’è?

Una di quelle che mi ha dato più fastidio parte da un blogger con nick virprojects che ha postato la paginetta che vi mostro qui sotto (opportunamente modificata):

1044763_186661371499462_1025437401_n

Il blogger ha creato una paginetta e un logo fittizio C.S.I.S. (Centro Sismologia Indipendente del Settentrione) per diffondere allarmismo infondato. Come (ben) sapete sono anni che si discute a riguardo, i terremoti non sono prevedibili in alcuna maniera, si possono fare calcoli statistici a riguardo ma sappiamo bene come essi siano un poco campati per aria!

 

 

Terremoti e statistica con la Protezione Civile!!!

Sempre di terremoti si parla anche sui quotidiani italiani, e ancora una volta si parla di previsioni future, all’origine del tutto c’è una dichiarazione fatta dal Capo del Dipartimento della Protezione Civile, Franco Gabrielli, qui le sue parole:

“…è dal terremoto dell’Irpinia – precisa il prefetto Gabrielli – che l’Italia non vive un altro fenomeno di quella portata. Il nostro paese è inevitabilmente soggetto a un altro importante terremoto. Non sapremo quando succederà, né come, né dove, ma sappiamo che succederà”.

Questa frase, stravolta più volte, è diventata fonte di allarmismo e tanti hanno iniziato a far circolare voci riguardo la previsione di un prossimo terremoto distruttivo sul suolo Italiano.

Marco Mucciarelli (fisico prof. di Sismologia Applicata all’Università della Basilicata) sul suo blog ha cercato di far chiarezza, specificando che quella di Gabrielli non era una PREVISIONE, ma il risultato di una ricerca STATISTICA, e ha pubblicato sul proprio blog i dati estrapolati… Alcuni tra i migliori siti “d’informazione” hanno attinto anche da qui alcune frasi, travisandone ulteriormente i contenuti… e hanno usato il post di Mucciarelli come base per insistere sull’allarmismo terremoto!

È vero, Mucciarelli e Gabrielli fanno un po’ di allarmismo a loro volta, ma (credo) lo facciano a scopo benefico, perché se si fosse letta tutta la dichiarazione di Gabrielli avremmo visto come il fine fosse quello di far capire a noi testoni che l’Italia è un paese a rischio sismico (sempre, non ieri no, domani si), loro non possono prevedere il futuro quindi sarebbe meglio fossimo SEMPRE PREPARATI!

Vorrei ricordare che la statistica è la stessa che permette a milioni di persone ogni settimana di vincere al superenalotto… o no?

Tristemente a cadere in questa bufala sono stati anche tanti quotidiani nazionali, che invece di andare a leggere la dichiarazione iniziale di Gabrielli hanno citato solo Mucciarelli senza mai analizzare il fatto che, appunto, si parla di statistiche… che vergogna per il giornalismo italiano!

 

 

 

 

La Coca Cola e gli inabili in cucina…

Una bufala meravigliosa che circola in rete già da un po’ è invece quella con la Coca Cola portata a ebollizione… credo l’abbiate visto tutti in qualche sua variante!

Nei commenti al video si leggono un cumulo di boiate, scritte da un mucchio di scemi che di cucina e reazioni sanno poco o nulla! La Coca Cola come tutti sapete è ricca di zuccheri (e per questo va bevuta con moderazione), può essere usata in svariati modi (come dicevamo in un post precedente), anche per cucinare (nelle fonti una delle mie ricette preferite: i bocconcini alla coca cola di Benedetta Parodi)!

Comunque nel video che circola si vede la coca cola messa a bollire a lungo, e una volta che evapora tutta l’acqua presente rimane (ovviamente) solo il resto dei componenti della coca cola, zucchero, caramello (e probabilmente caffeina e coloranti vari)… che da vedere non sono sicuramente invoglianti, ma sono normalissimi, lo stesso accadrebbe se mettessimo a bollire una Pepsi o una qualsivoglia Cola (che essa sia del discount o pregiata), e lo stesso accade quando vogliamo appunto fare del caramello, nulla di sconvolgente o eclatante… ma purtroppo l’attaccare le multinazionali è diventato sport nazionale, e la disinformazione regna sovrana!

Peccato perché come ha già detto qualcuno Internet era un bel posto prima che arrivassero i disinformati(ci)!

 

 

 

Un po’ di propaganda con il link alla nostra paginetta Facebook per rimanere sempre aggiornati: Bufale un tanto al chilo.

 

Bonsaikitten è la rubrica di Lega Nerd che tenta di smascherare le peggiori bufale in circolazione su internet.
Aree Tematiche
Attualità Cucina Internet Scienze
Tag
Franco Gabrielli
virprojects
mercoledì 26 giugno 2013
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd