Advertisement”>
	



<div id=
ajax-loader
5 Avatar di BigV BigV
5
Tempo di Lettura in Minuti

L’Uomo d’acciaio secondo Zack Snyder

Film attesissimo da molti, L’Uomo d’acciaio è il reboot della saga dedicata all’ultimo figlio di Krypton, nonché rivisitazione del personaggio di Superman e base per un eventuale futuro “universo cinematografico” della DC Comics. Sarà riuscito il visionario regista a ridare il giusto spessore al franchise?

La pellicola in questione è una di quelle che scotta, Superman è un personaggio che definire iconico sarebbe un pallido eufemismo e Zack Snyder è un regista fuori dagli schemi, perciò credo sia doveroso fare alcune premesse prima di parlare del film vero e proprio.

 

 

Il regista

Zack Snyder è un regista controverso in quanto venerato e odiato allo stesso tempo. Le sue due opere più famose (300 e Watchmen) sono state accolte dagli appassionati con reazioni molto forti e contrastanti, in particolare per l’adattamento della graphic novel di Alan Moore. Per Watchmen ci sono state delle pesanti modifiche alla trama e alla visione generale dell’opera per renderlo fruibile allo spettatore piuttosto che al fan del fumetto, e questa scelta ha creato prevedibili ondate di indignazione da parte degli appassionati. 300 è stata un opera più convincente grazie allo stile di Snyder e le sue peculiarità, come l’uso di colori che ricordano le tavole dei fumetti, e l’abuso dello slow-motion.

Personalmente ritengo Zack Snyder un regista interessante e ho apprezzato entrambe le opere di cui sopra.

 

 

Superman

Il personaggio creato da Jerry Siegel e Joe Shuster nel 1932, apparso per la prima volta in Action Comics n.1 del 1938, è l’apoteosi del concetto di “supereroe”. Salvato dall’amore dei suoi genitori Kal-El l’ultimo figlio di Krypton è spedito sulla Terra di cui è destinato a diventarne il protettore, cresciuto dai Kent il piccolo Clark diventerà Superman, l’Uomo d’acciaio che veglia su Metropolis.

L'Uomo d'acciaio secondo Zack Snyder

 

Vulnerabile solo a un minerale del suo pianeta, Superman diventa il simbolo del mito USA: il “superuomo” emersoniano, la torta di mele e la bandiera  a stelle e strisce, il boyscout d’america. Proprio per queste caratteristiche viene spesso lasciato in secondo piano dagli appassionati di comics e non, troppo “perfetto” e decisamente meno affascinante del più oscuro e imperfetto Batman ad esempio.

Non ho letto molti albi e non è il mio eroe preferito del mondo dei fumetti, ma al contrario di molti trovo che Superman sia un personaggio profondo ed emotivamente potente se compreso in pieno e sfruttato a modo, come hanno fatto scrittori del calibro di Grant Morrison nella sua storia editoriale.

È con questo spirito che sono andato a vedere “L’Uomo d’acciaio” di Zack Snyder, con il desiderio di vedere un Kal-El né stereotipato né stravolto.

 

 

 

Il film

Per quanto si possa far finta di niente L’Uomo d’acciaio strizza palesemente un occhio (e forse due) alla discussa trilogia del Cavaliere Oscuro con un pizzico di Micheal Bay, complice la sceneggiatura scritta da Snyder, Nolan e David Goyer questi ultimi due responsabili della trilogia di cui sopra.

L’Uomo d’acciaio non è un film leggero.
Per quanto si possa far finta di niente L’Uomo d’acciaio strizza palesemente un occhio (e forse due) alla discussa trilogia del Cavaliere Oscuro

Seguire la vita di Clark Kent dalla nascita fino alla sua consacrazione è un piacevole sforzo che però va fatto con cognizione. I momenti ironici sono quasi inesistenti, l’attenzione è tutta sulla crescita del personaggio, raccontata anche attraverso numerosi flashback che raccontano gli episodi salienti della vita del kryptoniano (alcuni molto toccanti e alcuni discutibili).

L’azione è molta ma l‘impressione è che i personaggi a volte siano delle comparse utili soltanto a mostrare delle scene di combattimento e distruzione, che seppur clamorose e bellissime da vedere sono addirittura estenuanti per la loro lunghezza in alcuni casi eccessiva.

La tematica del rapporto padre-figlio, uno dei temi portanti della pellicola, è ben riuscita: da un lato Jor-El con la speranza e l’amore che solo un padre naturale può avere, salva la vita al figlio mandandolo sulla Terra: “col tempo li aiuterai a compiere meraviglie” dice al piccolo kryptoniano.

Dall’altro lato Jonathan Kent, pragmatico campagnolo terrestre che conosce il bigottismo del suo popolo e seppure riconosca in Clark un salvatore cerca in tutti i modi di proteggerlo finché non sarà adulto, impartendogli delle grandi lezioni di vita.

Queste due figure di padre, seppur diverse, condividono il sacrificio fatto in nome della speranza.

L’Uomo d’acciaio secondo Zack Snyder

Ancora una volta Snyder si dimostra innovativo e geniale dal punto di vista tecnico.

Ancora una volta Snyder si dimostra innovativo e geniale dal punto di vista tecnico. La telecamera a mano tremolante trasmette il realismo di cui sopra, mentre la fotografia desaturata contribuisce a creare  l’atmosfera di tristezza che solo un personaggio come Superman può provare. Superman, interpretato dal bravissimo Henry Cavill regge senza paura l’eredità di Christopher Reeve, convincendo ancora una volta gli spettatori in sala che l’uomo possa volare.

La colonna sonora del buon Hans Zimmer è ispiratissima e funzionale, ma durante la proiezione non ho potuto fare a meno di canticchiare nella mia testa il tema originale di John Williams.

 

 

Conclusione

Perfetto e semplice all’apparenza, profondo e tormentato in realtà, Superman si riconferma un personaggio difficile da portare sul grande schermo.

Perfetto e semplice all’apparenza, profondo e tormentato in realtà, Superman si riconferma un personaggio difficile da portare sul grande schermo.

L’intento di cui parlavo nell’introduzione viene raggiunto parzialmente. Il nuovo design del costume senza i famigerati “mutandoni”, e la sapienza di Snyder alla regia riescono a rendere un personaggio ultrasettantenne appetibile al pubblico del 2013.

Dal punto di vista dei contenuti e della sceneggiatura invece le scelte coraggiose del trittico Snyder-Nolan-Goyer non funzionano del tutto.

Il dramma interiore di Superman è interessante e raggiunge lo spettatore nel modo giusto, ma le scene di combattimento sono inutilmente lunghe e alcune scelte della trama (una in particolare riguardante il “codice etico” storico di Superman) sono discutibili e non funzionali. L’opinione di chi scrive è che si sia voluta fare una copia del Batman nolaniano, dimenticandosi però che Superman è un personaggio agli antipodi rispetto al guardiano di Gotham City.

L’Uomo d’acciaio è un film riuscito. Siamo ben lontani da Superman Returns e ancora una volta, secondo la tendenza di Hollywood, si esce dalla sala soddisfatti ma col pensiero che si poteva fare qualcosa di più, rinunciando magari a una scazzottata o un’esplosione qua e là.

Non è un capolavoro né spazzatura.

Non è un capolavoro né spazzatura, ma un film più che buono che potrà sicuramente farsi piacere agli appassionati a patto che siano pronti a vedere dei cambiamenti nella struttura e nell’iconografia classica del personaggio.

Mentre ai detrattori di Superman la visione di Snyder potrebbe far cambiare idea.

Condividi questo Articolo:
Send to Kindle
Aree Tematiche Articolo:
Cinema Entertainment Fumetti Recensioni
Tag Articolo:
Loggati

61 Commenti

  1. Avatar di eagle1 eagle1 21/6/2013 14:59

    Invulnerabile solo a un minerale del suo pianeta

    WTF? :D

    • Avatar di LukeNukem LukeNukem 21/6/2013 15:05

      licenza poetica, suvvia!

      • Avatar di goriath | FX goriath | FX 21/6/2013 15:30

        Non è licenza poetica, ma un lapsus.

        Forse intendeva dire vulnerabile solo a …

    • Avatar di Heine R. Heine R. 21/6/2013 16:11

      di cui è destinato a diventarne

      WTF 2,0 :D :rofl:

    • Avatar di itomi itomi 21/6/2013 16:14

      Lapsus immagino, ho corretto :)

    • Avatar di BigV BigV 22/6/2013 13:18

      Un svista palesemente chiedo venia, l’articolo è stato scritto in orari da vampiro.

  2. avatar pescantini 21/6/2013 15:01

    beh…un supereroe d’azione merita delle sequenze d’azione spettacolari, e Zack le ha date con generosita’…non ci si puo’ lamentare!

  3. avatar maro89 21/6/2013 15:07

    L’azione è molta ma l‘impressione è che i personaggi a volte siano delle comparse utili soltanto a mostrare delle scene di combattimento e distruzione, che seppur clamorose e bellissime da vedere sono addirittura estenuanti per la loro lunghezza in alcuni casi eccessiva.

    Ho visto il film in lingua originale e devo dire che mi è piaciuto tutto tranne come hai detto te le lunghe scene di combattimento messe li solo per allungare il film.
    Scene (tranne l’ultima) dove, a mio parere, non trasmettono nessun sentimento/significato ma ti fanno dire solo dei grossi wow per via delle esplosioni e delle distruzioni che compaiono sullo schermo.

  4. Avatar di kappe kappe 21/6/2013 15:09

    Invulnerabile solo a un minerale del suo pianeta

    Vulnerabile?

  5. Avatar di FIORIURLANTI FIORIURLANTI 21/6/2013 15:12

    Superman è l’eroe della mia fanciullezza, è la prima cosa che ho disegnato, dice mia madre.
    E ora che ci penso è anche l’ultima… (vedi the Kents).
    I film precedenti erano film per famiglie, famiglie degli anni 80.
    Questo film è per tutt’altro target.

    Il film mi ha profondamente deluso: scopiazza qua e là da Avatar, a Matrix, da Alien a Signs.
    Soprattutto vuole fare il verso ad Avengers (tanto che stanno già comparendo le vighette su FB).
    L’aspetto del 3D è molto realistico ma le animazioni fanno schifo. I protagonisti indiscussi del film sono Zbrush e gli algoritmi particellari dei programmi di 3D.
    I personaggi non sono “tagliati”: sono tutti Clark Kent di Smallville (la serie) che resta attonito di fronte a tutto. Tutti mezzi eroi. Mezzi.
    Il sole di Kripton non è rosso.
    La barba bianca di Zod è posticcia e la cicatrice non è truttaca.
    Le uniche due battute comiche sono brutte e fuoriluogo, la seconda (“sexy”) mi ha ricordato Carla di Scrubs.
    La musica è buona ma sempre troppo presente.
    La camera “a mano” nei primi 5 minuti in un pianeta ultratecnologico quasi mi fa vomitare (è un film da vedere con gli occhialini… stiamo scherzando?).

    Avevano la possibilità di presentare un contenuto maggiore, dialoghi pieni di contrasti, di rimorsi, dubbi, desideri. Ci hanno dato Lara Croft, senza le tette.

    I primi trailer, intimisti, fotografici, riflessivi, mi avevano fatto davvero sperare, ero esaltato da quei trailer.
    La trilogia su Batman ha tutto un altro spessore.
    Peggio di questo Superman c’è solo Thor.

    Sono tristissimo.

    • Avatar di FIORIURLANTI FIORIURLANTI 21/6/2013 15:19

      DIMENTICAVO IL BUCO NERO IN MEZZO ALLA TERRA!
      Ma si può?

    • Avatar di Anthony_23 Anthony_23 21/6/2013 15:45

      Condivido al 100%, un’inutile accozzaglia di cose già viste: matrix, avatar, transformers, star trek, the avengers, iron man (la scena in cui si mette l’armatura WTF!!!) che prova a fare il verso al cavaliere oscuro. Strabocciato

      • Avatar di GiuliusT GiuliusT 22/6/2013 01:32

        Mica é colpa sua se altri le hanno già fatte. Quando si saranno fatti tutti i film saranno tutti scemi con i criteri del collezionismo.

        • Avatar di Anthony_23 Anthony_23 22/6/2013 10:14

          Non è questione di averle già fatte o no. Io adoro il citazionismo (tarantino style!), ma dev’essere utile alla storia e finalizzato a qualcosa, deve farmi esclamare “che figata, è una citazione da xxx ma è perfettamente integrata nel film e serve a questa storia!”. Buttare assieme scene già viste tenute assieme con lo sputo solo perché di la funzionavano è una parakoolata.

          • Avatar di FIORIURLANTI FIORIURLANTI 22/6/2013 12:47

            Vogliamo parlare della scena del sogno coi teschi?
            Inaccettabile.

    • Avatar di design design 21/6/2013 16:05

      Sono tristissimo.

      qui c’hai preso

  6. Avatar di Bombadillo Bombadillo 21/6/2013 15:21

    Bell’articolo. Io sono un grandissimo fan di Superman, per cui porei non esser parziale. Io ho notato la “batmanizzazione” del film in parecchie scene e sopratutto nella scelta dei colori del costume (non del mantello che secondo me è creato, non so se naturlamente o al pc), troppo troppo dark. Condivido con te le troppe eccessive esplosioni e la smisurata distruzione di tutto. Però vedere quella S enorme mi ha suscitato parecchie emozioni. Se ogni tanto il buon Zack avesse inserito quelche inserto comico alla tony stark fosse il film sarebbe stato un pò meno pesante. Ultimo punto: il raggio degli occhi lo avrei fatto più definito e non così alla “ciclope senza oculare”.
    W Superman!

  7. Avatar di alopower alopower 21/6/2013 15:23

    “di cui sopra” [cit.]

  8. Avatar di cloudlas cloudlas 21/6/2013 15:29

    Tonight is the night! Man of steel… sto arrivando! Preparo i la panza per popcorn giganti e cocacolazza! :popcorn:

  9. Avatar di paxvinci | Né paxvinci | Né 21/6/2013 15:41

    Jor-El con la speranza e l’amore che solo un padre naturale può avere

    Non sono d’accordo con questa frase. Un padre anche non naturale può provare gli stessi sentimenti. Magari il tuo intento era cercare differenze tra i due padri, ma secondo me l’unica differenza tra i due è che uno è il padre di Superman (Jor-El), l’altro di Clark (Jonathan).

    • Avatar di BigV BigV 22/6/2013 13:24

      Cercavo la differenza sì, ma l’amore di Jor-El lo immagino più intenso perché contiene anche la speranza di suo figlio e di un popolo intero.

  10. avatar bernybiberny 21/6/2013 16:04

    Mi è piaciuta la recensione, non condivido molto il fatto di criticare i combattimenti troppo lunghi; in un film di supereroi voglio vedere i combattimenti! 2 scene mi han lasciato perplesso una è quella in cui i kryptoniani cattivi decidono di rapire anche lois lane senza alcun motivo… e senza quel rapimento inutile nessuno avrebbe saputo come sconfiggere i cattivi… la seconda sul finire è tutta quella suspance che creano attorno alla stagista del giornale che stava per morire… era un personaggio decisamente secondario, anche se fosse morta non sarebbe fregato nulla a nessuno e invece han deciso di farne un momento troppo importante…

  11. Avatar di design design 21/6/2013 16:09

    Temevo molto la prima recensione su LN :o
    e invece bravo, è opinabile ma ben fatta, almeno non ti sei perso in inutili confronti con altre opere.
    Puoi approfondire il passaggio sul “codice etico”?

    • Avatar di BigV BigV 22/6/2013 13:22

      Metto sotto spoiler è un bello stravolgimento:

      Mostra Spoiler ∨

      • Avatar di design design 22/6/2013 14:30

        ah ok, “if you really love these people”
        Mostra Spoiler ∨

        fondamentalmente chi cercava il realismo ha chiaramente sbagliato film, poteva vedere quello di zampaglione (e magari l’avrebbe pure capito)

  12. avatar Tyrannosaurus Reich 21/6/2013 16:22

    Il finale è a dir poco discutibile.

  13. Avatar di hexyt hexyt 21/6/2013 16:45

    Filmetto per bambini. IMHO

    • Avatar di eagle1 eagle1 21/6/2013 16:59

      Non so, se non si ride ai bambini tendenzialmente non piace. Motivo per cui Iron Man piace così tanto :) Tieni conto che mia figlia grande ama i film Marvel, e lì si ride parecchio. Lei ha un’aspettativa della miseria per MOS ma non credo che le piacerà.

      • Avatar di hexyt hexyt 21/6/2013 17:03

        Non lo so il mio è troppo piccolo per avere gusti, però ai maschietti in genere le botte piacciono. Comunque preciso: filmetto per 12-13enni

        • Avatar di emigliore emigliore 25/6/2013 19:26

          Se questo è un film per ragazzini di 12 anni Iron Man 3 lo devo portare a far vedere all’asilo?

  14. Avatar di Thompson Thompson 21/6/2013 17:41

    Lo vedrò stasera, nonostante le recensioni che ho letto siano tutte più o meno concordi nel non esaltare quest’ultima uscita del kryptoniano.

    Attendo con molta più ansia un bell’articolo su World War Z…

  15. Avatar di piewao piewao 21/6/2013 17:52

    Scritto con i piedi e montato a caso. Uno dei film supereroistici peggio sceneggiati della storia, credo.
    Senza fare spolier: penso che un film di questo tipo non possa prescindere da una narrazione all “viaggio dell’eroe”.
    Qui, invece, o hanno fatto un esperimento riuscito male, o semplicemente Goyer è un incompetente (e data la filmografia qualche dubbio viene).
    I dialoghi sono abbastanza imbarazzanti, qualche battuta carina qua e la ma davvero nulla di memorabile, soprattutto per quanto riguarda il protagonista.
    Ho apprezzato molto invece le scene d’azione, la prima parte del film ambientata su Krypton e il design alieno in generale.

  16. Avatar di Code2 Code2 21/6/2013 17:55

    Ho visto questo film già due volte, da oltre una settimana e posso affermare con certezza che è un film un po’ del menga.
    Voto 7,5 per me.
    Ps. avrei avuto anche l’intenzione di scriverci una recensione in super anteprima, ma siccome odiate tutti gli spoiler sarebbe stato letto da zero persone.
    Pps. mi sa che domani mi sparo World War Z, che sicuramente sarà meglio di ‘sto Supersperm.

    • Avatar di fireandflames7 22/6/2013 10:02

      E’ una bella lotta al ribasso..c’e’ da chiedersi quale sia peggio..

      • Avatar di Code2 Code2 22/6/2013 15:27

        Gente che l’ha visto me ne ha detto bene.

  17. Avatar di Heine R. Heine R. 22/6/2013 01:50

    Tornato da poco dal multisala. Le prime impressioni? Colpito positivamente da tutta la parte introduttiva, mi è piaciuto questo Kal El straniero in un mondo di umani, ho apprezzato lo sforzo di ritrarre le sue difficoltà a convivere con la propria diversità, la scoperta dei poteri, insomma l’evoluzione del personaggio. Poi il tutto è andato smodatamente in vacca con l’arrivo di Zod e del gruppo di amichetti *ehi, le nostre tute sono strafighe e la nostra espressività un po’ meno*.
    In spoiler un sunto della vaccata.

    Salve, siamo il comitato *unmazzocosì* e vorremmo gentilmente la restituzione di quel simpaticone di Kal El. Così, perchè ci sta sul cazoz. Altrimenti vi nascondiamo i fumetti porno e vi stacchiamo internet.

    Mostra Spoiler ∨

    Finale con ceffoni e non credo di spoilerare dicendo che il bene prevale. Uao. Che tristezza. Però bellini gli effetti speciali, pareva li avessero presi in saldo al discount da quanti ne scialavano quaellà.

  18. Avatar di RemtonJDulyak RemtonJDulyak 22/6/2013 09:32

    :popcorn:

  19. Avatar di cloudlas cloudlas 22/6/2013 10:09

    Oggi posso dire la mia:
    Film bello, non eccelso. Concordo con la troppa distruzione e (come anche in Trasformers) alcune scene di lotta risultano incomprensibili e a volte “stancanti”.
    Mostra Spoiler ∨

    Detto questo BATMAN VINCE! SEMPRE! (anche contro le specie aliene, vedi Il Ritorno del cavaliere Oscuro)

  20. Avatar di Maimato|Fuffaiter Maimato|Fuffaiter 22/6/2013 12:26

    Visto ieri sera, delusione pazzesca. Analisi introspettiva del personaggio fatta a catzo, background orrendo e scene di combattimento completamente a sfregio. Ieri allo spettacolo delle 22 metà sala russava dopo un oretta di film….

  21. Avatar di GoreDoc GoreDoc 22/6/2013 12:52

    Belle idee ma sprecate.

    Introspezione il minimo per giustificarsi.
    Dai trailer pensavo che vi fossero enormi discorsi filosofici sul bene ed il male, il rispettare altre razze e culture. Niente.

    Mostra Spoiler ∨

    I combattimenti con distruzioni imponenti li ho adorati. Ovvio, non per la lunghezza.
    Mostra Spoiler ∨

  22. Avatar di Pera Pera 22/6/2013 14:25

    Mah, a me tutto questo mi manca non poco
    http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=R90_b4j-d04

  23. Avatar di lucatrademark lucatrademark 22/6/2013 14:51

    Musiche di Zimmer? Ok, è un capolavoro.

  24. Avatar di Meldoran Meldoran 22/6/2013 16:47

    quando ho visto Zod prendere Superman per il mantello, farlo girare come una trottola e lanciarlo via ho immediatamente visualizzato questa scena
    http://www.youtube.com/watch?v=M68ndaZSKa8&feature=youtu.be&t=2m10s

    Edna mode “niente mantello”

  25. Avatar di Code2 Code2 22/6/2013 18:18

    Che poi su tutti, quello che più m’ha fatto storcere il naso sono di seguiteo:
    1. Zero Lex Luthor (demandato ad un possibile sequel)
    2. Niente MAIN THEME – http://www.youtube.com/watch?v=e9vrfEoc8_g
    3. Lois Lane è sempre la prima ad arrivare, SEMPRE!
    Caro Snyder e Nolan, non vi riempio di parolacce perchè sennò vi faccio belli.

  26. Avatar di abbo abbo 23/6/2013 10:21

    mi ero portato il sacchettino del vomito e non l’ho nemmeno dovuto usare.. UN SUCCESSO!!
    (che film di merda)

  27. Avatar di Mengoboy | A65 Mengoboy | A65 23/6/2013 13:57

    Si possono spendere un sacco di parole. Condenserò: è noioso.

  28. Avatar di ryshin ryshin 23/6/2013 21:06

    Bah mi sembra stiate un po’ esagerando con le critiche negative in fondo era un film su Superman, un fottuto supereroe anzi IL supereroe con tutti i pro e i contro, cosa vi aspettavate un film di Gondry? Si ok che ci ha messo mano anche Nolan ma intanto Superman non è Batman ne come complessità del personaggio ne come ambientazione, poi che spessore vi aspettavate da Superman? L’americano più americano di Capitan America dai, poi che dubbi doveva avere? Da una parte dei tipi che non ha mai visto che lo vogliono prendere a ceffoni e dall’altra la madre e quella figa di Amy Adams su per favore, “ultimi della mia specie? stocazzo stasera si ciula” Poi vi ricordo che i film sui supereroi sono per definizione film ignoranti, si anche batman di Nolan e bisogna vederli con questi presupposti ossia botte + se ci scappa qualche introspezione o scena “profonda” non a eternal sunshine of the spotless mind.
    L’ho visto venerdi, no 3d, ho speso 5€ e mi è piaciuto un fottio e il sole di kripton poteva anche essere viola per quello che mi interessava.

    • Avatar di Code2 Code2 24/6/2013 13:20

      Il fatto è che Nolan e Snyder si sono puntati sul voler fare un film serio, ma metti i plugin per generare edifici in 3d, metti il plugin di JJ Abrams per i lens flare ed ecco che hai fatto un film dove la gente si comporta a caso, gli sfasciano mezzo mondo ed alla fine esaltano ‘sto coglione col super pacco primo responsabile della distruzione totale.
      Ma per favore dai.
      E’ un film sbagliato e non mi stupisce che ci sia Snyder dietro alla camera shakerata a mano.
      Manco fosse Michael Bay.

  29. Avatar di Arjuna Arjuna 24/6/2013 10:12

    A me è piaciuto, è chiaramente il Superman post-reboot, e sicuramente non ha molto in comune con il personaggio più classico.
    E forse è meglio così, il superman classico, con le debite eccezioni, l’ho sempre trovato noioso.

  30. Avatar di Lurker Lurker 8/7/2013 14:41

    Ho sempre odiato superman. SEMPRE. Banale, esagerato, con ste mutande rosse e il pigiama azzurro…
    Man of Steel ha completamente cambiato le carte in tavola, mi é piaciuto un casino.
    Capisco le critiche dei più appassionati ma ci state andando giù un po’ troppo pesante imho, ringrazio il cielo che non abbiano preso spunto dai film/fumetti precedenti, ho adorato quel travaglio interiore e quell’atmosfera noir, design molto alla prometheus (ergo figata)…ringrazio anche l’assenza del sassolino verde.

    • Avatar di RemtonJDulyak RemtonJDulyak 8/7/2013 16:10

      design molto alla prometheus (ergo figata)

      La parola che cercavi era cagata, non figata…

      • Avatar di Lurker Lurker 8/7/2013 16:13

        No no era proprio figata…

        • Avatar di RemtonJDulyak RemtonJDulyak 8/7/2013 16:16

          Ma no, fidati, era cagata… :D

          • Avatar di Lurker Lurker 8/7/2013 16:27

            Potremo andare avanti per X tempo :D mi é piaciuto moltissimo prometheus in tutto nonostante la shitstorm globale…capita!

  31. avatar Cagliostro 15/7/2013 17:21

    Anche io ho visto il Film e da appassionato di Albi a fumetto americani e del regista Snyder devo dire che in questo film nonostante la spettacolarità degli effetti ho trovato dei difetti davvero odiosi nei dialoghi (se cosi si possono chiamare) dei personaggi principali come i cazzutissimi gerarchi americani o Lois Laine davvero inutile e banale in questo Film per il resto buon film nè capolavoro nè spazzatura

Lascia un Commento

Devi essere loggato per inviare un commento.

LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd