Advertisement”>
	



<div id=
ajax-loader
15 Avatar di ilsologheo00 ilsologheo00
7
Tempo di Lettura in Minuti
di Giacomo Giorgi

header

Proprio durante la scorsa notte Sony ha ufficializzato l’esistenza della nuova Playstation next-gen, presentando alcuni interessanti titoli ed alcune nuove funzionalità che verranno offerte dal nuovo sistema di intrattenimento videoludico della casa nipponica.

Lo dico subito, non si sa ancora che design abbia la console vera e propria, probabilmente perché verrà presentata alle prossime grandi fiere del settore. All’interno dell’evento è stata, invece, posta particolare attenzione sul nuovo controller: il DualShock 4 (che fantasia!).

Ma procediamo per ordine, che altrimenti non si capisce nulla.

 

 

Hardware e specifiche tecniche.

architatturaPS4

Sebbene, come già detto, ancora non si sappia quale sia la forma esteriore della nuova console di mamma Sony, sappiamo già quale sarà il suo cuore pulsante e quali saranno i suoi organi interni, per lo meno sulla base di quanto ufficialmente dichiarato dalla casa stessa:

  • Processore singolo con CPU “Jaguar” x86-64 di AMD, a 8 core + GPU sempre di AMD, della serie Radeon, da 1.84 TFLOPS.
  • 8GB di memoria RAM di tipo GDDR5.
  • Hard disk drive interno, di capienza ancora non specificata, ma sicuramente abbondante.
  • Lettore Blu-ray 6x (capace di leggere ovviamente anche i DVD).
  • Porte USB 3.0.
  • Connessioni Ethernet, WiFi (b/g/n) e Bluetooth 2.1.
  • Uscite audio video HDMI e analogica.
  • Uscita audio ottica digitale.

L’architettura è di fatto molto simile a quella che si potrebbe avere per un comune PC e, per la gioia dei vari sviluppatori che hanno intenzione di creare titoli per questo dispositivo, sembra che finalmente siano stati eliminati i vari colli di bottiglia e le varie difficoltà che erano presenti se si era interessati a sviluppare un titolo per la PS3. Il tutto senza rinunciare ad un hardware di tutto rispetto, per lo meno per una console casalinga.

 PlayStation 4 è stata presentata praticamente come la console più amata dagli sviluppatori

La memoria RAM, finalmente unificata, permetterà ai vari sviluppatori di non diventare imbecilli cercando di ottimizzare le risorse “separate” come succedeva per PS3 in cui si avevano 256 MB di RAM per la CPU ed altrettanti per la GPU. Inoltre bisogna considerare che la tipologia di RAM, una GDDR5, permette un flusso di dati teorico di 176 GB al secondo ed è altamente indicata per prestazioni grafiche di alto livello. Dulcis in fundo la CPU x86 sembra anch’essa una manna per gli sviluppatori, a differenza dell’odiato/amato Cell di PS3.

Sul controller, e sulle sue interazioni con la PS4 ed il mondo esterno invece ci sono ben più cose da dire.

 

 

Controller ed interazioni sociali

dual4

Il controller si chiamerà DualShock 4 e, udite udite, è provvisto di touchpad centrale, del tutto simile a quello quello che si trova nella parte posteriore della PSVita, le novità non si fermano qui però, abbiamo un sensore di movimento “Move” sul dorso (la luce blu che si vede nella foto), e due tasti aggiuntivi: il tasto “Share” ed il tasto “Options”. Sebbene sul secondo non siano stati divulgati particolari dettagli, per quanto riguarda il primo si può dire che questo è stato il vero protagonista della serata.

Il nuovo tasto “Share” è stato forse il vero protagonista della serata Sony

Oltre a questi particolari non è da dimenticare anche il re-design dei tasti R2-L2, finalmente concavi, e degli stick analogici.

Come già accennato le interazioni sociali saranno un punto fondamentale della nuova PlayStation 4, e Sony non ha mancato di sottolineare come tutta l’architettura stessa del sistema sia stata ideata per la condivisione dei propri contenuti. Per la prima volta potrà essere fatto l’upload diretto delle proprie partite giocate, grazie a sistemi di compressione e decompressione dei video embedded nella console stessa. Avete appena infilato una colpo da 1500 colpi in Street Fighter IV (year of the cat & friends will be friends edition)? Premete il tasto “Share” sul controller e potrete controllare gli ultimi minuti di gioco, selezionare quello che più vi piace, pubblicarlo e taggarlo sul Playstation network e nei principali social network (manco a dirlo, l’unico di cui è stato fatto espressamente il nome è stato Facebook). Cosa interessante, l’upload verrà fatto in background, mentre il giocatore può tranquillamente continuare a giocare (e con la banda che abbiamo in Italia sicuramente morire fra atroci sofferenze se sta giocando in Multiplayer).

Altra funzionalità interessante è quella di poter fare dei veri e propri streaming delle proprie partite, che potranno essere commentate dai propri amici o anche, perché no, aiutarli nella session controllando in remoto il gioco (ed anche qui sorgono i vari dubbi sulla disponibilità di abnda che abbiamo in Italia). Come si nota dalla foto sono presenti 3 tasti nell’interfaccia di condivisione: “Command” per controllare il gioco da remoto, “Join” per partecipare allo stream, “Buy” per comprare il gioco in digital download, quest’ultimo a dimostrare anche che non servirà possedere il gioco per accedere allo streaming.

steramming883.

 

 

 

Controller secondari ed eventuali

A differenza di Wii U, in cui il controller stesso si comporta da vero e proprio schermo secondario, Sony ha deciso, probabilmente in un ulteriore tentativo di rilanciare PSVita, ma anche i suoi telefonini Android, di implementare delle vere e proprie applicazioni mobili per utilizzare il proprio smartphone e la propria console portatile come schermi secondari del sistema PS4, in cui saranno visualizzate diverse informazioni sui vari giochi in corso, quali mappe, munizioni disponibili e via dicendo (la stessa idea che sta alla base di XBOX Smartglass.). Inoltre, anche se non ci è dato sapere se tramite la stessa app mobile, sarà possibile acquistare titoli, DLC e quant’altro direttamente tramite il proprio cellulare, ed iniziare lo scaricamento da remoto sulla propria console, in modo da avere tutto disponibile una volta a casa.

Sony ha deciso di implementare delle vere e proprie applicazioni mobili per utilizzare il proprio smartphone come schermo secondari del sistema PS4

Per PSVita le cose sembrano ancora più interessanti perchè si potrà giocare ai giochi PS4 direttamente in streaming sulla console portatile, a patto che i dispositivi siano sotto la stessa Wi-Fi. Bisogna precisare che questa funzionalità era presente già anche per PS3, ma lo streaming doveva essere fornito dagli sviluppatori, mentre in questo caso dovrebbe essere gestito a livello di console. L’idea è che la maggior parte dei giochi siano giocabili anche su PSVita, ovviamente escludendo quelli che necessitano di periferiche dedicate per giocare, come il nuovo Playstation Eye.

Si è inoltre molto spinto sul fatto che PS4 ridurrà drasticamente i tempi fra il gioco ed il giocatore. Una funzionalità è già implementata per mettere in stato di “suspend” la console, con limitatissimo dispendio di corrente elettrica, per poi poter riavviare il tutto in una manciata di secondi, accedendo direttamente al gioco, all’incirca come succede già per PSVita. Inoltre finalmente si potrà iniziare a giocare ad un gioco quando questo è ancora in download sulla nostra console, come anche scaricare aggiornamenti in background. Tutto questo poi sarà anche gestito autonomamente dalla console che in base ad i nostri gusti scaricherà demo o giochi completi (spero SOLO se sono gratis) che possano risultare interessanti per la nostra persona.

Ancora non è chiaro come verrà integrata Gaikai, la piattaforma di streaming di giochi acquistata l’estate scorsa da Sony, anche se da subito Sony ha intenzione di offrire la possibilità di provare giochi in streaming prima di acquistarli, mentre più a lungo termine si parla di offrire i titoli PS2 e PS3 secondo la stessa metodologia.

 

 

Conclusioni

Insomma, di carne al fuoco ne hanno messa parecchia, e rimangono ancora succose informazioni fuori dai canali ufficiali, come la capienza dell’HD interno, il costo e l’aspetto finale della console stessa.L’unica conferma, per quanto riguarda la commercializzazione, riguarda il periodo che sarà quello di Natale 2013.

L’unica conferma, per quanto riguarda la commercializzazione, riguarda il periodo che sarà quello di Natale 2013.

Fortunatamente insieme a tutte le caratteristiche sopra citate sono stati annunciati anche un pel po’ di giochi, come un nuovo Killzone, un nuovo Infamous (esclusive, a quanto ho capito), Watchdogs, Destiny, che avrà contenuti esclusivi PS3 e PS4, Knack, Final Fantasy e Diablo III.

Insomma, nei mesi a venire sarà utile drizzare tutte le nostre antenne videoludiche per capire quali altre sorprese mamma Sony ha in cantiere.

Ah, quasi dimenticavo, finalmente si potrà avere la cross-chat in game!

 

 

Condividi questo Articolo:
Send to Kindle
Aree Tematiche Articolo:
Tecnologie Videogames
Tag Articolo:
2
Gaikai
Knack
retrocompatibilità
Watchdogs
Loggati

8 Commenti

  1. Avatar di Nicholas | Nè Nicholas | Nè 21/2/2013 12:51

    Repost? :D
    Ti hanno battuto sul tempio

  2. Avatar di itomi itomi 21/2/2013 13:40

    Oggi era inevitabile, ne arriva un altro mio, dopo questi eventi già lo sapete che succede.

    • Avatar di alc0r alc0r 21/2/2013 13:57

      @itomi sarebbe meglio unire tutto in un unico post se no e’ un casino coi commenti.

      • Avatar di ilsologheo00 ilsologheo00 21/2/2013 14:10

        Ditemi voi, io elimino anche l’articolo se serve. :( Ma per la lega questo ed altro :res:

        • Avatar di itomi itomi 21/2/2013 14:26

          No non serve, ti sei impegnato troppo per segarlo, va così, amen, abbiamo tre articoli sulla PS4 non è sto gran problema.

          Ora aggiungo io i link in fondo a tutti e tre per riferimento

          :res:

  3. Avatar di Cyrik Cyrik 22/2/2013 01:46

    “Sei un nabbo? Hai le mani di ghisa e vuoi finire lo stesso Dark Soul? Chiamaci, per soli 30 euro a chiamata potrai vedere anche tu i titoli di coda”
    Che bellezza, me li immagino “abbiamo già nerfato i giochi ma non basta, cosa possiamo fare? aspettate, ci sono!”
    Ma tanto questo problema non mi si pone con la ADSL che ho, mi si pone direttamente quello del “sarà usabile la PS4 con una ADSL paleolitica?”

Lascia un Commento

Devi essere loggato per inviare un commento.

LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd