Se sei uno di noi:
ajax-loader
di Michelangelo Coltelli

Netflix

A Ottobre 2012 sul sito di Netflix nelle pagine dedicate alle offerte di lavoro si era aperta una posizione per esperti linguistici, cercavano qualcuno esperto in tante lingue, Turco, Tedesco, Svedese, Norvegese, Koreano e Giapponese…e tra le altre anche in italiano.

ape_b_88913

immagine tratta da dday.it

La cosa mi aveva fatto ben sperare… beh oggi tutte quelle posizioni sono state occupate eccetto quella per la lingua svedese, e visto che l’annuncio di Ottobre parlava di esperti linguistici che si occupassero della traduzione dei testi e contenuti della piattaforma Netflix nelle lingue indicate… vuoi vedere che prima dell’estate vediamo il più bel servizio di streaming legale online arrivare finalmente anche in Italia?

Sarebbe una novità meravigliosa, non sentirsi più piratone della rete e poter finalmente vedere tutto ciò che Netflix ha da offrire a cifre contenute, usando il sistema che più ci aggrada, che sia la TV o il PC, il Tablet o la PS3…

La Tv è morta, lunga vita alla TV!

A questo aggiungo che Netflix (prima in assoluto al mondo) ha appena reso disponibile sul proprio sito “House of Cards”, serie tv di nuova concezione, nuova perché invece che venire trasmessa una puntata alla settimana HoC è uscita tutta in una volta (13 episodi) vedibili nei tempi e modi di nostra scelta, senza dover più attendere.

House of Cards non è una piccola webseries, ma un produzione in grande stile, remake di una serie inglese degli anni 90, con interprete principale Kevin Spacey, mica brustolini!

Le review ne parlano bene, l’unica pecca di cui ci si lamenta è che fatta serialmente settimana per settimana crea affezione, resa disponibile tutta in una volta non crea nel telespettatore quel legame con la rete televisiva che tanti frutti ha dato negli ultimi 40 anni!

Attendo di poterla vedere su Netflix Italia…

 

PS: se proprio non potete attendere di vedere Netflix in Italia c’è una piccola estensione per Chorme e Firefox che potrebbe fare al caso vostro: HOLA

 

Condividi questo Articolo:
Send to Kindle
Aree Tematiche Articolo:
Attualità Cinema Entertainment Internet Real Life Tecnologie Televisione
Tag Articolo:
Loggati

33 Commenti

  1. Foto del profilo di Nicholas | Nè Nicholas | Nè 5/2/2013 12:53

    Fuck yeah!
    Era ora, adesso assumiamo tutti quelli di subfactory :D

    • Foto del profilo di alc0r alc0r 5/2/2013 13:34

      E ItalianSubs dove lo mettiamo?

      • Foto del profilo di Nicholas | Nè Nicholas | Nè 5/2/2013 13:41

        Giusto, finalmente fare lingue non servirà solo per baccagliare all’estero

        • Foto del profilo di alc0r alc0r 5/2/2013 14:08

          O per giocare a Ruzzle e Angry Words… ;)

  2. Foto del profilo di Dukko Dukko 5/2/2013 13:20

    Madonna, tra questo e Spotify in Italia… :Q___

  3. Foto del profilo di itomi itomi 5/2/2013 13:37

    In quanti pagherebbero una quota mensile per vedere le serie tv americane senza ritardi, in versione originale, in hd e sottotitolate da professionisti pagati invece che da volontari? Io subito. Adesso. Ditemi dove mettere la carta di credito.

    Ne avevamo già parlato, ma mi pare evidente che il mercato ci sarebbe… il problema è la burocrazia, gli accordi commerciali, la concorrenza… un bagno di sangue.

    Same old shit… speriamo bene.

    • Foto del profilo di Nicholas | Nè Nicholas | Nè 5/2/2013 13:40

      Solo tu? Io conosco abbastanza persone interessate da fare una fila stile release della apple.
      Il mercato c’è eccome, incrociamo le dita…

      • Foto del profilo di itomi itomi 5/2/2013 13:46

        si beh, ricordati però che molti di quelli che oggi dicono “lo farei” poi quando gli dici “ok, sono 39 euro al mese”, o 29 euro o quello che sarà… magari ti rispondono “no grazie, continuo a scaricare gratis”.

        Purtroppo siamo pur sempre in Italia, il paese dei furbyz

        • Foto del profilo di Nicholas | Nè Nicholas | Nè 5/2/2013 13:47

          anche questo è vero…
          Tra l’altro si sa qualcosa di eventuali costi?

          • Foto del profilo di maicolengel maicolengel 5/2/2013 13:51

            No per ora non c’è nessun annuncio ufficiale a riguardo, sono tutte solo supposizioni, ma non credo possa discostarsi troppo dalle cifre US, visto che con l’estensione per firefox e chrome che vi ho postato qui sopra si riesce a vedere Netflix americano e volendo pagare la cifra US ed abbonarsi! Facessero cifre più alte perderebbero una buona fetta dei potenziali clienti!

          • Foto del profilo di itomi itomi 5/2/2013 13:51

            In america costa 8 dollari al mese, ma Netflix non ha questa gran libreria in realtà… ci vorrebbe anche Hulu, allora si…

            Certo che se lo mettessero in Italia a 8 euro, con tutta la libreria sottotitolata (sogna sogna) ecco che sarebbe moolto allettante.

            Ecco cosa hanno ora negli USA: https://signup.netflix.com/BrowseSelection

            • Foto del profilo di maicolengel maicolengel 5/2/2013 14:00

              Beh solo di serie tv ne avrei 7 che al momento trovo tramite altri canali :rofl: :D

            • Foto del profilo di Dr.Fey Dr.Fey 5/2/2013 19:44

              Io mi sono iscritto un paio di mesi fa e Netflix merita un 10 assoluto.
              Peccato per qualche mancanza di serie blasonate (o qualche film) come House o TBBT.

        • Foto del profilo di sweetsuicide sweetsuicide 5/2/2013 19:43

          Quindi tu sostieni che la qualità dello streaming può essere paragonabile a quella di un supporto fisico? Che insomma dobbiamo pagare sempre per avere una qualità minore? Ma qui non c’erano i nerd?

  4. Foto del profilo di parano1dz parano1dz 5/2/2013 13:39

    P.S. House of Cards è una bomba. La prima puntata mi ha stregato, Kevin Spacey maestro vero.

  5. Foto del profilo di Code2 Code2 5/2/2013 13:49

    Il problema si chiama SIAE.
    Se riescono a bypassarli è fatta.

    • Foto del profilo di maicolengel maicolengel 5/2/2013 13:57

      Non è un problema, basta pagarla, e per servizi come netflix (o hulu, o amazon) esistono accordi in tutto il mondo…il problema non è la SIAE, ma tristemente i distributori italiani che doppiano i film e vogliono mille mila soldini per un servizio che non tutti gradiscono…loro si che han tutto da perderci…fossi un doppiatore giovane cercherei di pensare ad una nuova carriera nella vita, tempo 10/15 anni secondo me il doppiaggio sarà sempre di più in via d’estinzione!

  6. Foto del profilo di lucatrademark lucatrademark 5/2/2013 13:59

    Non credo sarà tutto sto successo, noi italiani siamo gente dimmerda, non proviamo il minimo senso d’illegalità nel guardare 4000 serie tv in streaming.

    • Foto del profilo di maicolengel maicolengel 5/2/2013 14:04

      Ma non è poi del tutto vero…noi nerdi siamo così, ma l’80% di quelli che guardano le serie (e non sono nerdi/bravi col pc) alla fine le guardano su sky o addirittura attendono che arrivino sul digitale…a volte credo che ci scordiamo che siamo ancora una nicchia! In crescita ma sempre una nicchia, se tutti i tuoi amici fan così è perché tutti i tuoi amici sono come te….ma se vai in strada e fermi mille persone ne troverai si e no 150 che scaricano illegalmente!

  7. Foto del profilo di Mastrox Mastrox 5/2/2013 15:40

    Ma visto che siamo in tema… Qualche gabola per raggiungerlo da PS3 e Android? :D

  8. Foto del profilo di Pedro99 Pedro99 5/2/2013 15:48

    Esperienza (più o meno) personale:

    Qui in Finlandia, Spotify esiste da anni e da qualche mese è arrivato pure Netflix.
    Risultato? Un sacco di amici che hanno passato la vita a scaricare, hanno felicemente sottoscritto abbonamenti per sentirsi la musica o guardarsi film e serie tv, senza stare a sbattersi. Perchè innanzitutto i prezzi sono onesti!
    Spotify costa 5 euro al mese per la versione premium base (unlimited e senza pubblicità) e 10 per quella con la app per smarthpone (streaming illimitato).
    Netflix qui costa 9 euro al mese. Quando è arrivato, ha pure offerto tipo 3 mesi di prova gratuita. All’inizio il database era così e così, ma in questi pochi mesi dall’attivazione ha aggiunto un sacco di film e serie (inclusa House Of Card, che il mio collega accanto ha giusto guardato ieri sera su Netflix).
    Oppure come esempio si può usare anche Steam: con prezzi molto abbordabili, continue offerte e un ottimo servizio comprendente un sacco di bonus accessori, è diventato appetibile. Sono arrivato all’assurdo che compro giochi che non ho neanche il tempo di giocare! Quindi direi che funziona! :D

    • Foto del profilo di emigliore emigliore 5/2/2013 16:19

      Steam è incredibile, molti dei miei amici si lamentano di doverlo usare per i loro giochi, ma per me è un servizio ottimo. Valve FTW!

    • Foto del profilo di maicolengel maicolengel 5/2/2013 16:20

      per quanto riguarda i giochi che non ho il tempo di giocare ti quoto appieno…pre steam e i suoi saldi non l’avrei mai fatto!

  9. Foto del profilo di Grey Grey 5/2/2013 21:27

    E poi per cosa dovremmo pagare il canone RAI?
    La prima cosa che mi è venuta in mente è che, per lo strano rapporto che c’è in Italia con le TV private/stato (leggeteci quello che volete), questo tipo di evoluzione non sarà di certo incoraggiate..

    Cmq, 20/30€ al mese li pagherei subito (piuttosto che abbonarmi a sky/mediaset premium)…

    • Foto del profilo di perymgael perymgael 5/2/2013 22:54

      il canone rai lo devi pagare perché possiedi un televisore… non perché guardi la rai. Io sinceramente preferisco avere un 42 pollici a cui attaccare il pc e guardare da netflix.

      • Foto del profilo di Sam Crow Sam Crow 6/2/2013 09:18

        Il canone rai non lo paghi solo se hai la tv, ma anche se hai radio, pc o qualsiasi supporto che ti permette un “intrattenimento multimediale” lo chiamano canone Rai ma è una tassa bella e buona. Leggevo che era possibile tramite magheggi scorporare quello che è il canone Rai da quello che è la tassa si possesso e pagare solo quest’ultima ma se non erro la Corte dei Conti ha negato questa possibilità

      • Foto del profilo di Grey Grey 6/2/2013 13:34

        La potevano chiamare anche tassa sulle balle spaziali, ma rimane sempre un finanziamento alla tv di stato, che a differenza di altri paesi, ha una qualità infima ed è un posto un più dove piazzare amici, parenti e donne dall’altossima morale.

  10. Foto del profilo di bako bako 6/2/2013 12:36

    ma noi c’abbiamo cubovision! :popcorn:
    Secondo me dipende dal prezzo. si sa che in italia siamo poco avvezzi all’abbonamento e piu’ al pay as you go (vedi telefonini per esempio).

  11. avatar St3fano.Mongardi 2/7/2013 18:35

    Nel frattempo è già possibile visualizzarlo anche qui in Italia. Ho scritto un post in merito
    http://thewebmate.com/2013/06/17/netflix-in-italia-come-funziona-e-come-vedere-la-famosa-internet-tv-americana/

Lascia un Commento

You must be logged in to post a comment.