They could be the earliest Christian writing in existence, surviving almost 2,000 years in a Jordanian cave. They could, just possibly, change our understanding of how Jesus was crucified and resurrected, and how Christianity was born.

Quante volte, parlando con i nostri amici nelle classiche discussioni di religione da bar, abbiamo tirato fuori la storia per cui Gesù e la Maddalena facevano cose zozze, e che la trinità fosse una scusa per l’incesto e che il bacio di Giuda in realtà fosse molto più in basso?
Amanti del gombloddo, da oggi avete una nuova freccia al vostro arco.

Un gruppo di settanta libri risalenti a circa 2000 anni fa è stato scoperto tra il 2005 e il 2007 in Giordania. Ziad Al-Saad, direttore dell’ente governativo per il patrimonio archeologico Giordano afferma che questa potrebbe essere una scoperta rivoluzionaria per la storia della religione Cristiana. Ed infatti, a quasi venti giorni dall’annuncio arriva la notizia che in questi settanta libri ci sarebbe la prova dell’aperta omosessualità di Cristo.

Tra le varie storie che sono uscite finora spiccano i frequenti ritorni di Gesù a casa da Maria, che secondo Robert Pigott del Guardian potrebbero significare una concezione di Maria più simile a quella Protestante, la storia di Gionata e Davide che si amavano “con tutta l’anima”, ma sopratutto un litigio feroce tra Gesù e Giuseppe, accusato dal figlio per la sua “manliness”, per la sua mascolinità. Traete voi le vostre conclusioni che io sto ancora ridendo.

:bazinga: privato di @pri2p

Guardian
BBC

Aree Tematiche
Archeologia
Tag
Gay Jesus
Giuda
Maria Maddalena
domenica 22 aprile 2012
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd