Mandriva R.I.P. #LegaNerd

Mandriva, questa volta, rischia seriamente di chiudere i battenti: la distribuzione affronta da anni delle difficoltà economiche e Linlux (ex–Occam), il principale investitore, non ha autorizzato il rifinanziamento del progetto. Se la società non avrà un aiuto da terzi, tutte le attività saranno interrotte a partire dal 16 gennaio.

Qualche tempo fa, non ricordo su quale post, si parlava di come la diffusione di Linux sia di fatto impedita dall’eccessiva frammentazione tra distro, window manager, gestori di pacchetti e filosofie.

La morte di una distro è il palesarsi più tremendo di questa situazione, e quando si parla di un progetto con 14 anni di storia (nasce nel 1998 come Mandrake) non si che può che essere tristi per l’immenso (ed evidente) spreco di risorse ed energie che ha portato alla rovina di una delle distro più importanti e di spicco (è stata una delle prime distro entry level per i comuni mortali).

Mandriva R.I.P.

Via OSSBlog

Alessio Marinelli a.k.a. Defkon1

Software developer, appassionato di tutto ciò che è possibile smontare e rimontare in modo differente, ma anche di cinema, fumetti e cucina.

Aree Tematiche
Linux Opensource
Tag
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd