Kombattini #LegaNerd
di
Mokkori
4

Eroi Baldi dai nervi saldi. I Kombattini mettono tutte le loro capacità al servizio del divertimento più sfrenato. Brutti ma buoni, fanno trionfare il bene navigando in un mare di guai. Non c’è impresa impossibile per questi agitati guerrieri super armati! Il segreto dei Kombattini è tutto nell’Ampolla della Forza che portano sempre con sé e da cui si sprigionano tante stelline di esplosiva energia e divertimento!

Dopo gli Exogini, i Pattumeros (grazie @zano ) e i Monster in my pocket mancavano solo loro: le mitiche formiche combattenti!

Introduzione


I Kombattini sono una serie di staction figure alte 4-5 cm, distribuite dalla GIG tra la fine degli anni 80 e i primi anni 90. Si presentano come formiche antropomorfe soldato, ognuna equipaggiata con un’arma o un accessorio; hanno anche una “coda” intercambiabile trasparente (piena di gattini glitterati colma di glitter vari) chiamata ampolla della forza. Venivano vendute in bustine singole, in barattoli da 4 o in piramidi di cartone contenenti 8 o 14 unità.

Un po’ di storia


Il nome originale del prodotto era “Army Ants”, commercializzati alla fine degli anni 80 negli States. Nel 1989 la GIG comprò i diritti alla Hasbro e creò i Kombattini. Nel resto d’Europa (Grecia, Francia, Spagna e Inghilterra), sono divenuti famosi con il nome di Termitors.

Nella versione della Hasbro la serie si divide in due armate che si fanno la guerra a vicenda: la squadra blu capitanata dal Generale Mc-Anther (Matarello il generale) e la squadra arancione guidata dal Generale Patant (Eros il valoroso).

Differenze tra Kombattini e Army Ants


Per riconoscere a quale esercito corrisponda ogni Kombattino nella versione americana ci sono dei particolari: i membri dell’esercito arancione hanno la testa a punta, le antenne aderenti al capo e quattro braccia, mentre i membri dell’esercito blu hanno la testa rotonda, due sole braccia, un grosso naso ovale e i denti aguzzi. Inoltre i kombattini dell’esercito arancione sono di colore azzurro, verde o bianco; mentre quelli dell’esercito blu sono di colore nero, rosa o grigio.

La versione della Hasbro presenta molti dettagli, come berretti o occhiali, pitturati. La plastica è più dura rispetto a quella dei Kombattini, mentre le armi e le ampolle della forza sono più malleabili. Quest’ultime sono di colore opaco e alcune, molto fighe, sono fluorescenti: il glitter ce l’abbiamo solo noi :facepalm:

Curiosità


Il nome italiano per esteso era Ninja Kombattini, ma di ninja vero e proprio c’era solo Vicignini il Rapace. Presumibilmente l’aggiunta della parola ninja fu una scelta puramente commerciale. Furono anche commercializzati prodotti correlati come il giornalino e lo zaino (vedi gallery).

I nomi dei Kombattini sono un tentativo di buffa storpiatura di nomi di personaggi famosi dell’epoca: come al solito gli adattamenti e le censure degli italiani si rivelano agghiaccianti.
Il Kombattino più famoso in Italia (perché nominato nella pubblicità) era Tromba il Bomba.

In approfondimento l’elenco completo dei 40 Kombattini con tra parentesi i personaggi reali a cui si ispirano.
Mostra Approfondimento ∨

Il creatore di uno dei siti che ho usato come fonte compra e scambia Kombattini per completare la sua collezione. Se siete interessati qui c’è il mercatino.

Fonte 1 | Fonte 2

[nggallery id=306]

DyrDoYouRemember è la rubrica che scava nei meandri della tua mente e riporta alla luce ricordi ormai sopiti da tempo.

Mokkori

Termine indicante un fenomeno fisiologico facente parte della sfera maschile.

Aree Tematiche
Toys
Tag
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd