Starfighter Immortale #LegaNerd

Ebbene si, lo “Spillone” vola ancora, e lo fa alla grande, non per un’ aviazione militare, non per divertire il pubblico, ora le sue missioni svolgono un ruolo scentifico, a volte anche per la NASA.

La Starfighter Inc., azienda statunitense con sede presso il “Kennedy” Space Centre in Florida, fondata da Rick Svetkoff ha recentemente aquisito 5 F-104 G “Starfighter” appartenuti all’Aeronautica Militare Italiana.

Gli aerei sono stati pagati un milione di euro per esemplare, la stessa cifra verrà sborsata anche per il trasporto dall’Italia agli U.S.A. e per la ricondizionamento al volo.

La “Starfighter” Inc aveva già in linea di volo 3 F-104 più uno a terra per la “cannibalizzazione” dei ricambi, in quanto col passare degli anni sempre più difficili da trovare.

Tutto questo interesse attorno ad un aereo il cui primo volo è datato 4 Marzo 1954 può sembrare strano, ma sono le sue caratteristiche di volo che lo rendono “immortale”, caratteristiche che al prezzo dell’ F-104 attualmente non hanno rivali.

I vecchi caccia F-104 possono volare in verticale fino a 21.500 metri di quota alla velocità di mach 2, trasportando a bordo come carico attrezzature scientifiche per gli studi sul volo suborbitale.

Potreste non crederci, ma con la fine delle missioni spaziali degli “Space Shuttle” è rinato l’interesse per questo velivolo, con richieste sul mercato dell’usato.

Per ammortizzare l’investimento la “Starfighter” Inc. prevede di chiudere l’anno in corso con almeno 110-120 missioni compiute, che vuole dire una media di 2 missioni al giorno per i suoi F-104, per conto oltre che per la NASA anche per altre agenzie spaziali.

Immortale..

Per saperne di più:

QUI

OPPURE QUI

Bruno Cava

Bruno Cava a.k.a. foten

Vivo di luce led, iniettandomi dosi stratosferiche di fluido PS3, in garage ho parcheggiato il Jet Pilder. Prefazioni di un corto cammino che mi ha portato a voi…

Aree Tematiche
Aeronautica
Tag
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd