SIAE conferma che bisogna pagare per mostrare trailer online #LegaNerd
di
itomi itomi
3

UPDATE: Lega Nerd rimuove tutti i video dal suo sito per protesta contro la SIAE

Dopo aver cercato di fare chiarezza (inutilmente) nell'articolo di ieri, ecco che un’intervista su Punto Informatico riporta finalmente la versione ufficiale di SIAE sulla questione.

A rispondere a Punto Informatico è Stefania Ercolani, direttore dell’Ufficio Multimedialità della SIAE, che in pratica non solo conferma che chiunque pubblichi sul proprio sito deve pagare la ormai famosa licenza da 450€ a trimestre, ma che è anche indifferente il metodo tecnologico con il quale si effettua tale pubblicazione:

Le modalità tecnologiche di comunicazione dei contenuti audiovisivi sono indifferenti. Per quanto riguarda la responsabilità per diritto d’autore risulta indifferente se ciò avviene attraverso embedding o inserimento nel sito o se il sito ospita direttamente il video nella propria banca dati. […]

Non solo, ma pare che questa licenza, chiamata Video on Demand sia in generale applicabile per qualunque video contenente musica:

La licenza Video on Demand riguarda tutti i contenuti video che contengono musica.

La intervista si conclude con un avvertimento della SIAE: se verrete contattati per il pagamento della licenza, non basterà togliere i video per non pagare: dovrete in ogni caso pagare la licenza per l’anno in corso e poi eventualmente togliere i video per non doverla pagare il prossimo anno:

[…] Abbiamo quindi condotto un monitoraggio dei principali siti di movie magazine e simili e, in base alla documentazione specifica che abbiamo acquisito, sono state inviate lettere invitando i titolari di questi siti a sottoscrivere la licenza, regolarizzando così la loro posizione. Nell’invito sono anche fornite tutte le informazioni necessarie e, ove richiesto, ci sono stati incontri per una migliore comprensione delle singole situazioni.

Resta il fatto che gli utilizzi documentati devono essere compensati per l’anno in corso. Se poi i siti lo riterranno, potranno sottrarsi dall’obbligo rimuovendo i contenuti con musica a partire dall’anno prossimo. Il nostro invito rappresenta anche l’occasione per evitare le sanzioni di legge, poiché la licenza deve essere chiesta preventivamente e non successivamente all’uso della musica.

Intervista completa su Punto Informatico

La notizia arriva come un fulmine a ciel sereno nella già allucinante situazione giuridica italiana riguardante internet: non so se avete ancora capito, ma la SIAE ha confermato ufficialmente con quella intervista che per pubblicare su internet un trailer, cioè una pubblicità, non scordiamolo, è necessario pagare una licenza.

Sorvolando sulla questione diritti di autore e tutto il resto, troviamo veramente assurda questa decisione e questa posizione di SIAE, che ovviamente non potendo verificare tutta internet stà semplicemente andando a battere cassa sui siti più conosciuti lasciando tutti nel terrore di ricevere la comunicazione di dovuto pagamento.

Non sono ancora chiari molti punti, ma il senso ormai l’abbiamo capito. Su Lega Nerd stiamo valutando come fare, in ogni caso è molto probabile che elimineremo al più presto tutti i trailer dal sito, se non altro come forma di protesta anche contro alla AGIS che forse non si rende conto di quanto i trailer siano una forma di pubblicità diretta importantissima per l’industria del cinema che rappresenta e quindi la loro diffusione su internet andrebbe incentivata, non certo monetizzata!

UPDATE: Lega Nerd rimuove tutti i video dal suo sito per protesta contro la SIAE

itomi

Antonio Moro a.k.a. itomi

Scrivo editoriali e recensioni su tecnologia ed entertainment. Mi occupo di UI/UX e direzione creativa, soprattutto su progetti web e gaming. Faccio cose e conosco gente su internet dal 1996.

Più info su antoniomoro.com e itomicreative.com

Aree Tematiche
Attualità Cinema Internet
Tag
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd