La storia di Mario #LegaNerd
6

Mario è un personaggio dei videogiochi creato da Shigeru Miyamoto, game designer di Nintendo, nel 1981, anno dell’uscita del videogame Donkey Kong, ai tempi l’idraulico italiano era ancora conosciuto come Jumpman.

Dato che l’articolo è lungo, ho deciso di mettere tutto sotto approfondimento, se non dovesse andare bene, ditelo che rimedio.

La nascita


Miyamoto nel 1981 stava creando per Nintendo un videogame che avesse come protagonisti i personaggi di Braccio di ferro, non riuscendo ad acquisire la licenza per poter usare i personaggi, decise di creare: Jumpman, Donkey Kong e Pauline.

Nella sede Giapponese della Nintendo il personaggio di Jumpman era conosciuto anche come Mr. video, questo nome non era stato comunicato alla sede Americana, la quale notando la somiglianza fra Jumpman e Mario Segale, proprietario dello stabile, decisero di chiamarlo Mario.
Dal gioco Mario Bros. in poi questo divenne il suo nome ufficiale, e cambiò lavoro diventando idraulico.

I baffi e le basette che Mario porta sono uno stratagemma creato da Nintendo per ovviare al fatto che nello sprite non si aveva abbastanza spazio per mostrare la bocca e le orecchie.
Mentre la classica salopette rossa e la maglietta blu gli furono fatte indossare per poter animare correttamente il personaggio senza fargli sparire le braccia.

Storia dal 1981 al 1990



Mario fa il suo debutto come Jumpman nel titolo arcade Donkey Kong, nel 1981.
Inizialmente il suo lavoro è il carpentiere, Mario/Jumpman ha una scimmia domestica di nome Donkey Kong, ma la maltratta, così la scimmia scappa e rapisce Pauline, la fidanzata del protagonista. Lo scopo del gioco è salvare Pauline in una serie di quattro schemi, che si ripetono a livelli sempre più crescenti.

Nel 1982 esce il titolo arcade Donkey Kong Junior, L’unico videogame della serie, in cui Mario è l’antagonista.

L’anno successivo viene lanciato sul mercato Mario Bros., in questo videogame Mario e suo fratello minore Luigi idraulici italiani che lavorano a New York, devono sconfiggere delle creature che vengono dalle fogne della città.

Super Mario Bros viene rilasciato nel 1985 per il Nes, Mario deve salvare la principessa Toadstool (conosciuta successivamente come principessa Peach) del regno dei Funghi, la quale è stata rapita da Re Koopa.
Per salvarla dovrà affrontare 8 livelli composti ognuno da quattro schemi, il quarto schema è sempre un castello presediato da un mini re Koopa.

Nel 1988 ormai forte del suo successo, viene venduto Super Mario Bros 2, il quale da la possibilità di scegliere tra quattro personaggi diversi per affrontare i livelli, ognuno ha le sue abilità e peculiarità.
Toad può scavare più velocemente, Peach può volare per brevi periodi, Luigi può saltare molto in alto, mentre Mario è il personaggio più a tutto tondo del videogame.

Sempre nel 1988 viene rilasciato in Giappone e nel 1990 nel resto del mondo il gioco Super Mario Bros 3, in questo videogame per Nes, si ha la possibilità di scegliere Mario o Luigi per poter sconfiggere gli otto mondi del regno dei funghi e salvare la principessa Peach.

Dal 1989 al 1995



Il primo gioco di Mario per Game boy è Super Mario land, nel quale un alieno di nome Tatanga ha ipnotizzato gli abitandi di Sarasaland e ha rapito la principessa Daisy, Mario riuscirà a salvarla sconfiggendo Tatanga e i suoi scagnozzi nelle quattro aree geografiche di Sarasaland.

In Super Mario World facciamo la conoscenza di Yoshi il piccolo dinosauro che aiuterà Mario e Luigi nella missione di salvare Peach che è stata rapita da Bowser. Incontriamo anche un altro nemico di Mario nel gioco per Game boy, Super Mario land 2: 6 Golden Coins, dove la controparte antagnoista di Mario, Wario ha conquistato il territorio dell’idraulico italiano e si è stabilito nel castello del protagonista, toccherà a Mario ancora una volta fare giustizia.

Nel 1995 esce per il Super Nintendo il gioco Super Mario World 2, dove incontriamo per la prima volta Baby Mario e Baby Luigi, il piccolo Luigi viene rapito e tocca al neonato Mario, a bordo di Yoshi cercare di salvarlo dalle grinfie di Bowser e Kamek.

Dal 1996 al 2002



Esce il Nintendo 64 e in contemporanea fa il suo debutto la prima versione 3D di Mario con il gioco Super Mario 64.
Lo scopo del gioco è quello di salvare Peach, rapita da Bowser, raccogliendo le stelle che Bowser ha disseminato in tutto il castello e attraversando quadri che portano ad altri mondi presieduti da scagnozzi di Bowser.

Nel gioco Super Mario Sunshine per Gamecube, Mario in vacanza nell’isola delfino viene scambiato per Mario ombra, un losco figuro che somiglia a Mario che se ne va in giro ad imbrattare i muri, Mario aiutato dalla Splac 3000, deve ripulire l’isola e nel contempo sconfiggere Mario ombra, che successivamente nel gioco si scoprirà essere Bowser Jr.

Dal 2006 a oggi



Bowser Jr nel gioco New super Mario Bros per DS, presentato in 2.5D rapisce Peach e tocca a Mario farsi strada tra otto livelli per salvarla, affrontando i classici antagonisti che ormai gli sono famigliari.

Con l’arrivo della console Wii, esce anche il gioco Super Mario Galaxy, dove il nostro eroe deve salvare Peach che è stata portata nel centro dell’universo da Bowser,Mario deve prendere le power star per poter riavere con se la propria amata.

Sempre per la Wii esce il best seller New Super Mario Bros Wii, gioco in 2.5D, dove è possibile giocare fino a quattro giocatori contemporaneamente per sconfiggere Bowser e salvare Peach.

Nel sequel Super Mario Galaxy 2, Bowser in formato gigante atacca il regno dei funghi e riporta Peach al centro dell’universo, Mario deve prendere nuovamente le power star per aggiungere carburante alla navicella che usa come trasporto tra le varie galassie al fine di salvare Peach.

Apparizioni



Mario oltre ad avere una serie di videogiochi a lui dedicati, è stato protagonista o comparsa di numerosi altri videogame coprendo moltissimi generi diversi come: puzzle, rpg, guida, tennis, calcio, basket, baseball, party game e giochi olimpici invernali ed estivi.

Inoltre Mario ha avuto numerosi adattamenti per la televisione, come una serie di cartoni animati intitolata Super Mario.

E’ del 1993 invece il film Super Mario Bros interpretato da Bob Hoskins il quale non ha avuto il successo atteso e ha deluso molto l’attesa dei fan.

Fonti qui e qua


Ringraziamenti
Dato che oggi è il mio compleanno su LN, volevo ringraziare tutti voi per aver letto e a volte anche apprezzato i miei articoli, in questi 365 ho fatto il lurker molte volte, ma sono sempre stato fedele alla lega e ai suoi lettori e autori, ringrazio davvero tutti, dal grande immenso capo all’ultimo iscritto, grazie davvero, senza un pubblico, anche piccolo, non avrei mai postato i miei primi bazinga per diventare autore di LN, non mi sono mai trovato così bene in una community che va anche oltre il concetto della parola stessa.
Ancora Grazie e un buon LN compleanno a me :)

Lucaman89

Giovane nerd con acciacchi di un ottantenne che se la spassa con i retrogames che non ha vissuto nella sua infanzia.
Sempre alla ricerca di incauti da fare, la sua carta di credito ringrazia copiosamente dopo essere stata sfregata ben bene.

Aree Tematiche
Cultura Entertainment Games Select Videogames
Tag
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd