29
2

Si era già parlato quo di una vacanza nella terra di mezzo già preconfezionata ma non ho trovato nè sul forum nè sul Blog la mappa dei vari Set.

Il Signore degli Anelli fu girato in 274 giorni, usando 350 Set costruiti appositamente in più di 150 località in tutta la Nuova Zelanda (inclusi 30 siti del Dipartimento di Conservazione). L’uso dei siti protetti e di Parchi Nazionali significa che Jackson dovette ricorrere a un avvocato specializzato per ottenere il consenso di girare in aree protette.

Per riprendere in Parchi Nazionali si son dovute sradicare numerose piante per far posto per il set, temporaneamente ospitate in grandi nidi su misura, poi reimpiantate al termine delle riprese. In Queenstown, il sito dove venivano riprese le grandi battaglie de Il Signore degli Anelli, erano sul set fino a 1100 persone ogni giorno. Per proteggere le piante da calpestio, son stati deposti una massiccia quantità di tappeti rossi. La posizione delle persone doveva anche fare in modo che non si distruggessero i simboli culturali.

In Questo sito ci sono anche le Coordinate e il link a Google Map (figherrimo) per molti Siti de Il Signore degli Anelli

e per finire è possibile acquistare una guida (qui) turistica e non solo, difatti oltre ad informazioni riguardanti alloggi e servizi, vi sono impressioni e giudizi sui luoghi, oltre a delle interviste al cast

Ian Brodie’s guide enables fans of Peter Jackson’s cinematic masterpiece to experience their own unique insight into the magic and complexity of Middle-earth. Produced with the full cooperation of New Line Productions, Inc., he presents a comprehensive review of the movie locations, useful touring information including accommodation, food and entertainment suggestions, interviews with key cast and crew, and a foreword written by Peter Jackson.

Immagine ad alta definizione qua

Fonti: newzealand.com.au, asni.net, tourism.net.nz , doc.govt.nz e amazon.com

Via Bazinga! Grazie a Kraun

Aree Tematiche
Cinema Infografica
Tag
martedì 5 aprile 2011
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd