Emigranti d'Italia #LegaNerd
di
Argo
3


Quella settimana l’Atlantico era stato tranquillo, le navi partite dall’Europa dopo il sette aprile avevano raggiunto quelle salpate ai primi del mese, rimaste intrappolate in giornate di tempesta. Così arrivarono tutte insieme, dando vita ad un ingorgo eccezionale, mai visto, creando la data simbolo dell’immigrazione americana: il 17 aprile 1907.

Stanno montando una tendopoli vicino casa mia.
La gente non sembra avere timore di questa novità, mi chiedo cosa direbbero a Preganziol.
Non capisco questo diffuso “razzismo inconsapevole” che serpeggia per l’Italia al sentir parlare di immigrazione. Noi che siamo i “più immigrati di tutti”.
E’ con questo pensiero che mi sono messo a cercare qualche informazione sul nostro passato da immigrati, c’ho messo due minuti.
La mia bocca si è spalancata ed io sono rimasto qualche istante inebetito davanti al monitor : dalla metà dell’ottocento alla meta del novecento 29 milioni di italiani sono emigrati all’estero. WTF!
Non mi immaginavo cifre del genere.
Il 17 aprile del 1907 sbarcarono a Ellis Island, ai piedi della Statuta della Libertà, 11747 persone. Record imbattuto per New York.
Quell’anno approdarono nella terra della libertà un milione e 300 mila persone, 250 mila solo ad aprile.
Ad aspettarli c’erano gli antenati dei nostri CPT. Nell’approfondimento trovate la “selezione” che dovevano affrontare allo sbarco.
Differenze ed analogie con i nostri giorni: adesso non c’è chi viaggia in prima classe.
Mostra Approfondimento ∨

Col senno di poi:
Mostra Approfondimento ∨

argo

TANAMADANA!

Aree Tematiche
Cultura Storia
Tag
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd