Z-Boys #LegaNerd
2

“Gli Z-Boys stavano sempre tra di loro. Eravamo un gruppo talmente unito che attingevamo alle qualità di ognuno per creare uno stile che alla fine si rivelò unico. Il nostro stile individuale era una combinazione del lavoro di gruppo.” Wentzle Ruml

Inizio anni ’70, Los Angeles, Dogtown.

Nascevano gli Z-Boys, un team composto dai migliori surfisti di tutta Pacific Ocean Park, dodici giovanissimi ragazzi che non avevano un soldo ma che riusciranno a scrivere la storia dello skate.

Subito tre dei dodici ragazzi iniziarono a far parlare di loro: Stacy Peralta, Tony Alva e Jay Adams. Dovevano trovare qualcosa da fare al pomeriggio dato che, per surfare, le migliori onde erano alla mattina, così decisero di iniziare ad andare con lo skate; fu una vera e propria rivoluzione.

Dovete sapere che all’epoca lo skate era praticamente diventato un gioco per bambini, non esisteva nessun commercio vero e prorio perciò, utilizzando una tavola di legno e delle rotelle da pattini, iniziarano a costrurire i propri skate. Il loro stile si isprirava al surf, si diceva che surfassero sull’asfalto, con un metodo mai usato da nessuno e totalmente innovativo per l’epoca.

Iniziarono così i contest, a quel tempo esistevano solo categorie come slalom e freestyle e, come potete immaginare, il team ottenne risultati impressionanti in tutti quelli che partecipava.

Ma il denaro iniziò a fare gola ai ragazzi, perciò si divisero le strade ma continuarono a partecipare ai contest come rivali: Peralta, forse il più tecnico e commerciale per la Gordon and Smith, Tony Alva, l’inventore dei trick aerei fonda a 19 la Alva Skates e viene eletto come miglior skater dell’anno nel ’77 e Jay Adamas, l’unico rimasto fedele a Jeff Ho Zephyr Shop fino alla fine; è considerato da molti il primo vero skater non pensava a niente non pensava ai soldi pensava solo a fare i suoi trick e riusciva dannatamente bene.

Ora forse il più conosciuto è Peralta che, abbandonò le competizioni per fondare la Powell Peralta’s Bones Brigade un team che lanciò Tony Hawk e Rodney Mullen.

Non sono un esperto ne di surf ne di skate, ci andavo quando ero un bambino e il massimo che sono riuscito a chiudere è stato un kickflip per cui perdonatemi se non sono entrato molto nella spiegazione della loro tecnica, vi lascio con un video :

Mostra Approfondimento ∨

Ultima cosa, della loro storia parlano il documentario Dogtown and Z-boys ed il film Lords of Dogtown, lo consiglio anche per la fantastica OST.

Fonti: Qui e la visione dei due film.

parano1dz

http://www.facebook.com/profile.php?id=1469531696 --->Qui trovate me stesso su facebook.
Aree Tematiche
Cinema Sport
Tag
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd