Mario Farneti - Occidente #LegaNerd

L’Italia una potenza mondiale? Fantascienza? No, quasi, è fantastoria. Anzi a ripensarci bene è anche fantascienza, ma ci arriveremo.
Mario Farneti è uno scrittore italiano, tacciato di fascismo da alcuni intellettualoidi in Italia, ma apprezzato in vari premi e recensito perfino dal ‘The Times’, che ha prodotto una bellissima trilogia che tratta del Nuovo Occidente, l’Europa sotto il predominio dell’Italia Fascista.
Partendo dal presupposto che Mussolini abbia preso la decisione di non entrare in guerra a fianco di Hitler (c’è un racconto scritto successivamente che si ispira proprio a questo fatto ad opera di un altro autore, qui potete leggerlo) Farneti costruisce tutta una nuova Storia: nove mesi dopo l’attentato ad Hitler del 1944 che chiude la Seconda Guerra Mondiale, Stalin apre la terza guerra mondiale che vede la vittoria delle camicie nere. Si viene così a formare un impero che dall’Ucraina si estende fino all’Eritrea.

La trilogia è composta da:
-Occidente, 2001
-Attacco all’Occidente, 2002
-Nuovo Impero d’Occidente, 2006

Il primo romanzo si apre sulla Guerra del Vietnam in cui a fianco degli americani si trovano i fascisti e qui si fa la conoscenza del protagonista della trilogia, Romano Tebaldi.
In spoiler una breve panoramica sulla trama.

Nel primo romanzo i fascisti devono affrontare un colpo di mano della monarchia e dei monarchici, Mussolini, ormai ultranovantenne, muore nel rifugio del Gran Sasso e passa il potere ad un Triumvirato di cui fa parte Romano Tebaldi, messosi in luce nella storia; nel secondo invece un’arma che si sospetta fosse stata progettata da Marconi viene usata dagli arabi per distruggere tutte le apparecchiature elettroniche dando il via all’invasione dell’Italia, che verrà respinta e Tebaldi diverrà il nuovo Duce. In questo secondo libro si inizia ad intravedere maggiormente la fantascienza poichè vengono risvegliati gli Atlantidei, che collaboreranno alla grandezza dell’Impero e forniranno la tecnologia che si vedrà nel terzo libro, in cui si ha un tipico paesaggio fantascientifico, fatto di astronavi e con la Luna colonizzata. Essendo il 2012, ci saranno nemici potenti che sconvolgeranno il globo con epidemie e catastrofi, ma l’Occidente ne uscirà vincitore e potrà fondare il Nuovo Impero d’Occidente, un’unica nazione planetaria sotto le antiche insegne dell’Impero romano

Per chi non vuole spoilerarsi nulla, dal 1972 si passerà nel secondo libro ad un attacco da parte di un fronte arabo unito capeggiato da un Bin Laden nel 1992 per finire nel 2012 con la resa dei conti finale contro un nemico antico quanto perduto nelle nebbie della fantascienza.
Il merito della trilogia infatti è quello di riadattare la storia del Ventennio e i misteri che la circondano (il Raggio della Morte di Marconi, i rituali pagani, l’OVRA).
Se non avete preconcetti particolari e non ricadete nella categoria di quei tali che ci riconoscono l’apologia di fascismo, questa saga sarà per voi avvincente e degna delle saghe più conosciute.
E’ disponibile in paperback della TEA, quindi se lo trovate incautate, garantisco io :-D

Aggiungo che successivamente alla conclusione della saga sono usciti degli albi a fumetti editi dalla Cagliostro che riprendono alcune vicende accennate dai libri e le sviluppano. Questi pero’ non ho avuto ancora il piacere di leggerli.

In approfondimento una renderizzazione, fatta da un architetto, della Roma del futuro ispirata al terzo libro.
Mostra Approfondimento ∨

Sito dell’autore
Libri ordinabili qui,quo,qua

Aree Tematiche
Libri
Tag
mercoledì 9 marzo 2011 - 19:25
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd