Lo studio di Hans Zimmer #LegaNerd

Chi sia Hans Zimmer lo sappiamo tutti. Se proprio qualcuno non avesse la più pallida idea di cosa possa aver fatto per essere così noto, vada a prendersi la colonna sonora del Cavaliere Oscuro, o quella del Gladiatore, o di Inception, o dei Pirati dei Caraibi… vabbeh, mi fermo, avete capito cosa dovete cercare.

Di Zimmer, come dicevo, conosciamo tutti qualcosa. Quello che è ignoto ai più è il suo studio.

Trey Ratcliff (che abbiamo già incontrato grazie allo Zio Jama) è andato a visitarlo e ne ha tratto un discreto reportage fotografico, oltre a un bell’articolo per il suo blog.

Tra le cose più interessanti, il fatto che Zimmer sia, fondamentalmente un “visivo” (ma no? A giudicare dal suo studio, non l’avrei proprio detto, NdBotty), dal che deriva, con ogni probabilità la sua passione per la realizzazione di colonne sonore cinematografiche.
E inoltre il fatto che, nonostante il suo “NORAD array of computers” gli permetta di simulare agevolmente un’intera orchestra, egli esiga che l’esecuzione ultima sia di un’orchestra reale. Da musicistamusicante mi è piaciuto molto un passaggio di Ratcliff, che riporto qui, dedicato agli altri musici che ci sono tra noi…

Hans is aware of the “fragile existence of orchestras.” The idea that we can all come together as the public and hear a real orchestra play is still very important, so he still commissions the actual work to be done by a mass of passionate individuals. The new sounds that emerge are still so different, and much more organic, than what comes out of a computer alone. Many humans can come together to make something more special than several computerized sound-samples coming together.

And then Hans has an even higher magnitude level of romanticism around the entire orchestra. He says that we, as humans, “would suffer an irreplaceable loss of grace” if he and other Hollywood entities stopped being a vital part of this circle of life. And if everything were to be computerized, he laments, “the uniting emotional experience we get from hearing and seeing a great orchestra would end.”

Via Stuck in Customs, dove trovate anche le immagini a risoluzione paura.

Aree Tematiche
Cinema Fotografia Musica
Tag
recording studio
giovedì 3 marzo 2011
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd