La Cina e il nucleare riciclato #LegaNerd
di
Luce

Nel deserto del Gobi, dai laboratori della China National Nuclear Corporation, arriva la dichiarazione di aver trovato come usare le scorie nucleari.
I dettagli tecnici non sono stati forniti, si sà solo che è un riprocessamento chimico definito sicuro.

Con questo ultimo esperimento abbiamo prodotto uranio e plutonio di qualità standard, per cui possiamo dire che è un grande successo
ha commentato Wang Junfeng, direttore del progetto.

Che la scoperta scientifica cinese sia legata alla costruzione di sei reattori AP1000, con tecnologia Toshiba-Westinghouse di terza generazione avanzata? è un ipotesi, plausibile nel suo contesto.

Chi più, chi meno, conosciamo il problema delle scorie nucleari e i rischi che determinano per ambiente e persone. Sia della loro gestione che del loro smaltimento. Una prospettiva di riutilizzare questo carburante già irradiato, e allungare il periodo di copertura delle riserve di uranio di almeno 3.000 anni, risolverebbe molti problemi.
Ci sarebbe l’opportunità di avere un lasso di tempo maggiore da investire nelle ricerche su energie alternative.
O cambiare pianeta…

La dichiarazione che ha fatto il giro:
The New York Times

Altre Info:
Progress
Ansa
Nuclear News

Aree Tematiche
Fisica
Tag
mercoledì 16 febbraio 2011 - 21:26
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd