Vintage Games #LegaNerd

Ok..questo è il mio primo articolo qui su Lega nerd, mi sento onorato, mi sento confuso, mi sento …come se avessi un mirino laser puntato sulle tempie…maledetti cecchini..

Ma passiamo all’articolo:
Vintage Games è un libro, ma che dico un libro…è il libro, che ogni amante di retrogames deve avere sempre a portata di mano.
Bill Logiudice e Matt Barton, i due autori, vi accompagneranno per mano attraverso 25 capitoli composti da altrettanti giochi che hanno fatto la storia del genere che rappresentano. Si parte da Alone in the dark (1992) padre dei survival horror, e si finisce con Zork (1980) avventura testuale per eccellenza. Nel mezzo ci troviamo di tutto: Super mario, Pac man, Diablo, King’s Quest, Final Fantasy, Dune etc..
Il tutto scritto con grande professionalità e impegno, pur rimanendo con un tono abbastanza leggero e accattivante.
Mentre vi viene narrata la storia di questi mostri sacri dell’arte videoludica, non mancheranno le curiosità sulle varie case di produzione e gli “intrecci” che nascono dietro ogni titolo.
Ci sono poi anche stralci di interviste di autori, prese da varie fonti.. Una delle più succose è quella di Ron Gilbert (Autore di The secret of Monkey Island) tratta da un suo intervento del 1989 intitolato “Perchè i giochi di avventura fanno schifo”:

”Alcune persone sostengono che seguire le mie regole rende i giochi troppo facili. Non sono d’accordo. Quello che rende i giochi difficili sono gli enigmi arbitrari e incoerenti.La maggior parte richiede un approccio casuale o lunghe e ripetitive sessioni in cui il giocatore deve digitare “accendi la candela con il fiammifero”, “accendi la carta con il fiammifero”, “accendi il tappeto con il fiammifero” finché non succede qualcosa.Questo non è gameplay impegnativo, è masturbazione. Ho giocato un titolo in cui si doveva lasciar cadere la cartina di una caramella in una stanza per aprire una botola (ho cambiato il nome degli oggetti per proteggere i colpevoli. Dov’è il senso? non c’è ecco tutto. Mi è stato risposto che questo è un -enigma avanzato-“

Insomma Vintage games, è uno scrigno di perle che difficilmente si trovano sparse per la strada.
Se volete saperne di più andate qui dove troverete anche i capitoli extra.

Io non me ne sono affatto pentito… ma io sono un malato di retrogames.

ok… incrocio le dita…

http://www.vintagegames.it

rabbercio

"piccola perchè piangi? perchè sono un grande artista?"
Aree Tematiche
Libri Videogames
Tag
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd