Google assume, Yahoo! licenzia #LegaNerd


Abbiamo avuto un ottimo anno e un trimestrale forte, abbiamo intenzione di investire in Europa: faremo 1000 assunzioni entro il 2011

Alla faccia della crisi!! :-O

Ad annunciarlo è stato Eric Schmidt durante la Dld Conference di Monaco di Baviera della scorsa settimana. Ed è proprio degli scorsi giorni anche la lettera con cui lo stesso Schmidt ha rassegnato le dimissioni dal suo ruolo di Ceo in quanto appena nominato neo-presidente esecutivo di Google.
All’interno della compagnia da più di 10 anni lascerà il suo posto a Larry Page il prossimo 4 aprile, non un volto nuovo per l’azienda essendo uno tra i co-fondatori.

La cosa quantomeno simpatica è il bonus d’uscita che è stato riservato a Eric Schmidt per il suo cambio di ruolo e responsabilità all’interno dell’azienda: 100 milioni di dollari fra azioni e stock option, premio battuto solo dal Ceo Motorola nel 2008, Sanjay Jha che si era cuccato 103 milioni di dollari.

Entro due anni le vendite degli smartphone avranno superato quelle dei pc. Il settore mobile sta crescendo otto volte più rapidamente di quello dei computer”.

Sembrerebbe quindi che Google sia orientata verso la navigazione web in movimento, sia sugli smartphone sia sui dispositivi mobile di nuova generazione, come i tablet PC.

Fra gli obiettivi che la società di Mountain View intende perseguire sembrerebbe esserci anche quello di semplificare la vita agli utenti; Schmidt, infatti, ha dichiarato che “La tecnologia comincerà a fare ciò che vogliamo, invece di dover essere noi a chiedere cosa vogliamo fare con la tecnologia”.

Schmidt ha dichiarato, inoltre, che nel suo nuovo ruolo (che ricoprirà a partire da aprile) passerà più tempo a dedicarsi ai rapporti con i governi e all’immagine pubblica di Google. “Abbiamo avuto problemi con alcuni governi”, ha detto, aggiungendo però che “la posizione di Google in Cina sembra essere stabile per il momento”.

L’annuncio delle nuove assunzioni arriva per la verità a fronte dei dati finanziari di chiusura del 2010, dati da far girare assolutamente la testa: ricavi per 8,44 miliardi di dollari con un trend di crescita del 26%; un utile netto di 2,54 miliardi di dollari in crescita del 29% rispetto allo scorso anno a fronte di 7,81 dollari per ciascuna azione. Un andamento in borsa che si è impennato a seguito della notizia del cambio di poltrona e degli investimenti in Europa.

Non sembra invece passarsela benissimo Yahoo! come si legge in questo articolo di qualche giorno fa:

Yahoo!:taglia forza lavoro, -1% occupati
Mossa della societa’ per aumentare i profitti

(ANSA) – NEW YORK, 25 gen – Yahoo! taglia la propria forza lavoro. Il motore di ricerca – riporta l’agenzia Bloomberg – ridurrà dell’1% l’occupazione a livello mondiale per aumentare i profitti. Le assunzioni continueranno a sostenere le “priorità” individuate.

(Fonte Ansa)

Fonti SwissInfo.ch | Ansa | IctBusinnes.it (1) | IctBusinnes.it (2)

JamesElio | Nè a.k.a. JamesElio

..la vita spesso è una discarica di sogni, che sembra un film dove tutto è deciso, sotto ad un cielo d'un grigio infinito..
Aree Tematiche
Lavoro Real Life Tecnologie
Tag
lunedì 31 gennaio 2011 - 14:00
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd