Queue: il Monopoly comunista #LegaNerd
di
Gheivs

Gli addetti presso l’Istituto di Ricerca in Polonia hanno elaborato quest’idea, che vedrà i giocatori con il compito di acquistare un elenco di elementi essenziali come il pane e carta igienica.
Piuttosto che cercare di forzare gli altri giocatori in fallimento, però, Queue li incoraggerà ad allinearsi in modo ordinato alle entrare di negozi di proprietà statale. Non è così attraente come la costruzione di un impero immobiliare, non è vero?
Eppure, il creatore del gioco Karol Madaj ritiene che sarà un prezioso strumento didattico – e anche divertente … probabilmente.
‘Il gioco non solo rende i giocatori coscienti del come funzionava la compravendita in Polonia sotto il comunismo. Insegna anche loro che cosa è e come fare la coda – qualcosa che la gente sembra aver dimenticato’ ha detto.
Sembra fico, giusto?
Invece di imprevisti e probabilità, il giocatore percherà le wild cards, che possono essere positive – mandandoli in cima alla coda a causa di un connection Party comunista – o negative, come vedere un negozio chiuso per motivi di “decadenza”.
Preparatevi per alcune partite selvagge quando questo gioco colpirà gli scaffali. (tradotto da metro.co.uk)

Sarà pure educativo ma mi sa di noia mortale. E poi ne faccio già troppa di coda la mattina in auto, comincerei a sclerare in tempi record.

Articolo su metro.co.uk

lucagaverina

Meglio un ago in un pagliaio, che un paglio in un agaio.
Aree Tematiche
Boardgames Europa Politica
Tag
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd