La gomma da masticare #LegaNerd

Nel dicembre del 1869, negli Stati Uniti, viene depositato un brevetto da tale William Finley Semple riguardante una gomma da masticare da usare come sostitutivo del dentifricio. Questa gomma era costituita da una mistura di Chicle, gomma naturale ricavata dal Manilkara chicle, liquirizia e carbone, credendo che questi elementi insieme avrebbero pulito i denti durante la masticazione. Inoltre pensava che avrebbe rinforzato la muscolatura facciale delle persone. Non ci sono però prove del fatto che Semple abbia poi commercializzato questa sua invenzione, anche se pare avesse un negozio in Mount Vernon.

La storica William Wrigley Jr. Company, attiva ancora oggi e che produce la famose Orbit, cominciò nel 1892 a produrre e a commercializzare le prime gomme da masticare vendendole in confezioni che contenevano le gomme e il lievito in polvere (WTF?). Ma presto passarono alla commercializzazione delle sole gomme, le quali ebbero maggiore successo rispetto al lievito.

In realtà l’uso della gomma da masticare è molto più antico in quanto le prime tracce risalgono addirittura ai Maya, che erano soliti masticare palline di gomma ricavandole appunto dalla pianta di Manilkara. In seguito anche le prime gomme moderne erano costituite principalmente di chicle, ma poi si passò al poliisobutilene, un materiale sintetico, e all’aggiunta di gomma xanthana E415, un polisaccaride estratto da batteri, per le sue proprietà addensanti che incrementano la viscosità del chewingum. Allo stesso modo inizialmente, come dolcificante, venne utilizzato lo zucchero, ma questo favoriva la carie. Così si passò allo xilitolo (estratto da fragole, betulle, lampone, prugna e anche dal grano) che è stato comprovato essere un potente antibatterico che ha addirittura la capacità di prevenire la carie (peccato che in medie dosi può contribuire all’emissione a spruzzo di deiezioni organiche).

Ciò che mi ha stupito è stato sapere che in Italia la quasi totalità di chewingum che si trovano in vendita è prodotta da un unico gruppo multinazionale Italo-Olandese: la Perfetti-Van Melle.
Fanno tutto loro: le Big Babol, le Vivident, le Brooklyn, le Vigorsol, le Daygum , le Happydent oltre altri prodotti dolciari molto famosi!

La storia della Perfetti ha inizio nel 1946 a Milano dove i due fratelli Perfetti, Ambrogio ed Egidio, fondarono il Dolcificio Lombardo. La loro fortuna iniziò a metà degli anni ‘50 quando decisero di iniziare a produrre e commercializzare il chewingum arrivato qualche anno prima con gli alleati americani durante la Seconda Guerra Mondiale. Ovviamente come primo nome non poterono che usare quello di uno dei ponti più famosi d’America: il ponte di Brooklyn e presto queste gomme vennero chiamate anche “gomma del ponte”.
Mostra Approfondimento ∨

La Van Melle nasce invece nel 1900 a Breskens, in Olanda, dove Izaak Van Melle converte la panetteria del nonno in una piccola azienda di caramelle. Grazie anche alle Mentos e alle Fruittella in poco tempo crebbe tanto da diffondersi in tutto il mondo. Negli anni ’90 la Perfetti ne deteneva il 37% del pacchetto azionario fino a quando nel 2001 ne ha acquisito l’intero pacchetto.
Nel 2006 acquisirono anche il marchio Chupa Chups, quindi possiamo dire che i prodotti della Perfetti-Van Melle “escono dalle fottute pareti!”.

Non lo sai? Sapevilo
Come staccare una gomma da masticare attaccatasi ai pantaloni o altro indumento? Molti sono i metodi, ma forse quello più efficace consiste nel bagnare la gomma attaccata con dell’alcol (quello rosa che abbiamo a casa) e mettere il tutto nel congelatore. Dopo 4 ore potremo staccarla con facilità e mangiarla di nuovo ;)

Un grazie a Pedro99 e a torakiki812 per alcune precisazioni.

Mostra Approfondimento ∨

netstorm

Adoro coltivare melanzane, collezionare coriandoli, il sapore della rugiada sulle foglie di passiflora e riconoscere sagome di animali estinti in cumulonembi instabili.

Aree Tematiche
Cultura
Tag
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd